giovedì 2 febbraio 2017

[ BLOGTOUR ] L'Estraneo di Ursula Poznanski e Arno Strobel - Giunti - IV Tappa - Le 10 Fobie Più Terrificanti

Buongiorno Lettori!
Questa mattina sono felicissima di condividere con voi la QUARTA TAPPA del BT dedicato al romanzo di U. Poznanski e A. Strobel - L'Estraneo - uscito lo scorso 18 Gennaio per la casa editrice Giunti.
Un thriller che bussa alla porta della psiche umana, abbracciandone ogni più silenziosa oscurità, conducendo il lettore in un viaggio pericoloso da cui è impossibile non essere coinvoltI e catturati!
Alla fine della tappa - dedicata interamente alle FOBIE PIU' TERRIFICANTI DEL GENERE UMANO - troverete il FORM da compilare per partecipare ad un imperdibile GIVEAWAY che vi permetterà di portare a casaCOPIA CARTACEA del romanzo.

Prezzo: 14.00€ | Pagine: 416
Immagina di essere sola in casa, avvolta in un accappatoio, mentre ti asciughi i capelli dopo un bagno caldo. Improvvisamente senti un rumore al piano di sotto, uno strano tintinnio, poi un cassetto che si apre e si richiude. Scendi le scale, ti avvicini alla porta della cucina e d'un tratto ti trovi davanti uno sconosciuto: occhi azzurri, capelli scuri, spalle larghe. Sei paralizzata dalla paura, inizi a gridare. Ma lui non scappa. E, cosa ancora più inquietante, ti chiama per nome, sostiene di essere il tuo fidanzato e non capisce come tu possa non riconoscerlo. Tu però sei certa di non averlo mai visto prima, afferri un fermacarte e glielo scagli contro. Chi è quell'uomo? Perché dice di conoscerti? Stai forse diventando pazza? Immagina di tornare a casa una sera e scoprire che la tua fidanzata non ti riconosce più. Comincia a gridare, è convinta che tu sia un ladro o un maniaco, ti scaglia addosso un fermacarte e corre a rinchiudersi in camera. Non riesci a capire, inizi a guardarti intorno e all'improvviso realizzi un fatto agghiacciante: le tue cose non ci sono più. Le tue giacche, che stamattina erano appese nel guardaroba, sono sparite. Non c'è più niente di tuo in quella casa. Stai forse diventando pazzo? Siete entrambi intrappolati in un incubo. E l'unico modo per uscirne è provare a fidarsi l'uno dell'altra...

LE 10 FOBIE PIU' TERRIFICANTI

Sono indubbiamente molte le fobie che albergano nella mente umana.
Alcune sono comprensibili, in parte dettate da esperienze pregresse o traumi infantili come la paura di nuotare o la paura di determinati animali. Altre militano silenti nell'inconscio, arrivando quasi a condizionare scelte e motivazioni che possono spingere un determinato essere umano a comportarsi secondo una particolare coscienza o morale. Infine, è possibile inoltrarsi ancora più nella profondità curiosa, silenziosa e oscura dell'animo umano, arrivando a distruggere la psiche e spingendo uomini e donne a vivere in una situazione di isolamento e di abbandono fino a sfociare, nei casi più gravi e clinici, in una perenne apatia sociale. Eccovi svelate le più TERRIFICANTI FOBIE dell'età moderna!

1. SINDROME DI COTARD : è una vera e propria sindrome psichiatrica che spinge chi ne è affetto ad avere l'illusoria convinzione di essere morto, di aver perso tutti gli organi ed il proprio sangue. Da un punto di vista fobico, si tende ad individuarla come paura che gli organi possano improvvisamente staccarsi dal proprio corpo e cadere.
2. SINDROME DI CAPGRAS : è una rara malattia psichiatrica.
Chi ne è affatto vive nell'assoluta convinzione che i propri cari siano stati rapiti e rimpiazzati da replicanti, alieni o semplicemente impostori praticamente identici in fattezze fisiche e comportamenti.
3. TAFOFOBIA : ( dal greco taphos, sepolcro ) la tafofobia presenta possibili correlati psicopatologici derivanti dalla paura di essere sepolti vivi, quale risultato dell'errata constatazione della propria morte. Particolarmente rara, viene spesso associata ad una forma più grave e radicata della claustrofobia come paura intrinseca dei luoghi chiusi o spazi particolarmente stretti.
4. FAGOPHOBIA : ( dal greco φαγεῖν, "mangiare" e φόβος, "paura" ) è una disfagia psicogena che consiste nella paura di deglutire.
In alcuni casi, che spingono inevitabilmente ad una valutazione psico-clinica mirata e scrupolosamente approfondita, viene associata alla paura di essere mangiati vivi non precisato se da animali o da altri esseri umani.
5. CLINOFOBIA :  ( dal greco κλινειν, klinein, "curvarsi, piegarsi" e φοβος, phobos, "fobia" ) con questo termine viene indicata la paura di coricarsi e, in particolare, di addormentarsi  e quindi di staccarsi dalla realtà. Alcune persone soggette a questa fobia tendono ad associare il coricarsi con la morte; come tale, spingendola verso la paura di soffocare nel sonno o di essere sepolti vivi.
6. PNIGOFOBIA : è nello specifico la  paura di strozzarsi o soffocare e viene conosciuta anche con il termine di pnigerofobia. Coloro che patiscono tale malattia sono spinti ad evitare luoghi particolarmente affollati o di avvolgersi nel sonno in coperte particolarmente pesanti.
Sintomi visibili sono tremore e incremento della frequenza cardiaca.
7. ATHAZAGORAFOBIA : altrimenti detta paura dell'oblio. Risiede in coloro che subiscono la percezione, forte ed insistente, di poter essere ignorati o dimenticati. Una fobia pericolosa, anormale e ingiustificata che risiede soprattutto nel subconscio dell'essere umano e che si evidenzia come più frequente di quanto si potrebbe erroneamente immaginare.
8. DISMORFOFOBIA : (dal greco antico dis – morphé, forma distorta e φόβος, phobos = timore) è la fobia che nasce da una visione distorta che si ha del proprio aspetto esteriore, causata da un'eccessiva preoccupazione della propria immagine corporea. Conseguenze dirette di tale patologia sono l'isolamento sociale, comportamenti fobico-ossessivi fino a derivare in forme di anoressia nervosa e bulimia.
9. TANATOFOBIA :  (dal greco thanatos che significa morte e phobos che significa paura) indica una morbosa paura della mortedell'idea della propria mortalità e delle manifestazioni ad essa collegate.
Tale fobia può sorgere in conseguenza di episodi traumatici o per motivazioni emozionali e nevrotiche; le persone che ne sono affette subiscono repentini attacchi di panico e profonda angoscia.
10. COULROFOBIA : viene definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei pagliacci e dei clown.
Molto comune tra i bambini, ma anche tra adolescenti ed adulti. Coloro che patiscono tale patologia riconoscono la loro paura derivante dal naso rosso, il trucco eccessivo e i capelli strani, tutto quello che è in grado di nascondere la loro vera identità.
Ratio di tale fobia può essere riscontrata nell'aver avuto una brutta esperienza di incontro con un clown nell'infanzia o aver visto il ritratto di un pagliaccio sinistro, terrificante e pericoloso come il più famoso It di Stephen King.

IL CALENDARIO


E' TEMPO DI SFIDARE LA FORTUNA!

E se siete riusciti a superare indenni questa quarta tappa dimostrando un temprato fegato e indomabile coraggio, non vi resta altro che sfidare apertamente la Dea Bendata seguendo attentamente il regolamento di questo giveaway decisamente da brivido!

a Rafflecopter giveaway
Avete tempo fino allo scoccare della mezzanotte di domenica 5 Febbraio per cercare di portarvi a casa una copia di L'Estraneo.

IN BOCCA AL LUPO, LETTORI! 

22 commenti:

  1. Interessanti....alcune più capibili di altre, da chi le vede esternamente...
    Bella tappa!

    RispondiElimina
  2. mamma mia, alcune sindromi non sapevo neanche esistessero! certo che la mente umana a volte è infinita!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. oddio io ho la TAFOFOBIA e COULROFOBIA... odio quei maledetti pagliacci... la fobia dello stare coricati, e della paura che i nostri cari possano essere stati rapiti mi fanno sorridere... :) bellissimo post! ho imparato un sacco di cose nuove grazie <3

    RispondiElimina
  4. *Coff coff* Credo di averne un paio anche io >.< Una in particolare è quella dei rettili, terrificanti :-( ma credo di averne individuata qualcun altra.

    RispondiElimina
  5. Non sapevo dell'esistenza di alcune sindromi citate sopra...in cervello umano è un mistero!

    RispondiElimina
  6. Se volevi mettermi ansia ci sei riuscita! Grazie...ahahah

    RispondiElimina
  7. Altra interessantissima tappa sulla misteriosa quanto affascinante psiche umana! I clown, a molti fanno paura, tutta colpa di It! 😂
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Link di condivisione di questa tappa su Twitter (nel form ho messo giorno dopo giorno le condivisioni di tutte le tappe su Facebook e delle prime tre su Twitter; essendo da smartphone non posso mettere più link contemporaneamente):
      https://mobile.twitter.com/AlexandraScarl9/status/828403238760284160

      Elimina
  8. Un paio di queste fobie sono le mie, in particolar modo la paura della morte e di tutto ciò che la riguarda! L'altra è la paura di essere sepolti vivi!
    Non so da dove nascano, non ho subito chissà quali traumi da piccola, ma sono paure che ogni tanto sfociano in attacchi di panico molto forti :'(
    Ci si convive ma ovviamente vorrei non soffrirne!
    Altre paure invece non le conoscevo, per cui grazie Cristina ;-) tappa molto interessante!

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google +: Rosy Palazzo
    Ho piacizzato le pagine richieste e ho condiviso su Facebook, Google + e Instagram ;-)
    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  9. Che tappa interessante! Certo che bisogna proprio rendersi conto di come dia complicata e misteriosa la nostra psiche per sfociare in tali fobie, alcune delle quali per me che le considero da fuori,sembrano davvero assurde. Alcune come la paura di essere sepolti vivi penso sia comune a chiunque, invece la fobia dei clown mi ha fatto anche sorridere!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  10. Sebbene la mia sia presente - la numero 3 - in confronto alle altre è quasi roba da ridere. Nel senso che fortunamente non mi impedisce di vivere ed è solo a livello "teorico".
    Anche se a volte, quando durante la notte mi finisce il lenzuolo in faccia e non riesco a respirare e il sogno diventa un incubo nel quale sto soffocando, beh.. dopo non c'è verso di dormire.
    Ma le altre fobie citate sono davvero spaventose - più che altro è spaventoso "vivere" in quel modo.

    RispondiElimina
  11. Sono tutte terribili... ci sarebbe da impazzire a soffrire di una di queste fobie!
    Email nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  12. Devo dire che mi sono fatta proprio una bella cultura con questo post delle fobie alcune sono veramente impressionanti come la SINDROME DI CAPGRAS per non parlare della COULROFOBIA :-O

    RispondiElimina
  13. Fantastica questa tappa! Forse da piccola ero affetta da sindrome di Capgras perchè mi ricordo che a volte mi chiedevo "ma siamo sicuri che questi sono i miei genitori e che nessuno abbia preso il loro posto di nascosto?"

    RispondiElimina
  14. Wow che tappa, devo dire che alcune fobie non le conoscevo :(
    Io ad esempio mi rispecchio moltissimo nella TANATOFOBIA e nella COULROFOBIA
    Ho paura della morte tanto quanto ho paura dei pagliacci, non so da cosa deriva tutto questo, forse dal film come hai detto tu... so soltanto che al solo pensiero di incontrare un pagliaccio mi sento svenire ;(
    Partecipo al BlogTour :)
    Ti elenco le regole che ho rispettato.
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti + quella della casa editrice " Giunti Narrativa " sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa e condividerò tutte le altre su Facebook e Twitter taggando la pagina " Leggere in silenzio " :) ( Uso solo questi social )
    LINK CONDIVISIONE FACEBOOK: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209197160139850?pnref=story
    LINK CONDIVISIONE TWITTER: https://twitter.com/ElysaPellino/status/827205585556873217
    - Volevo specificarVi che sono iscritta anche su Instagram, ma li non ho condiviso perchè devo ancora capire bene come si fa :)
    Mentre su Google+ ho condiviso questo post senza taggare la pagina, perchè non so se sei iscritta, non riesco a trovarti :(
    LINK CONDIVISIONE GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/104143485217744156564/posts/HWJ3V57rVFt?sfc=false
    Ti seguo su Facebook e Twitter con il nome: Elysa Pellino
    Su Instagram con il nickname: e.l.i.s.a.93
    Nel form alla voce Condividi sui social, ho copiato tutti e tre i link di condivisione separandoli con uno spazio :)
    - Ho completato il form :)
    Grazie per la partecipazione ♡

    RispondiElimina
  15. Queste fobie non le conoscevo.mi ero fermata alle più comuni..dato che la mente umana fa di questi scherzi..ringrazio di non riconoscermi in nessuna di queste..perchè uscirne non deve essere facile :-(
    bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  16. Interessante questa tappa... La maggior parte le conoscevo, alcune... proprio no!

    RispondiElimina
  17. Al mondo esistono tante fobie, molte mi è capito di leggerle quando le stavo leggendo per curiosità. Ce n'è sono talmente tante, che alla fine non le ho neanche finite. Tra queste conoscevo quella di chi ha paura di essere sepolto vivo, anche se non sapevo il nome, quella di chi ha paura di morire e quella di chi ha paura dei Clown. Ma le altre, mamma mia. Mai sentite, ma di sicuro non sono per niente belle. Alcune sono molto strane.
    Comunque, mi chiedo chi non ha paura di morire? Un po' ne soffro anche io 

    Fb: https://www.facebook.com/alessandra.nek.negri/posts/1501137146593914

    Twitter: https://twitter.com/AleNekPattzStew/status/827234974122246144

    Google+: https://plus.google.com/u/0/103694204427832904610/posts/hD4wG6XnJDZ?sfc=false

    Tumblr: http://alenekpattzstew.tumblr.com/post/156724584607/4-tappa-d-d

    Instagram: https://www.instagram.com/p/BQBU0y1gM6X/

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Urca ragazze, state davvero mettendo un sacco di curiosità con questo BlogTour!!! ;-)
    E grazie Cristina per questa tappa: mi hai fatto scoprire alcune fobie di cui non ero proprio a conoscenza.. e mi hai fatto rispolverare un po' di greco che non prendevo in mano da anni... ;-)
    Non so se vincerò o meno, ma questo BlogTour è proprio istruttivo!!! ^_^
    Ho compilato il form, condiviso la tappa e seguo tutti i vostri blog e pagine... per sicurezza scrivo anche qui la mia e-mail lamarama86@gmail.com =)

    RispondiElimina
  20. Mamma mia alcune fobie sono proprio inquietanti :O :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Link di condivisione: https://www.facebook.com/chiara.fornasiero.3/posts/1561352993893265?pnref=story

      Elimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...