Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ RECENSIONE ] Dente Per Dente di Francesco Muzzopappa | Fazi Editore


Cornuti di tutto il mondo, unitevi! 
Okay, forse non suona come dovrebbe, ma posso assicurarvi che Dente per Dente è esattamente il romanzo che stavate aspettando: divertente e ironico, sarcastico e umoristico al punto giusto, senza forzature. 
Francesco Muzzopappa ci regala una lettura fresca e piacevole, curiosa e intuitiva che scorrerà inarrestabile sotto i vostri occhi accompagnata da risate, impossibili da trattenere. Scommettiamo?

DENTE PER DENTE di Francesco Muzzopappa
Prezzo: 15.00€ | Pagine: 218
Se Roma ha la GNAM (Galleria Nazionale d’Arte Moderna), Bologna il MAMBO (Museo d’Arte Moderna BOlogna) e a Napoli c’è il MADRE (Museo d’Arte contemporanea DonnaREgina), a Varese hanno pensato bene di inaugurare il Mu.CO (Museo d’arte COntemporanea). Qui, a detta dei critici, sono esposte le peggiori opere dei più grandi artisti contemporanei. Tra le altre, un orribile Warhol, un Dalí terrificante, due drammatici Magritte e un Duchamp inguardabile. Leonardo ci lavora da tre anni. È un’assunzione obbligatoria: ha perso due dita in un incidente e insieme alle dita anche i sogni. Ha solo una grande certezza: si chiama Andrea, una ragazza molto cattolica, osservante e praticante, che rispetta alla lettera i dieci comandamenti, non dice parolacce e, soprattutto, non fa sesso. Non fa sesso con lui, però, perché Leonardo, sul punto di farle la sua proposta di matrimonio a sorpresa, la scopre a letto con un altro. Da quel momento, la sua vita va in pezzi. Alla disperazione più nera, tuttavia, segue la vendetta. Leonardo decide di rifarsi su Andrea e sui suoi preziosi comandamenti. Li infrange tutti, sistematicamente, uno dopo l’altro.
Posso dire che questo romanzo è perfetto? Sì, l'ho detto! Dente per Dente è autentica meraviglia! 
Ironico e divertente. Sarcastico e umoristico. Muzzopappa immerge i lettori in una realtà quantomai ordinaria e la trasforma in una risata fragorosa, piena, di pancia. C'è della dissacrante e pungente ironia dietro ogni pagina di questo romanzo ed il modo in cui l'autore riesce a giocare con le parole, con ogni situazione quasi al limite del surreale è coinvolgente, affascinante, francamente irresistibile. Partendo, ovviamente, da Leo, il protagonista. 

Sono solo un tizio un po' bohémien che ha avuto un'adolescenza da disadattato. 
Uno come Johnny Depp, su una roba del genere. ci ha costruito la carriera!

Ed è proprio qui, a pagine otto, che mi sono perdutamente innamorata di lui.
E' pungente, sarcastico, ironico e con un non troppo velato senso dell'humour che è in grado di conquistare, ammaliare e divertire senza il minimo sforzo. Magari, è proprio così che ha conquistato la bellissima Andrea, ragazza profondamente cattolica, osservante e praticante, che rispecchia alla lettera ogni comandamento: non dice bugie, non impreca, non dice parolacce e, in modo particolarmente ostinato, non fa sesso. Per essere precisi, non fa sesso con Leonardo. Perchè di sesso ne fa eccome! Colta in posizione inequivocabile dal fidanzato in odor di proposta, Leonardo si lascia andare alla disperazione più cieca e ostinata a cui segue una vendetta tipicamente celestiale, efficace e creativa, effettivamente complessa da realizzare, ma assolutamente geniale! Quei comandamenti così cari alla sua fu dolce metà, verranno infranti uno ad uno, in modi impensabili e al limite del surreale che non voglio anticiparvi perché proprio lì si nasconde l'arma affilata che Muzzopappa sferra con precisione ed intelligenza: la risata, quella potente e fragorosa, quella irresistibile e dannatamente contagiosa!

Il senso di umiliazione è un prurito che non riesco a grattare. 
È una sensazione che conosco talmente bene da averci fatto amicizia. Ormai ci diamo del tu. 
« Ciao umiliazione, come stai? »
« Sta' zitto, sfigato! »

Una prosa irriverente, curiosa ed incisiva sospinta da un ritmo incalzante e spregiudicato che non perde mai un colpo, in grado di accompagnare il lettore al centro di una storia sagace, divertente e irresistibile per quanto perfetta nel porre l'accento su ogni più piccola sfaccettatura dell'essere umano che siano dogmi politici da tempo sfatati o paletti morali a molteplice lettura. Così come i personaggi che si affacciano durante la lettura di Dente per Dente esaltano pregi e difetti del genere umano, evidenziandone ogni limite o fissazione e trasformandolo in quel pungente sarcasmo che è filo conduttore dell'intera narrazione. 

Risate a non finire vi accompagneranno durante la lettura. 
E non c'è niente di più bello, di liberatorio, di spontaneo ed emozionante, ve lo posso assicurare! 
Muzzopappa ci regala una lettura che dovete assolutamente cogliere al volo perchè non capita tutti i giorni di trovarsi davanti ad un romanzo in grado di farci riflettere e divertire al tempo stesso. Un romanzo che unisce la più irriverente delle ironie alla più cocente delle delusioni, con un pizzico di pungente umorismo e puntuale sarcasmo in grado di spingere sull'accelleratore, di cogliere i punti giusti, di evidenziare ogni nostra fragilità così irresistibilmente umana. 

2 commenti

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top