Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ RECENSIONE ] Il Giardino delle Farfalle di Dot Hutchison | Newton Compton editori


Buongiorno Lettori! 
Come avete trascorso il weekend? Io mi sono dedicata alla lettura di La mappa che mi porta a te di J.P. Monninger - troverete la mia opinione online molto presto - e alla stesura di una recensione che mi portavo dietro da qualche giorno: Il Giardino delle farfalle di Dot Hutchison per Newton Compton editori. Se mi è piaciuto? Non vi resta che scoprirlo...

IL GIARDINO DELLE FARFALLE di Dot Hutchinson
Prezzo: 10.00€ | Pagine: 336
Vicino a una villa isolata c’è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un’ombra gentile e... una collezione di preziose “farfalle”: giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c’è il Giardiniere, un uomo contorto, ossessionato dalla cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, una delle sopravvissute viene portata via per essere interrogata. Gli agenti dell’FBI Victor Hanoverian e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, che si fa chiamare Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all'ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nella deposizione della giovane donna, che ha delle ali di farfalla tatuate sulla schiena, non mancano buchi e reticenze...
Il Giardino delle Farfalle è il vuoto siderale! 
Brutale? Forse. Onesta? Assolutamente sì.

Vedete negli ultimi anni siamo stati letteralmente sommersi da grandi thriller o da irresistibili romanzi o ancora da inconsistenti paragoni che, soprattutto in certi specifici casi, sarebbe meglio evitare per non indurre inutilmente in tentazione. Il mio approccio con Il giardino delle farfalle è iniziato nel migliore dei modi, frutto di un appassionato consiglio letterario di La lettrice sulle nuvole scaturito dal weekend pontremolese di cui certamente avrete sentito oramai parlare. Prima di addentrarci più nello specifico della recensione, mi sento di dover sottolineare un aspetto fondamentale legato a questo romanzo: Il giardino delle farfalle non è un thriller!
7

[ GSSP Fare Un Romanzo ] Quando Le #BancarellaBlogger Diventano Giurate | Scopriamo insieme gli elementi del romanzo

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
Se vi è capitato di lanciare uno sguardo alla pagina facebook la sigla GSSP non vi risulterà affatto nuova...
Per tutti gli altri, di cosa sto parlando?


« Il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri è un laboratorio di scrittura online della durata di tre mesi, durante il quale i partecipanti lavorano a esercitazioni e romanzi su una piattaforma condivisa e protetta da password. È pensato per chi vuole mettersi alla prova con la scrittura narrativa, per chi cerca la propria voce 
o per chi ha semplicemente bisogno di una scusa per scrivere qualcosa ogni settimana. »

Dopo aver conosciuto più da vicino il Gruppo con La Libridinosa, la gara degli incipit insieme a La spacciatrice di libri e il Forum grazie a La lettrice sulle nuvole, oggi andremo ad indagare in profondità scoprendo insieme a Barbara Fiorio - scrittrice e capobranco del GSSP - quali elementi non possono certamente mancare in un romanzo e in che modo il laboratorio lavora, passo dopo passo, insieme agli intrepidi scrittori pigri. 
Per ulteriori informazioni: http://www.scrittoripigri.com/

GLI ELEMENTI DEL ROMANZO

Nel GSSP Fare un romanzo io faccio lavorare gli Scrittori Pigri su quelli che considero gli elementi principali per definire la struttura di un romanzo. Si comincia dal PROTAGONISTA: ognuno deve presentare il proprio e farlo con dettagli anche minuscoli, anche quelli che potrebbe non usare mai nel libro, come, che so, la misura delle scarpe o il gusto preferito del gelato. L'autore deve conoscere molto bene il proprio personaggio principale per poterlo far muovere con coerenza nella storia. Poi si lavora sul suo LINGUAGGIO: la caratterizzazione di un protagonista (ma non solo di un protagonista) passa anche dal suo linguaggio, lo rende riconoscibile e tondo, tridimensionale.
2

[ RECENSIONE ] I Tre Volti di Ecate di Vito Santoro | Edizioni Spartaco

Buongiorno Lettori! 
Dopo aver divorato almeno un centinaio di pagine di La mappa che mi porta te di J.P. Monninger e aver concluso quello che potrei definire un vuoto siderale letterario - di cui vi parlerò nei prossimi giorni - è arrivato il momento di condividere con voi una nuova recensione, frutto della collaborazione con la casa editrice Edizioni Spartaco. Sto parlando di I tre volti di Ecate dello scrittore brindisino Vito Santoro.

I TRE VOLTI DI ECATE di Vito Santoro
Prezzo: 10.00€ | Pagine: 185
Alberto e Dario sono ladruncoli, ragazzi difficili che sarebbero piaciuti a Pier Paolo Pasolini. Da una villa lussuosa i due rubano un reperto di valore, la statua di Ecate, una delle divinità più misteriose della iconografia greca, traghettatrice delle anime degli uomini nel regno dei morti. Il giorno dopo il colpo, accanto ai piedistallo vuoto, c'è il cadavere di uno sconosciuto. Chi è e perché è stato ammazzato?
Del caso si occupa il commissario Nebbio, poliziotto sadico e corrotto. Attori e vittime di un gioco più grande di loro, Alberto e Dario chiedono aiuto a un miliziano solitario e dal passato in chiaroscuro, Mario Sforza, che s'impegna a tirarli fuori dai guai. Innanzitutto bisogna dar conto a Messala, ricco proprietario di un albergo, committente del furto.
Ha agito per sé o per altri? E che fine ha fatto la statua? Il triplice aspetto della dea - una donna giovane, una adulta e una anziana - è un'allegoria dei modi con i quali l'uomo, nelle diverse età, riconosce e affronta la propria fine. Analogamente i protagonisti del romanzo sfideranno le tre facce della morte e saranno guidati da Ecate verso il loro destino.
Quando Alberto e Dario accettano di rubare la Statua di Ecate - una delle divinità più enigmatiche e misteriose della cultura ellenica - presso l'imponente villa del Conte, uomo di spicco e spessore della società brindisina, mai si sarebbero aspettati di mettere in moto una serie imprevedibile di conseguenze, vendette e silenziose strategie capaci di mettere in pericolo ben più di una vita e mostrare tutte le maschere di ostinata giustizia e ipocrita superiorità.
0

[ SCRITTORI EMERGENTI ] Rosso Come L'Amore In Autunno di Fay Camshell

Buongiorno Lettori!
Apriamo questo lungo fine settimana con una novità letteraria romance tipicamente italiana insieme a Rosso come l'amore in autunno di Fay Camshell che non è certamente nuova tra queste pagine. Un romanzo intenso e piacevole che non potete proprio lasciare indietro. Disponibile in ebook nei maggiori stores digitali. 

ROSSO COME L'AMORE IN AUTUNNO di Fay Camshell
Prezzo: 0.99€ | Pagine: 370
Autumn Lawrence ha abbandonato la sua vita fatta di certezze per inseguire il suo sogno di diventare fotografa, ha rinunciato alla sicurezza di una vita agiata per fare ciò che più ama. Ogni scelta, però, ha delle conseguenze e, per mantenere i suoi studi, lavora come cameriera al ristorante dei genitori della sua migliore amica Summer. Giunta all'ultimo anno di università, si ritroverà a dover affrontare un ulteriore imprevisto: il professore Tyler Scott. Costretta a lavorare con lui a un nuovo progetto, Autumn si accorge che i suoi sentimenti non sono esattamente quelli che credeva. Tyler Scott è il classico cattivo ragazzo, pieno di piercing e tatuaggi, quello su cui nessuno mai punterebbe ad eccezione della vita che lo ha portato a percorrere una strada inaspettata. Per Ty è giunto il momento di un nuovo inizio, a Santa Barbara, nella speranza di poter cancellare il ricordo degli errori fatti in passato, errori che lo tormentano ancora oggi e a cui è impossibile rimediare. L'unica cosa che non vuole dimenticare è di avere un conto in sospeso con Autumn, la "rossa", di cui ora è il professore. Tyler però, conoscendola meglio, capirà che a volte, nella tavolozza dei colori della vita, il rosso non indica solo la vendetta, ma anche l'amore.

Fay Camshell vive a Napoli. Ha ventinove anni, è laureata in Ingegneria e ha sposato il suo fidanzato storico dal quale ha avuto una splendida bambina. Rosso come l'amore in autunno è il seguito di Per Sempre Estate.
0

[ RECENSIONE ] Dillo Tu A Mammà di Pierpaolo Mandetta | Rizzoli



Buongiorno Lettori! 
Superate con astuzia e un pizzico di ineguagliabile maestria qualche ostinata difficoltà tecnica - vedi riavvio forzato e maniere forti - riesco finalmente a condividere con voi la mia opinione di Dillo tu a mammà di Pierpaolo Mandetta. Una lettura che mi ha inesorabilmente conquistata grazie al suo stile narrativo fresco e dinamico, a tematiche attuali trattate con ironica sensibilità e ad iconici personaggi a cui è davvero impossibile non voler bene. 

DILLO TU A MAMMÁ di Pierpaolo Mandetta
Prezzo: 18.00€ | Pagine: 312
I sentimenti non sono semplici, ma con le parole lo diventano. 
L’amore è sempre una faccenda di famiglia. 
Samuele ne è convinto, mentre guarda fuori dal finestrino sul treno che da Milano lo trascina verso sud. Dopo essere fuggito per anni, è finalmente pronto a rivelare ai suoi genitori di essere omosessuale. 
Con lui c’è Claudia, la sua migliore amica, incallita single taglia 38 e unica donna di cui si fida. Appena arrivano a Trentinara, un grazioso borgo del Cilento, ad accoglierli ci sono i parenti al completo. 
E la sera, alla festa del paese, il papà ha un annuncio da fare: suo figlio e la fidanzata Claudia si sposeranno a breve. È un vero e proprio shock per Samuele: lui vuole sposare Gilberto, il compagno rimasto a Milano, proprio lo stesso uomo che lo aveva convinto a riavvicinarsi ai suoi. 
Ma nelle case del Sud è quasi una tradizione che sogni e desideri vengano condivisi in “famiglia”: non solo con mamma e papà, ma anche con quella vecchia zia che si incontra una volta all’anno e persino con la vicina di casa. E così Samuele, per poter essere padrone della propria vita, dovrà fare i conti con un passato che vuole lasciarsi alle spalle; stavolta, però, non è disposto a scendere a compromessi. E adesso chi glielo dice a mammà?
Avevo in mente di leggere Dillo tu a mammà di Pierpaolo Mandetta già da un paio di mesi, ma la spinta decisiva è arrivata in maniera sorprendente e -  ci tengo a sottolineare - in modo per nulla minaccioso durante il soggiorno pontremolese da una delle mie blogger di fiducia. Di chi sto parlando? Sempre lei, La Libridinosa
E anche questa volta - come accaduto con il romanzo di Tommaso Fusari - devo dire che ci ha preso in pieno! 

Dillo tu a mammà è quel genere di romanzo che potrei definire come una boccata d'aria fresca, potente e genuina. Quella brezza estiva a lungo sognata che ti scombina i capelli e l'umore, capace di sorprenderti anche se attesa e di risollevarti letteralmente da terra. Emozioni quasi liberatorie che ho subito durante l'intera narrazione di un romanzo che si lascia divorare in modo ironico, profondo e consolatorio. Subito, esattamente. Perchè vi sfido a non sentirvi chiamati in causa in prima persona nelle situazioni familiari e personali, di vita e relazione che Pierpaolo gestisce in modo equilibrato, maturo, preciso e onestamente irresistibile. 

« Certe volte dovremmo avere il fegato di chiedere scusa, prima che l'occasione ci tradisca. 
Chiedere scusa agli altri, ma anche a noi stessi. »
10

[ ANTEPRIMA ] La Mappa Che Mi Porta A Te di J.P. Monninger | Sperling&Kupfer

Buongiorno Lettori! 
Uno degli aspetti più belli delle collaborazioni con le case editrici è entrare in sintonia con gli addetti stampa e farsi conoscere anche per i gusti letterari e per quelle piccole ossessioni in carta e penna che indubbiamente fanno parte di noi. Pochi giorni fa, appunto, un pacco è arrivato a sorpresa tra le mie mani e al suo interno ho trovato un romanzo in anteprima con una copertina indubbiamente romance e con poche parole che mi hanno fatto subito dire Ok, devo leggerlo! Le parole in questione sono della mia unica eccezione romantica in un mondo interamente popolato di thriller e narrativa contemporanea: Nicholas Sparks che descrive La mappa che mi porta a te di J.P. Monninger come un romanzo romantico e indimenticabile. Un libro che - di conseguenza - è entrato di diritto nella mia #TBREstiva2017 e che inizierò nei prossimi giorni. Un grazie speciale alla Sperling&Kupfer per il gradito pensiero. 

LA MAPPA CHE MI PORTA A TE di J.P. Monninger
Prezzo: 18.90€ | Pagine: 384
DAL 29 AGOSTO IN LIBRERIA

Un grande amore. Il viaggio di una vita.
Un segreto che rischia di separare due anime destinate l'una all'altra.
Finito il college, Heather parte per una vacanza in Europa con le amiche del cuore. Ad attenderla a casa c’è un impiego serio, il probabile inizio di una carriera importante. Prima di affrontare le responsabilità della vita adulta, Heather vuole però godersi un’estate di libertà, senza pensieri, senza progetti. È così che incontra Jack, un ragazzo poco più grande di lei che sta ripercorrendo le tappe di un viaggio fatto da suo nonno tanti anni prima, dopo aver combattuto in guerra, e annotato in un diario.
Da Amsterdam a Praga, dall’Italia a Parigi, sarà un’estate indimenticabile, in cui innamorarsi è facile, come sognare di viaggiare per sempre insieme verso un orizzonte che si estende all’infinito. Ma sul loro destino pesa un segreto. E sarà la più grande prova d’amore.

J.P. Monninger vive in New Hampshire. È professore di inglese alla Plymouth State University.
0

[ RECENSIONE ] Tempi Duri Per I Romantici di Tommaso Fusari | Mondadori


Buon Pranzo Lettori! 
Oggi voglio stravolgere la mia consueta routine condividendo con voi la recensione in programma per questa settimana in un orario inedito, particolare e indubbiamente invitante. Conciliate il vostro meritato pranzo, quindi, con la lettura di Tempi duri per i romantici di Tommaso Fusari per Mondadori.
Un romanzo che, ve lo assicuro, non dimenticherete facilmente!

TEMPI DURI PER I ROMANTICI di Tommaso Fusari
Prezzo: 16.00€ | Pagine: 203
Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d'amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoparci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla. Perché l'amore vero è un'altra cosa. E sta da un'altra parte. Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa. Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l'occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene.
Sono passati tre giorni e ancora non riesco a riprendermi da Tempi duri per i romantici
Perchè, sapete, esistono romanzi in grado di emozionarti intensamente sul momento e poi condannati ad essere sostituiti dal nuovo arrivato. Poi, hai la fortuna di incontrare quella lettura che ti strappa letteralmente il cuore dal petto e che ti sorprende, parola dopo parola, in un modo così repentino e imprevedibile che non sai nemmeno come affrontare, che ti sconvolge e ti affascina allo stesso tempo, lasciandoti incredula, irrimediabilmente emozionata.
2
Powered by Blogger.
Back to Top