Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ RECENSIONE ] Il Giardino delle Farfalle di Dot Hutchison | Newton Compton editori


Buongiorno Lettori! 
Come avete trascorso il weekend? Io mi sono dedicata alla lettura di La mappa che mi porta a te di J.P. Monninger - troverete la mia opinione online molto presto - e alla stesura di una recensione che mi portavo dietro da qualche giorno: Il Giardino delle farfalle di Dot Hutchison per Newton Compton editori. Se mi è piaciuto? Non vi resta che scoprirlo...

IL GIARDINO DELLE FARFALLE di Dot Hutchinson
Prezzo: 10.00€ | Pagine: 336
Vicino a una villa isolata c’è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un’ombra gentile e... una collezione di preziose “farfalle”: giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c’è il Giardiniere, un uomo contorto, ossessionato dalla cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, una delle sopravvissute viene portata via per essere interrogata. Gli agenti dell’FBI Victor Hanoverian e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, che si fa chiamare Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all'ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nella deposizione della giovane donna, che ha delle ali di farfalla tatuate sulla schiena, non mancano buchi e reticenze...
Il Giardino delle Farfalle è il vuoto siderale! 
Brutale? Forse. Onesta? Assolutamente sì.

Vedete negli ultimi anni siamo stati letteralmente sommersi da grandi thriller o da irresistibili romanzi o ancora da inconsistenti paragoni che, soprattutto in certi specifici casi, sarebbe meglio evitare per non indurre inutilmente in tentazione. Il mio approccio con Il giardino delle farfalle è iniziato nel migliore dei modi, frutto di un appassionato consiglio letterario di La lettrice sulle nuvole scaturito dal weekend pontremolese di cui certamente avrete sentito oramai parlare. Prima di addentrarci più nello specifico della recensione, mi sento di dover sottolineare un aspetto fondamentale legato a questo romanzo: Il giardino delle farfalle non è un thriller!
7

[ GSSP Fare Un Romanzo ] Quando Le #BancarellaBlogger Diventano Giurate | Scopriamo insieme gli elementi del romanzo

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
Se vi è capitato di lanciare uno sguardo alla pagina facebook la sigla GSSP non vi risulterà affatto nuova...
Per tutti gli altri, di cosa sto parlando?


« Il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri è un laboratorio di scrittura online della durata di tre mesi, durante il quale i partecipanti lavorano a esercitazioni e romanzi su una piattaforma condivisa e protetta da password. È pensato per chi vuole mettersi alla prova con la scrittura narrativa, per chi cerca la propria voce 
o per chi ha semplicemente bisogno di una scusa per scrivere qualcosa ogni settimana. »

Dopo aver conosciuto più da vicino il Gruppo con La Libridinosa, la gara degli incipit insieme a La spacciatrice di libri e il Forum grazie a La lettrice sulle nuvole, oggi andremo ad indagare in profondità scoprendo insieme a Barbara Fiorio - scrittrice e capobranco del GSSP - quali elementi non possono certamente mancare in un romanzo e in che modo il laboratorio lavora, passo dopo passo, insieme agli intrepidi scrittori pigri. 
Per ulteriori informazioni: http://www.scrittoripigri.com/

GLI ELEMENTI DEL ROMANZO

Nel GSSP Fare un romanzo io faccio lavorare gli Scrittori Pigri su quelli che considero gli elementi principali per definire la struttura di un romanzo. Si comincia dal PROTAGONISTA: ognuno deve presentare il proprio e farlo con dettagli anche minuscoli, anche quelli che potrebbe non usare mai nel libro, come, che so, la misura delle scarpe o il gusto preferito del gelato. L'autore deve conoscere molto bene il proprio personaggio principale per poterlo far muovere con coerenza nella storia. Poi si lavora sul suo LINGUAGGIO: la caratterizzazione di un protagonista (ma non solo di un protagonista) passa anche dal suo linguaggio, lo rende riconoscibile e tondo, tridimensionale.
2

[ RECENSIONE ] I Tre Volti di Ecate di Vito Santoro | Edizioni Spartaco

Buongiorno Lettori! 
Dopo aver divorato almeno un centinaio di pagine di La mappa che mi porta te di J.P. Monninger e aver concluso quello che potrei definire un vuoto siderale letterario - di cui vi parlerò nei prossimi giorni - è arrivato il momento di condividere con voi una nuova recensione, frutto della collaborazione con la casa editrice Edizioni Spartaco. Sto parlando di I tre volti di Ecate dello scrittore brindisino Vito Santoro.

I TRE VOLTI DI ECATE di Vito Santoro
Prezzo: 10.00€ | Pagine: 185
Alberto e Dario sono ladruncoli, ragazzi difficili che sarebbero piaciuti a Pier Paolo Pasolini. Da una villa lussuosa i due rubano un reperto di valore, la statua di Ecate, una delle divinità più misteriose della iconografia greca, traghettatrice delle anime degli uomini nel regno dei morti. Il giorno dopo il colpo, accanto ai piedistallo vuoto, c'è il cadavere di uno sconosciuto. Chi è e perché è stato ammazzato?
Del caso si occupa il commissario Nebbio, poliziotto sadico e corrotto. Attori e vittime di un gioco più grande di loro, Alberto e Dario chiedono aiuto a un miliziano solitario e dal passato in chiaroscuro, Mario Sforza, che s'impegna a tirarli fuori dai guai. Innanzitutto bisogna dar conto a Messala, ricco proprietario di un albergo, committente del furto.
Ha agito per sé o per altri? E che fine ha fatto la statua? Il triplice aspetto della dea - una donna giovane, una adulta e una anziana - è un'allegoria dei modi con i quali l'uomo, nelle diverse età, riconosce e affronta la propria fine. Analogamente i protagonisti del romanzo sfideranno le tre facce della morte e saranno guidati da Ecate verso il loro destino.
Quando Alberto e Dario accettano di rubare la Statua di Ecate - una delle divinità più enigmatiche e misteriose della cultura ellenica - presso l'imponente villa del Conte, uomo di spicco e spessore della società brindisina, mai si sarebbero aspettati di mettere in moto una serie imprevedibile di conseguenze, vendette e silenziose strategie capaci di mettere in pericolo ben più di una vita e mostrare tutte le maschere di ostinata giustizia e ipocrita superiorità.
0

[ SCRITTORI EMERGENTI ] Rosso Come L'Amore In Autunno di Fay Camshell

Buongiorno Lettori!
Apriamo questo lungo fine settimana con una novità letteraria romance tipicamente italiana insieme a Rosso come l'amore in autunno di Fay Camshell che non è certamente nuova tra queste pagine. Un romanzo intenso e piacevole che non potete proprio lasciare indietro. Disponibile in ebook nei maggiori stores digitali. 

ROSSO COME L'AMORE IN AUTUNNO di Fay Camshell
Prezzo: 0.99€ | Pagine: 370
Autumn Lawrence ha abbandonato la sua vita fatta di certezze per inseguire il suo sogno di diventare fotografa, ha rinunciato alla sicurezza di una vita agiata per fare ciò che più ama. Ogni scelta, però, ha delle conseguenze e, per mantenere i suoi studi, lavora come cameriera al ristorante dei genitori della sua migliore amica Summer. Giunta all'ultimo anno di università, si ritroverà a dover affrontare un ulteriore imprevisto: il professore Tyler Scott. Costretta a lavorare con lui a un nuovo progetto, Autumn si accorge che i suoi sentimenti non sono esattamente quelli che credeva. Tyler Scott è il classico cattivo ragazzo, pieno di piercing e tatuaggi, quello su cui nessuno mai punterebbe ad eccezione della vita che lo ha portato a percorrere una strada inaspettata. Per Ty è giunto il momento di un nuovo inizio, a Santa Barbara, nella speranza di poter cancellare il ricordo degli errori fatti in passato, errori che lo tormentano ancora oggi e a cui è impossibile rimediare. L'unica cosa che non vuole dimenticare è di avere un conto in sospeso con Autumn, la "rossa", di cui ora è il professore. Tyler però, conoscendola meglio, capirà che a volte, nella tavolozza dei colori della vita, il rosso non indica solo la vendetta, ma anche l'amore.

Fay Camshell vive a Napoli. Ha ventinove anni, è laureata in Ingegneria e ha sposato il suo fidanzato storico dal quale ha avuto una splendida bambina. Rosso come l'amore in autunno è il seguito di Per Sempre Estate.
0

[ RECENSIONE ] Dillo Tu A Mammà di Pierpaolo Mandetta | Rizzoli



Buongiorno Lettori! 
Superate con astuzia e un pizzico di ineguagliabile maestria qualche ostinata difficoltà tecnica - vedi riavvio forzato e maniere forti - riesco finalmente a condividere con voi la mia opinione di Dillo tu a mammà di Pierpaolo Mandetta. Una lettura che mi ha inesorabilmente conquistata grazie al suo stile narrativo fresco e dinamico, a tematiche attuali trattate con ironica sensibilità e ad iconici personaggi a cui è davvero impossibile non voler bene. 

DILLO TU A MAMMÁ di Pierpaolo Mandetta
Prezzo: 18.00€ | Pagine: 312
I sentimenti non sono semplici, ma con le parole lo diventano. 
L’amore è sempre una faccenda di famiglia. 
Samuele ne è convinto, mentre guarda fuori dal finestrino sul treno che da Milano lo trascina verso sud. Dopo essere fuggito per anni, è finalmente pronto a rivelare ai suoi genitori di essere omosessuale. 
Con lui c’è Claudia, la sua migliore amica, incallita single taglia 38 e unica donna di cui si fida. Appena arrivano a Trentinara, un grazioso borgo del Cilento, ad accoglierli ci sono i parenti al completo. 
E la sera, alla festa del paese, il papà ha un annuncio da fare: suo figlio e la fidanzata Claudia si sposeranno a breve. È un vero e proprio shock per Samuele: lui vuole sposare Gilberto, il compagno rimasto a Milano, proprio lo stesso uomo che lo aveva convinto a riavvicinarsi ai suoi. 
Ma nelle case del Sud è quasi una tradizione che sogni e desideri vengano condivisi in “famiglia”: non solo con mamma e papà, ma anche con quella vecchia zia che si incontra una volta all’anno e persino con la vicina di casa. E così Samuele, per poter essere padrone della propria vita, dovrà fare i conti con un passato che vuole lasciarsi alle spalle; stavolta, però, non è disposto a scendere a compromessi. E adesso chi glielo dice a mammà?
Avevo in mente di leggere Dillo tu a mammà di Pierpaolo Mandetta già da un paio di mesi, ma la spinta decisiva è arrivata in maniera sorprendente e -  ci tengo a sottolineare - in modo per nulla minaccioso durante il soggiorno pontremolese da una delle mie blogger di fiducia. Di chi sto parlando? Sempre lei, La Libridinosa
E anche questa volta - come accaduto con il romanzo di Tommaso Fusari - devo dire che ci ha preso in pieno! 

Dillo tu a mammà è quel genere di romanzo che potrei definire come una boccata d'aria fresca, potente e genuina. Quella brezza estiva a lungo sognata che ti scombina i capelli e l'umore, capace di sorprenderti anche se attesa e di risollevarti letteralmente da terra. Emozioni quasi liberatorie che ho subito durante l'intera narrazione di un romanzo che si lascia divorare in modo ironico, profondo e consolatorio. Subito, esattamente. Perchè vi sfido a non sentirvi chiamati in causa in prima persona nelle situazioni familiari e personali, di vita e relazione che Pierpaolo gestisce in modo equilibrato, maturo, preciso e onestamente irresistibile. 

« Certe volte dovremmo avere il fegato di chiedere scusa, prima che l'occasione ci tradisca. 
Chiedere scusa agli altri, ma anche a noi stessi. »
10

[ ANTEPRIMA ] La Mappa Che Mi Porta A Te di J.P. Monninger | Sperling&Kupfer

Buongiorno Lettori! 
Uno degli aspetti più belli delle collaborazioni con le case editrici è entrare in sintonia con gli addetti stampa e farsi conoscere anche per i gusti letterari e per quelle piccole ossessioni in carta e penna che indubbiamente fanno parte di noi. Pochi giorni fa, appunto, un pacco è arrivato a sorpresa tra le mie mani e al suo interno ho trovato un romanzo in anteprima con una copertina indubbiamente romance e con poche parole che mi hanno fatto subito dire Ok, devo leggerlo! Le parole in questione sono della mia unica eccezione romantica in un mondo interamente popolato di thriller e narrativa contemporanea: Nicholas Sparks che descrive La mappa che mi porta a te di J.P. Monninger come un romanzo romantico e indimenticabile. Un libro che - di conseguenza - è entrato di diritto nella mia #TBREstiva2017 e che inizierò nei prossimi giorni. Un grazie speciale alla Sperling&Kupfer per il gradito pensiero. 

LA MAPPA CHE MI PORTA A TE di J.P. Monninger
Prezzo: 18.90€ | Pagine: 384
DAL 29 AGOSTO IN LIBRERIA

Un grande amore. Il viaggio di una vita.
Un segreto che rischia di separare due anime destinate l'una all'altra.
Finito il college, Heather parte per una vacanza in Europa con le amiche del cuore. Ad attenderla a casa c’è un impiego serio, il probabile inizio di una carriera importante. Prima di affrontare le responsabilità della vita adulta, Heather vuole però godersi un’estate di libertà, senza pensieri, senza progetti. È così che incontra Jack, un ragazzo poco più grande di lei che sta ripercorrendo le tappe di un viaggio fatto da suo nonno tanti anni prima, dopo aver combattuto in guerra, e annotato in un diario.
Da Amsterdam a Praga, dall’Italia a Parigi, sarà un’estate indimenticabile, in cui innamorarsi è facile, come sognare di viaggiare per sempre insieme verso un orizzonte che si estende all’infinito. Ma sul loro destino pesa un segreto. E sarà la più grande prova d’amore.

J.P. Monninger vive in New Hampshire. È professore di inglese alla Plymouth State University.
0

[ RECENSIONE ] Tempi Duri Per I Romantici di Tommaso Fusari | Mondadori


Buon Pranzo Lettori! 
Oggi voglio stravolgere la mia consueta routine condividendo con voi la recensione in programma per questa settimana in un orario inedito, particolare e indubbiamente invitante. Conciliate il vostro meritato pranzo, quindi, con la lettura di Tempi duri per i romantici di Tommaso Fusari per Mondadori.
Un romanzo che, ve lo assicuro, non dimenticherete facilmente!

TEMPI DURI PER I ROMANTICI di Tommaso Fusari
Prezzo: 16.00€ | Pagine: 203
Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d'amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoparci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla. Perché l'amore vero è un'altra cosa. E sta da un'altra parte. Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa. Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l'occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene.
Sono passati tre giorni e ancora non riesco a riprendermi da Tempi duri per i romantici
Perchè, sapete, esistono romanzi in grado di emozionarti intensamente sul momento e poi condannati ad essere sostituiti dal nuovo arrivato. Poi, hai la fortuna di incontrare quella lettura che ti strappa letteralmente il cuore dal petto e che ti sorprende, parola dopo parola, in un modo così repentino e imprevedibile che non sai nemmeno come affrontare, che ti sconvolge e ti affascina allo stesso tempo, lasciandoti incredula, irrimediabilmente emozionata.
2

ANTEPRIMA #18 : La Ragazza Scomparsa di Angela Marsons | Newton Compton editori

La detective Kim Stone sta per tornare! 
Per quanti come la sottoscritta hanno letteralmente divorato Urla nel Silenzio e Il Gioco del Male il 31/08/2017 non sarà un giorno come tanti altri, ma la data che segna il ritorno in libreria della scrittrice inglese Angela Marsons insieme a La Ragazza Scomparsa, terzo capitolo della serie con protagonista l'affascinante e complessa, enigmatica ed indipendente Kim Stone. Un altro caso sconvolge l'apparente e fragile quiete della Black Country ponendo l'intera squadra investigativa davanti ad un crimine spietato, doloroso ed inesorabile...

LA RAGAZZA SCOMPARSA di Angela Marsons
Prezzo: 9.90€ | Pagine: 384
Dall'autrice di Urla nel silenzio e Il Gioco del Male

Charlie e Amy, due bambine di soli nove anni, compagne di gioco, scompaiono all’improvviso. Un messaggio recapitato alle rispettive famiglie conferma l’ipotesi peggiore: le giovani sono state rapite. 
È l’inizio di un incubo. Poco tempo dopo, un secondo messaggio è ancora più mostruoso. I malviventi mettono le due famiglie l’una contro l’altra, minacciando di uccidere una delle due bambine. 
Per la detective Kim Stone e la sua squadra il caso è più difficile del solito. I rapitori potrebbero davvero trasformarsi in assassini spietati. Bisogna agire con rapidità e trovare la pista giusta. E Kim ha intuito che nel passato delle due famiglie si nascondono degli oscuri segreti...

Angela  Marsons vive nella Black Country, in Inghilterra, la stessa regione in cui sono ambientati i suoi thriller. I suoi libri hanno già venduto più di 2 milioni di copie.

Cosa ne pensate, Lettori? Avete letto i capitoli precedenti?
Io non vedo l'ora di immergermi nella lettura di questo terzo capitolo. 
Perchè Angela Marsons crea dipendenza, ve lo posso assicurare!
9

[ RECENSIONE ] Dietro I Suoi Occhi di Sarah Pinborough | Piemme

Buongiorno Lettori! 
Oggi voglio parlarvi di un esordio letterario capace di conquistare ed affascinare scrittori del calibro di Stephen King e John Connolly attraverso una recensione che unisce pro e contro di una narrazione intensa e convincente accompagnata da piccole, ma decisive sbavature stilistiche. Sto parlando di Dietro i suoi occhi di Sarah Pinborough.
Ringrazio la casa editrice Piemme per la copia cartacea.

DIETRO I SUOI OCCHI di Sarah Pinborough
Prezzo: 19.50€ | Pagine: 358
Louise vorrebbe dire ad Adele tutta la verità, anche se si sono appena conosciute. Anche se Adele le sembra una donna così fragile, tormentata com'è dall'insonnia e dalla solitudine. Louise vorrebbe dirle che quella sera, al bar, quando è entrato quell'uomo, lei ha provato qualcosa che, nella sua vita di madre single, non provava da tempo. Vorrebbe dire ad Adele che le dispiace di averlo baciato. E che non poteva sapere che quell'uomo era suo marito. Anche Adele ha i suoi segreti. Non fa parola della nuova amica con David. E nasconde a Louise ciò che accade quando, nella loro splendida casa nel cuore di Londra, lei e il marito sono finalmente soli dietro porte chiuse. Così come ogni giorno, da anni, Adele nasconde a tutti quello che accade nella sua mente. Là dove nessuno può spiarla. Perché tante bugie, si chiede Louise? Divisa tra il suo fascinoso amante e la nuova, bellissima amica, soffocata dal castello di menzogne che lei stessa ha costruito, Louise dovrà trovare il coraggio di guardare dentro il matrimonio di Adele e David. Sapendo che le verità più spaventose si annidano nella mente, dietro quegli occhi che Adele, insonne, non chiude mai.
Se c'è una cosa che amo follemente del genere thriller è la capacità di risvegliare la più autentica, pura e insana follia in grado di prendere letteralmente forma tra le sue parole, trasformandosi in qualcosa di magnetico ed irresistibile nella mente del lettore. Indubbiamente Dietro i suoi occhi è un romanzo in grado di catturare l'attenzione, di stravolgere e sconvolgere, di spingere oltre il limite e di afferrarti con forza e astuta precisione, intrappolandoti in una morsa che non lascerà facilmente la presa. Con una premessa del genere probabilmente vi suonerà strano quello che sto per scrivervi: Dietro i suoi occhi parla di amore. Di quell'amore folle e incontrollabile, pungente e pericoloso che si insinua nella testa come un tarlo inarrestabile, ossessivo e affascinante.

Noi siamo rovinati. A volte mi chiedo se non abbia pensato di uccidermi, 
di eliminare il problema alla radice. Forse anche una parte di me vorrebbe uccidere lui.

È la storia di Adele, David e Louise.
Una moglie instabile ed ossessiva. Un marito esausto e remissivo. Una madre single, tradita e desiderosa di piacere. 
Un triangolo amoroso che segna irrimediabilmente le sorti dei suoi protagonisti e di una narrazione intensa e coinvolgente che, per i tradizionalisti del genere, si allontana dai suoi dogmi, spingendosi verso una contaminazione al limite del paranormale. Elemento che evidenzia quel pizzico di necessaria originalità in grado di crere un finale degno di questo nome, inconcepibile e imprevedibile, capace di lasciare il lettore autenticamente e consapevolmente senza parole. Sì, se dovessi scegliere la parte migliore di questo romanzo sicuramente direi il suo epilogo!
5

[ PREMIO BANCARELLA ] Emozioni di un Weekend Indimenticabile - Pontremoli 2017


Come è possibile descrivere a parole emozioni che partono da un silenzio profondo e impercettibile per poi affacciarsi al cuore, riempiedolo di una gioia immensa e imprevedibile?
Forse partendo dall'inizio. Da quella uggiosa mattina del 9 Febbraio 2017 quando Laura mi ha buttato là una proposta a bruciapelo che non potevo proprio rifiutare e dopo aver - in ordine di comparizione - creduto ad uno scherzo effettivamente complicato da gestire, lanciato in aria la gatta che dormiva beata sulle mie gambe e dato sfogo ad un ballo sfrenato che per fortuna vostra non oso ripetere sono diventata una #bancarellablogger.
Insieme ai miei valorosi colleghi d'avventura siamo letteralmente entrati tra le maglie più curiose ed interessanti del Premio Bancarella condividendone con voi ogni aspetto e piccola sfumatura, facendovi conoscere la sua storia e origini, presentandovi i vincitori delle passate edizioni, spulciando il regolamento e conoscendo uno ad uno i sei finalisti di questo anno. Sono stati cinque mesi particolarmente intensi che ci hanno trasformato in una squadra originale ed assortita, che ci hanno permesso di vivere una bellissima realtà letteraria che conoscevamo solo da molto lontano e di respirare, alla fine, quella frizzante aria pontremolese capace di portare con sé emozioni e tanta, tanta nostalgia.

Sabato, 15 Luglio. 
Il mio lungo peregrinare verso la meta pontremolese ha inizio di prima mattina con i miei genitori tra soste in autogrill, caffè rigeneranti e una discreta agitazione che si stava prendendo lentamente possesso della mia naturale ed inarrestabile loquacità. Ci spostiamo direttamente a metà pomeriggio quando, dopo aver lasciato i miei al loro freschissimo B&B, è in atto il primo incontro targato #bancarellablogger insieme a Deborah-conlacca e Sherpa che non si chiamerà più Andrea, sappiatelo. Lui è lo Sherpa: aiuto inarrestabile, salvatore di dolci fanciulle, sostegno di salvataggio e uomo tutto fare che ci ha letteralmente sopportate in un fine settimana decisamente lungo per ogni essere umano di sesso maschile. E lui dice di essersi divertito, pure... Dopo tornanti infiniti, strade sbagliate, navigatori deceduti e incontri fortuiti del terzo tipo, arriviamo sani e salvi al nostro hotel El Caracol con il resto del gruppo pronto ad attenderci. E chi ti vedo per prima? Ma La Libridinosa, ovviamente, con il primo abbraccio stritolatore annesso e poi la Ropolo, Lea e Stefania e infine la nostra amata Amanda con cui abbiamo dato inizio al primo breefing pontremolose perchè anche la professionalità vuole la sua parte!

Al grido disperato di scarpe comode, mi raccomando! la sera ci siamo spostate a Montereggio, un incantevole borgo medioevale con ben poche anime all'attivo e ricco di una storia che si percepisce dietro ogni suo angolo.
La magia dei libri, la loro forza e quella passione che ben conosciamo vive letteralmente in ogni muro di Montereggio, negli occhi di chi racconta episodi lontani e leggende ancora vive e nella voci piene ed emozionate che abbiamo ascoltato in quelle ore, completamente rapite. Ospiti della tradizionale cena dei librai ci siamo indubbiamente fatte valere: mettere insieme 6 blogger e molto cibo insieme è cosa assai pericolosa, ve lo posso assicurare!
12

[ RECENSIONE ] Gli Effetti Collaterali delle Fiabe di Anna Nicoletto | Piemme


Buongiorno Lettori! 
Dopo il weekend pontremolese - di cui vi parlerò molto presto - e una stanchezza accumulata che fatica a levarsi di torno, è giunto il momento di tornare a parlarvi di libri con una nuova recensione tipicamente romance insieme a Gli effetti collaterali delle fiabe di Anna Nicoletto. Ringrazio la casa editrice Piemme per la copia cartacea del romanzo.

GLI EFFETTI COLLATERALI DELLE FIABE di Anna Nicoletto
Prezzo: 17.50€ | Pagine: 336
La vita di Melissa è molto lontana dai sogni e dai progetti che sentiva di poter realizzare fino a pochi mesi fa: dopo aver mandato all'aria un prestigioso dottorato a Londra per amore, l'amore le ha sbattuto la porta in faccia, fregandosene altamente di tutti gli anni passati insieme e del suo cuore spezzato. E ora lei si ritrova disoccupata e sola, con il timore di fidarsi di nuovo. Stefano Marte, invece, è esattamente dove vuole essere: è brillante, carismatico ed è l'erede dell'impero di famiglia, un'azienda domotica di successo internazionale.
Melissa e Stefano, due vite agli antipodi, non erano destinati a incrociarsi, eppure una serie di coincidenze li porta l'uno sulla strada dell'altra. La sintonia è immediata, almeno fino a quando lei non scopre chi è lui. Perché Melissa sa esattamente che tipo di uomo vuole al suo fianco, e di certo non è un figlio di papà che crede gli sia tutto dovuto. Il problema è che Stefano è disposto a darle l'unica cosa che lei desidera: il lavoro dei suoi sogni, l'opportunità per riscattarsi e dimostrare il suo valore. Rifiutare non è un'opzione. E, comunque, è solo lavoro.
Basta relegare i sentimenti in un angolo insieme al brivido di eccitazione che prova ogni volta che lo vede. E poi lei è una donna razionale, ha già perso tutto per amore una volta, non cadrà mai più vittima del principe di turno. Quello che Melissa non sa è che ogni fiaba ha i suoi tranelli e le sue magie, e restarne immune si rivelerà più difficile del previsto.
Quello con Gli effetti collaterali delle fiabe di Anna Nicoletto è stata quasi una seconda possibilità che - come lettrice al cardiopalma - mi sono sentita di dare ad un genere che non rientra propriamente nelle mie corde.
Tranne una specifica e ben definita eccezione, infatti, il romance non è parte di me e, forse, di quello che cerco tra le emozioni che ogni singolo romanzo è chiamato a trasmettere e, nella migliore delle ipotesi, è in grado di dare. 
Partendo da questo presupporto doveroso e autenticamente onesto, proseguiamo insieme tra le pagine di un romanzo che scorre sotto i nostri occhi senza particolari difficoltà, pescando con precisione e controllata sincronia tra quegli elementi imprescindibili in ogni storia romantica.

Da bambine siamo state letteralmente sommerse da fiabe dai titoli più fantasiosi ed elaborati con principesse desiderose di essere salvate e audaci principi in calzamaglia intervallati da nani fischiettanti in odor di lavoro, vecchie streghe capaci di tentarti con una mela - e tu ci caschi pure? - scarpette di cristallo perdute e poi ritrovate - e magicamente intatte - pennuti canterini che si trasformano in stilisti di alta moda. Ma voi ci credete? No, arriva il momento in cui la principessa è chiamata a sbattere la fronte contro la più scottante delle realtà, a prendere tra le mani la sua vita disastrata e a capire che può finalmente salvarsi da sola!
0

[ PREMIO BANCARELLA 2017 ] Sestina Finalista e Graforecensioni di Alberto Zuccalà

Buongiorno Lettori! 
Un'incursione molto speciale durante la pausa pranzo per parlarvi ancora una volta del Premio Bancarella e delle splendide graforecensioni che Alberto Zuccalà ha creato per la sestina di questo anno.
Video molto particolari e artisticamente encomiabili in grado di raccontare il romanzo attraverso l'uso di una semplice matita e di un foglio che, sotto la sua mano, prende letteralmente vita.

LA LOCANDA DELL'ULTIMA SOLITUDINE 
di  ALESSANDRO BARBAGLIA

0

[ BABY RECENSIONE ] Incanto - Le Guardiane dei Sogni di Tea Stilton


Buongiorno Lettori! 
Il week-end è oramai alle porte e la sottoscritta sta vivendo letteralmente il dramma da preparazione di valigia in attesa di raggiungere Pontremoli per il Premio Bancarella... la sentite la mia ansia borbottare da lì? Ma ora parliamo di #babybook insieme alla recensione del secondo volume della serie Incanto - Le Guardiene del Sonno
Quale imprevedibile avventura dovranno affrontare le nostre amate e magiche principesse?

INCANTO - LE GUARDIANE DEL SONNO di Tea Stilton
Prezzo: 13.50€ | Pagine: 128
Età consigliata dai 6 anni
L'Accademia di Incanto è in fermento per l'arrivo della Regina dei Laghi, che metterà alla prova tutti i principi e le principesse con la delicata e difficilissima Danza dell'Equilibrio. Prima però le cinque sorelle devono affrontare una prova ancora più temibile: Egor ha lanciato un potente sortilegio che ha addormentato la leggendaria Fenice del Sonno; e con lei cadono nel sonno uno dopo l'altro tutti gli abitanti del regno! Solo le cinque principesse riescono a resistere, ma per quanto tempo?

Tea Stilton sorella di Geronimo Stilton - è l'inviata speciale dell'Eco del Roditore. È sempre pronta a partire per viaggi avventurosi da cui ritorna con articoli e fotografie sensazionali.
Mentre l' Accademia di Incanto si sta preparando per accogliere la Regina dei Laghi e la temibilissima prova della Danza dell'Equilibrio - Yara ne sai qualcosa, vero? - il malefico Egor trama dall'antro più oscuro in cui vigliaccamente si rifugia ordendo ai danni del potere di Incanto la peggiore delle maledizioni. 
Immerse tra lezioni di educazione e portamento, complicate pietanze da assaggiare in modi umanamente indescrivibili e indaffarate negli ultimi preparativi in attesa dell'imminente arrivo regale, le cinque principesse saranno chiamate a sventare una nuova minaccia che questa volta ha toccato una creatura meravigliosa ed imponente, misteriosa ed affascinante come la Fenice del Sonno. Senza il suo risveglio, infatti, l'intero Regno sarà condannato ad un sonno perpetuo che metterà la parola fine una volta per tutte al potere d'incanto. 

Le ombre che minacciato Incanto incombono oscure, simili a un manto 
su colei che ogni giorno rinasce e sfiorisce da ciò che fu fuoco e nel fuoco svanisce!
0

[ CONSIGLI DI LETTURA ] La Sorella di Louise Jensen | Sperling&Kupfer

Buongiorno Lettori! 
Potevo forse lasciar passare questa settimana senza il mio consiglio thriller da aggiungere alla vostra infinita wishlist? La Sorella di Louise Jensen è un esordio che ha convinto e conquistato pubblico e critica del settore, arrivando finalista ai GoodReads Awards 2016. Un romanzo in grado di abbinare la giusta dose di pathos ad una convincente tensione narrativa, accompagnato da una copertina stilisticamente perfetta e irresistibile!

LA SORELLA di Louise Jensen
Prezzo: 18.90€ | Pagine: 336
Le ultime parole di Charlie continuano a perseguitare la sua migliore amica Grace, che non è più la stessa da quando lei è morta. Grace è una giovane maestra che vive tranquilla con Dan, conosciuto ai tempi del liceo. È una ragazza piena di sensi di colpa, perché si è sempre sentita responsabile della scomparsa delle persone che ha amato, persino di quella della sua migliore amica Charlie. Loro due avevano un legame speciale fin da ragazzine, quando avevano nascosto insieme la misteriosa memory box di Charlie. Ora quella scatola piena di segreti è l'unico oggetto rimasto a Grace come ricordo. Al suo interno, ha trovato la lista dei desideri dell'amica: il primo sarebbe stato ritrovare il padre che non aveva mai conosciuto. Per lealtà verso quella che per lei è stata una sorella, Grace decide dunque di indagare e ben presto si imbatte in un'altra donna, Anna, che sostiene di essere la vera sorella di Charlie. Sarebbe bellissimo ritrovare una famiglia, ma il suo arrivo è accompagnato da segnali inquietanti. Gli oggetti scompaiono. Arrivano telefonate silenziose nel cuore della notte. Messaggi minacciosi. Persino Dan si comporta in modo strano. E Grace è sicura che qualcuno la segua. È tutto nella sua mente o succede davvero? Per darsi una risposta, Grace inizia un agghiacciante viaggio nel proprio passato. E in quello della ragazza che credeva di conoscere come se stessa.

Louise Jensen è coach di mindfulness e autrice bestseller di USA Today e di Amazon UK. 
Vive in Northamptonshire, UK con il marito, i figli, un cocker spaniel matto e un gatto molto dispettoso. 
La Sorella - suo romanzo d'esordio -  è stato finalista ai Goodreads Awards nel 2016
2

[ RECENSIONE ] La Forma del Buio di Mirko Zilahy | Longanesi


Buongiorno Lettori! 
Manca sempre meno alla serata conclusione del Premio Bancarella e la mia situazione psico-fisica si sta facendo decisamente complicata, ma oggi in piena pausa pranzo torno a condividere con voi una nuova recensione di un romanzo in grado di esaltare il genere thriller in tutto il suo magnetico splendore! 
Come avrete certamente intuito, sto parlando di La Forma del Buio di Mirko Zilahy dove ritroveremo il commissario Enrico Mancini  e la sua squadra investigativa alle prese con una nuova minaccia capace di tenere in pugno un'intera città. Riuscirà il nostro commissario a vincere anche questa sfida?

LA FORMA DEL BUIO di Mirko Zilahy
Prezzo: 18.60€ | Pagine: 414
Roma è nelle mani di un killer capace di dare forma al buio. Le sue folli tenebre prendono vita nel rito dell’uccisione, le sue terribili visioni si trasformano in realtà tramite le sue vittime. Perché il mostro non si limita a uccidere: lui plasma, mette in posa, trasfigura ognuna delle sue prede in una creatura mitologica. Lasciando soltanto indizi senza un senso apparente, se non si è in grado di interpretarli. Di analizzare la scena del crimine. E tracciare un profilo. Ma il miglior profiler di Roma, il commissario Enrico Mancini, non è più l’uomo brillante e deciso di un tempo. E la squadra che lo ha sempre affiancato non sa come aiutarlo a riemergere dall’abisso. Mentre nuove opere di quello che la stampa ha già ribattezzato «lo Scultore» compaiono nel­l’oscura, incantata Casina delle Civette a Villa Torlonia, nel vecchio Giardino zoologico e nell’intrico della rete fognaria romana, Mancini viene richiamato in servizio e messo di fronte a quella che si dimostrerà come la sfida più angosciante e letale della sua carriera.
O addirittura della sua vita.
Dopo sei mesi dal sanguinario caso dell'ombra che ha lasciato dietro di sé strascichi ingombranti e cicatrici profonde, un nuovo male torna a sconvolgere le vie di Roma, prendendo in ostaggio un'intera città immersa nel caos più spietato e imprevedibile. Un male che trova la sua prima origine e parziale evoluzione nelle isolate colline umbre.
Tra le ombre di un antico e austero monastero, infatti, giace silente una bestia violenta e incontrollabile in attesa della sua prossima, inevitabile ed eclatante mossa. L'unico uomo in grado di contrapporsi alla bestia senza nome è il commissario Enrico Mancini che sarà costretto ad affrontare ogni sua complessa fragilità per mettersi al totale servizio della sua squadra investigativa chiamata questa volta ad affrontare enigmi storici, miti ellenici di spregevole fattura umana e vecchi fantasmi di un passato troppo doloroso da dimenticare.

Tre corpi erano sistemati in un'assurda posa plastica. 
Nella legnosità del rigor mortis sembravano aver assunto le algide fattezze del marmo.

La storia si evolve in modo deciso e coinvolgente fin dalle prime pagine trasportata da un ritmo narrativo serrato ed avvolgente, intenso e carico di tensione in grado di catturare attenzione e curiosità del suo lettore senza il minimo sforzo. Lo stile di Zilahy si conferma in tutta la sua magnetica coesione fino ad arricchirsi di elementi nuovi e sorprendenti, perfettamente capaci di tessere una trama intricata ed intrigante sotto ogni punto di vista.
0

[ BLOGTOUR ] Storie di Matti di Arianna Porcelli Safonov | Le Personalità Folli della Letteratura | Fazi Editore


Buongiorno Lettori! 
In questo secondo appuntamento del BlogTour dedicato al romanzo diArianna Porcelli Safonov - Storie di Matti - ci infiltriamo letteralmente tra le pagine dei romanzi più famosi che ci hanno fatto conoscere personaggi autenticamente folli e di pericolosa compagnia. Per voi ho pensato a CINQUE AFFASCINANTI PERSONALITA' della letteratura internazionale che, solo successivamente, hanno fatto capolino anche al cinema, conquistando pubblico e critica anche a distanza di molti anni. Di chi sto parlando? Scopriamoli insieme!

STORIE DI MATTI di Arianna Porcelli Safonov
Prezzo: 16.00€ | Pagine: 192
Che ci capiti o no di vederli, i matti sono tra noi. Per strada, alle poste, ai matrimoni. Sono moltissimi e forse più pericolosi di quelli di una volta rinchiusi in manicomio: hanno solo cambiato i connotati.
I matti della porta accanto sono un movimento sempre più evidente e distruttivo. Quelli malati di socialità sono a briglia sciolta all’apericena o in fila dal nutrizionista. La loro versione 2.0 è composta per la maggior parte da persone dichiarate normali, pregevoli, da conoscere, imitare o invitare alle feste. Ma la cosa che più ghiaccia il sangue è la loro evoluzione. I matti odierni non solo si sono inseriti nel tessuto sociale come se niente fosse, ma sono riusciti a piazzarsi ai piani alti dei grattacieli o dei governi. Oppure sono in vestaglia ad annaffiare i cespugli di bosso nel nostro pianerottolo ogni mattina alla stessa ora, sono in fila con noi al supermercato, pronti a linciarci se chiediamo di passare avanti perché abbiamo solo il detersivo da pagare. O, ancora, sono nel nostro letto da vent’anni. I nuovi pazzi sono i nostri sindaci, i nostri tabaccai, nostra moglie, nostro marito, il nostro amministratore delegato, l’amica di nostra figlia o semplicemente il tipo che ci siede accanto in treno. Ci attirano nella loro inquietante rete appiccicosa facendoci accettare tutto il marcio e malato come vero, assodato, chic o quantomeno normale. E così: a ogni città il suo matto come in questo spassosissimo, folle, pirotecnico e ferocissimo libro, scatenato ritratto di gruppo dall’autrice di Fottuta campagna.

LE PERSONALITÀ FOLLI DELLA LETTERATURA

JACK TORRANCE in Shining di Stephen King.
Uno dei migliori personaggi scaturito dalla conturbante penna di Mr. King, portato al massimo splendore nella sua veste tipicamente cinematografica da un sublime Jack Nicholson. Torrance si trasforma in brevissimo tempo da un normale padre di famiglia e marito alla ricerca di una nuova serenità in uno spietato omicida, incapace di distinguere illusione e realtà. Un personaggio intenso ed emotivo, imprevedibile e violento che cattura immediatamente il lettore fin dalle prime battute. Centrale nella narrazione di Shining, Torrance si spinge ben oltre la superficie, abbracciando a sua insaputa il più letale soprannaturale senza ritorno.
0

[ BABY RECENSIONE ] INCANTO - IL SEGRETO DELLE PRINCIPESSE di Tea Stilton | Piemme


Buongiorno Baby Lettori! 
La recensione di oggi è fatta su misura per voi: principesse, incantesimi, terribili nemici da sconfiggere e tanta, tanta magia. Incanto - Il Segreto delle Principesse vi accompagnerà in un mondo incantato, tra noiose lezioni e avventure a perdifiato; un viaggio incredibile di cui sono certa non potrete più fare a meno. Tea Stilton vi conquisterà!

INCANTO - IL SEGRETO DELLE PRINCIPESSE di Tea Stilton
Prezzo: 13.50€ | Pagine: 120

Cinque Principesse, cinque animali magici, una missione: salvare Incanto!
Una tormenta di neve e ghiaccio si abbatte su Incanto: il malvagio Egor ha sferrato un nuovo attacco 
e solo le principesse possono fermarlo e riportare la primavera nel Regno!
Il mio primo incontro con la vulcanica Tea Stilton è stato sorprendente ed affascinante, un incantevole tripudio di voci e colori, odori pungenti e sapori inconfondibili che mi hanno letteralmente trasportata in un mondo di puro Incanto tra miti e leggende, animali fantastici e principesse coraggiose.

... al sorgere di ogni nuovo attacco, il Potere di Incanto si risveglia e sceglie cinque guardiane dal cuore puro e dall'animo coraggioso.

Samah. Nives. Yara. Kalea. Diamante.
Sorelle e principesse chiamate a custodire un importante segreto e a difendere le sorti del Regno da ogni minaccia proveniente dalle più terribili Forze Oscure. Ma non solo sole in questo pericoloso compito! Al loro fianco un Mago Bianco - pronto a guidarle contro ogni avversità con intelligenza, carisma ed arguzia - e cinque meravigliosi animali magici, compagni e amici fedeli in grado di rappresentare pregi e virtù di ogni principessa.
0

[ BOOKS@WEEKEND ] Il Bosco di Mila di Irma Cantoni | Libro/Mania

Buongiono Lettori! 
I primi due giorni di lavoro hanno avuto un impatto devastante con la mia quotidianità di blogger e lettrice: un autentico disastro! Quindi, nel fine settimana torno a macinare articoli e recensioni partendo proprio dal consueto appuntamento del weekend insieme a Il Bosco di Mila di Irma Cantoni, romanzo vincitore del premio Fai viaggiare la tua storia organizzato da Libromania in collaborazione con Autogrill, Dea Planeta Libri e Newton Compton Editori. « Un’avventura umana e investigativa nella quale gli ingredienti che hanno fatto il successo del giallo italiano sono combinati in un thriller originale e sorprendente » che trovate disponibile già in ebook e in versione cartacea presso tutti i punti vendita Autogrill. 

IL BOSCO DI MILA di Irma Cantoni
Prezzo: 4.99€ | Pagine: 368
La notte di Santa Lucia è la più lunga dell’anno, una notte magica di trepidante attesa nelle case di Brescia per l’arrivo dei doni che anticipano il Natale. Nella villa dei Morlupo tutto tace, le luci sono spente, nessuno attende regali, ma notizie della piccola Mila, scomparsa quella mattina nel bosco di Mompiano. Le ricerche delle forze dell’ordine e dei volontari che setacciano la zona non si fermano neanche al calar del buio: i Morlupo sono una delle famiglie più ricche e influenti della città. A complicare le cose la scoperta della scomparsa di un’altra compagna di classe di Mila. Un intrico di voci, verità sussurrate e silenzi ostili in tutti gli ambienti cittadini fanno temere il peggio.
La capo commissario Vittoria Troisi è riluttante ad accettare le indagini, ma la delicatezza del caso richiede la sua esperienza. In quella ricca città di provincia del Nord è stata trasferita solo l’estate prima da Roma, per riprendersi da un brutto incidente e curare le ferite che ancora si porta addosso. Accompagnata dal giovane agente del posto Mirko Rota, dal suo angelo custode rimasto nella capitale e dai fantasmi che non la abbandonano, Vittoria Troisi si trova a rimestare tra torbide relazioni vendette e rancori mai sopiti che risalgono agli anni di piombo e ancora più indietro fino all’epilogo della Seconda guerra mondiale.
0

[ I ♥ THRILLER ] DUE NOVITA' EDITORIALI DA NON PERDERE | PIEMME & NORD

Buongiorno Lettori! 
Quando leggerete questo articolo io sarò alle prese con il mio primo giorno di lavoro, ma potevo forse lasciarvi a secco di novità letterarie soprattutto se, come in questo caso, si tratta proprio del mio genere preferito? 
Naturalmente, la risposta la conoscete già :) 
Quindi, siete quel genere di lettori che amano il brivido anche sotto l'ombrellone e alla ricerca di quella sensazione di freddo improvviso che parte dalla base del collo e percorre tutta la schiena per poi esplodere letteralmente tra le pagine? Ebbene, ho due proposte che indubbiamente fanno al caso vostro...

DIETRO I SUOI OCCHI di Sarah Pinborough
Prezzo: 19.50€ | Pagine: 360
Louise vorrebbe dire ad Adele tutta la verità, anche se si sono appena conosciute. Anche se Adele le sembra una donna così fragile, tormentata com’è dall’insonnia e dalla solitudine. Louise vorrebbe dirle che quella sera, al bar, quando è entrato quell’uomo, lei ha provato qualcosa che, nella sua vita di madre single, non provava da tempo. Vorrebbe dire ad Adele che le dispiace di averlo baciato. E che non poteva sapere che quell’uomo era suo marito. Anche Adele ha i suoi segreti. Non fa parola della nuova amica con David. E nasconde a Louise ciò che accade quando, nella loro splendida casa nel cuore di Londra, lei e il marito sono finalmente soli dietro porte chiuse. Così come ogni giorno, da anni, Adele nasconde a tutti quello che accade nella sua mente. Là dove nessuno può spiarla. Perché tante bugie, si chiede Louise? Divisa tra il suo fascinoso amante e la nuova, bellissima amica, soffocata dal castello di menzogne che lei stessa ha costruito, Louise dovrà trovare il coraggio di guardare dentro il matrimonio di Adele e David. Sapendo che le verità più spaventose si annidano nella mente, dietro quegli occhi che Adele, insonne, non chiude mai.

Sarah Pinborough vive a Londra, scrive per la tv ed è autrice di diversi, pluripremiati romanzi per ragazzi tra cui 13 Minutes, che diventerà una serie tv per Netflix. Dietro il suoi occhi è il suo primo thriller psicologico. 
Uscito in Inghilterra a inizio 2017, ha raggiunto immediatamente il primo posto assoluto della classifica del Sunday Times, e a seguire è stato un bestseller in America, diventando a tutti gli effetti il fenomeno letterario dell’anno e facendo della sua autrice la nuova maestra del thriller psicologico anglosassone.
0

[ CONSIGLI DI LETTURA ] Un' Estate Per Sempre di Alice Adams | Mondadori

Uscito ieri in libreria per Mondadori, Un'estate per sempre di Alice Adams è la storia di quello che accade quando tra i sogni dell'irrequieta giovinezza irrompe la vita, quella vera, quella che non fa sconti, quella che spesso ti delude e ti mette costantemente alla prova. Un romanzo che è autentica celebrazione dell'amicizia come valore fondamentale su cui fondare la nostra vita: un rifugio sicuro che è anche motore propulsivo, un centro di gravità permanente in un mondo in perenne mutamento.

UN'ESTATE PER SEMPRE di Alice Adams
Prezzo: 19.00€ | Pagine: 283
Traduzione di M.C. Dallavalle
Amici inseparabili durante tutti gli anni dell’università, Eva, Benedict, Sylvie e Lucien si laureano a Bristol nel 1997, in un mondo carico di promesse che si affaccia sul nuovo Millennio. 
Innamorata dell’inafferrabile playboy Lucien e desiderosa di lasciarsi alle spalle un’educazione austera e opprimente, Eva si trasferisce a Londra per lavorare in un’importante banca. Benedict invece rimane all’università per finire il dottorato in fisica, struggendosi segretamente d’amore per lei, mentre i fratelli Sylvie e Lucien adottano uno stile di vita più bohémien dedicandosi all’arte, ai viaggi e alle avventure.
Gli anni passano e i quattro amici si accorgono che le loro strade sono sempre più distanti e che per ognuno di loro non è facile continuare a inseguire i sogni di un tempo. Convinti di non riuscire più a essere artefici dei loro destini, sentono di avere ancora bisogno l’uno dell’altro. Amori infranti e carriere finite in maniera disastrosa li riavvicineranno, ma in modi che non avrebbero mai potuto immaginare...

Alice Adams è per metà australiana ma ha quasi sempre vissuto in Inghilterra. 
Nella sua vita si è trovata a fare di tutto, ha lavorato sia come cameriera che come investitrice e, oltre a un dottorato in filosofia, ha varie specializzazioni in matematica, finanza e programmazione. 
Vive a Londra ma, tutte le volte che può, scappa dalla città per immergersi nella natura.
0

[ RECENSIONE ] Notte Fonda in Via degli Angeli di Susanna Mancinotti | Sperling&Kupfer


Buongiorno Lettori! 
Da domani potrò almeno momentaneamente chiamarmi fuori dal limbo sacrale dei disoccupati e, di conseguenza, ci tengo a sottolineare che la pubblicazione di articoli e recensioni verrà inevitabilmente rallentata. Non mi dimenticherò di voi, ovviamente. Ogni settimana cercherò di tenervi aggiornati con le ultime novità letterarie, qualche gustosa anteprima e le gustose recensioni che passeranno sotto il mio attento e sempre vigile radar. Oggi, ad esempio, vi parlo di un romanzo che miscela il giallo con il rosa creando un colore che si lascia divorare, scorrendo veloce e piacevole sotto gli occhi del suo lettore. Notte fonda in via degli Angeli di Susanna Mancinotti per Sperling&Kupfer.

NOTTE FONDA IN VIA DEGLI ANGELI di Susanna Mancinotti
Prezzo: 17.90€ | Pagine: 240
Elisa Montani è disperata. La rivista per cui scriveva è fallita, non ha più soldi neanche per l'affitto di casa, e ha appena scoperto che il suo fidanzato la tradisce. Si rende conto di non avere più nulla, quando le accade qualcosa di singolare e imprevisto. Viene a sapere che un suo zio, che non vedeva da quando era bambina, le ha lasciato in eredità il suo studio da detective, a condizione che si prenda cura di Quin, un magnifico pastore tedesco femmina. Elisa si arrangia a vivere con Quin nello studio dello zio. Non ha mai avuto un cane prima di allora e Quin la sorprende svelandole un mondo nuovo, ricco di affettuosi colpetti dati con il muso, sguardi dolci, repentini inviti al gioco e tanta allegria. Elisa inizia a proporre la sua collaborazione ad altre riviste, ma l'incontro con un giovane attraente dai bellissimi occhi blu e la visita di un'elegante cliente di suo zio tormentata dalla gelosia scombinano i suoi piani. Elisa, infatti, accetta di investigare sul marito della signora, noto professore universitario, e sulla sua amante. L'indagine, però, si complica per il sopravvenire di un omicidio...
Può una giornata decisamente avversa stravolgere completamente la vostra vita?
Se non la vostra, almeno quella di Elisa Montani che, dopo aver perso il lavoro di giornalista presso una rivista ecologica inesorabilmente fallita, coglie il molliccio fidanzato in flagranza di reato da lenzuola stroppicciate in compagnia di una bionda diversamente simpatica e dedicta alla fuga immediata. Sfortunate coincidenze che si sommano a provvidenziali ed inaspettate eredità da uno zio che non incontrava da anni: uno studio da detective, una meravigliosa collezione di vinili e un magnifico pastore tedesco femmina che risponde al nome di Quin

Non aveva più una casa, un fidanzato e neppure il lavoro. Le venne di nuovo da piangere. 
Cercò un fazzoletto nella tasca del paltò e si ritrovò invece in mano le lettere 
prese poco prima dalla cassetta della posta. Una non era pubblicitaria, come le altre. 
Si asciugò gli occhi con una mano e la lesse attentamente.
2

[ PREMIO BANCARELLA 2017 ] PAROLA AI LIBRAI - Edison Book Store di Arezzo


Amici miei, oramai ci siamo! 
Mancano meno di due settimana alla tanto attesa proclamazione del vincitore della sessantacinquesima edizione del Premio Bancarella ed io - insieme ad altre sei blogger - sarò proprio a Pontremoli per vivere sulla mia pelle una serata che si preannuncia indimenticabile. Ebbene, dopo aver scoperto insieme le origini del premio, averne carpito qualche piccolo segreto e aver condiviso con voi le recensioni del romanzi finalisti, oggi parliamo di librerie indipendenti, li lettori che la frequentano e di qualche prezioso consiglio letterario e, in particolare, ci trasferiamo idealmente nel centro storico di Arezzo sbirciando tra gli scaffali dell' Edison Book Store, punto di ritrovo per gli amanti della lettura e della cultura a 360°.

1. Buongiorno Marzia. I lettori che frequentano la sua libreria arrivano con le idee ben precise su cosa acquistare o si lasciano consigliare?
Sono una piccola parte i lettori che chiedono ancora consigli al libraio. La maggior parte entra in libreria con già l'idea di quello che vuole; indicazioni reperite nelle recensioni dei giornali, in trasmissioni radiofoniche o televisive o su internet. Molti di questi lettori comunque alla fine chiede al libraio un ultimo consiglio.
2. Con quale criterio scegliere i libri da esporre in vetrina?
Fare la vetrina è un'arte a sé, c'è uno studio e un lavoro di preparazione che prescinde dal voler esporre l'ultima novità uscita o l'autore di grido. Certamente è uno strumento di comunicazione importante, quindi. deve far passare il messaggio che vogliamo inviare. Incide sulla scelta della vetrina il periodo dell'anno in cui viene fatta: una proposta da sotto l'ombrellone per i mesi caldi, le idee regalo per le festività, i manuali di studio o professionali per concorsi ecc. A volte è solo voglia di stupire con una vetrina provocazione. La vetrina è una tela bianca e chi la allestisce sceglie di volta in volta come dipingerla.
2

[ RECENSIONE ] La Donna di Einstein di Marie Benedict | Piemme


Buon Lunedì Lettori! 
Come avete passato questo primo fine settimana di luglio? Complice un tempo velatamente settembrino, mi sono concessa una sessione extra di lettura in questo weekend, terminando un romanzo che mi ha affascinata, lusingata ed incuriosita, pagina dopo pagina. Sto parlando di La Donna di Einstein di Marie Benedict edito Piemme che ringrazio per la copia cartacea. Siete pronti a scavare nella vita privata del genio incontrastato della relatività?

LA DONNA DI EINSTEIN di Marie Benedict
Prezzo: 18.50€ | Pagine: 348
C'è un personaggio nella vita di Albert Einstein senza il quale la sua storia - e la nostra - non sarebbero quello che sono. Fu il suo più grande amore, ma anche qualcosa di più: la donna che lo ispirò, lo incoraggiò e lo aiutò a concepire quella formula che avrebbe cambiato il mondo.
Mitza Marić era sempre stata diversa dalle altre ragazzine. Appassionata di numeri, fu la prima donna a iscriversi a fisica all'università di Zurigo, più interessata a quello che non a sposarsi come la maggior parte delle sue coetanee. E quando a lezione incontrerà un giovane studente di nome Albert Einstein, la vita di entrambi prenderà la strada che era fin dall'inizio scritta nel destino. La loro sarà un'incredibile unione di anime e menti, un amore romanzesco e tormentato, destinato a finire e, allo stesso tempo, a restare nella storia.

Marie Benedict firma un romanzo potente, intenso e romantico, che è un ritratto di due figure straordinarie, un incredibile affresco storico e, al tempo stesso, la grande storia di un amore.
Quell'inconfutabile modo di dire secondo cui « dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna » credo calzi alla perfezione alla storia che Marie Benedict conduce al grande pubblico, rivelando dietro al nome di Mileva Marić il cuore, l'istinto, l'orgoglio e l'impressionante cervello nascosto dietro al genio e all'indomita corpulenza di Albert Einstein. Ma chi era Mileva -Mitza- Marić? Era una donna diversa dalle altre: coraggiosa e anticonformista, d'avanguardia per l'età storica in cui è vissuta, studiosa e curiosa, amante della scienza e dei grandi numeri. 
Mileva fu una delle prime donne ad essere ammessa al corso di Fisica e Matematica presso il Politecnico di Zurigo e proprio tra quei banchi, espressione di una società sessista e maschile, incrocerà lo sguardo dell'uomo che sarà in grado di stravolgerle completamente la vita, nel bene e nel male.
0

[ DOMINO LETTERARIO ] RECENSIONE: Scia di Sangue di Karin Slaughter | HarperCollins Italia


Buongiorno Lettori! 
Anche in questo appuntamento con il domino letterario ho scelto per voi uno dei massimi esponenti del genere letterario che, senza troppi giri di parole, amo alla follia. Sto parlando, ovviamente, del thriller e di Karin Slaughter che con Scia di Sangue si conferma essere una delle migliori scrittrici in circolazione a livello internazionale. Dopotutto, per me Slaughter significa garanzia!

SCIA DI SANGUE di Karin Slaughter
Prezzo: 18.00€  | Pagine: 
Quando il cadavere di un ex poliziotto viene trovato in un cantiere abbandonato di Atlanta, l'agente speciale Will Trent capisce subito che quello potrebbe essere il caso più rischioso di tutta la sua carriera. Una scia di impronte insanguinate rivela che c'era qualcun altro sulla scena del crimine, una donna, ferita, che ha lasciato quel luogo di morte ed è svanita nel nulla. Non solo: quella donna appartiene al suo passato. L'indagine si fa ancora più delicata quando si scopre che il proprietario del cantiere è Marcus Rippy, uno dei personaggi più influenti e chiacchierati della città, una stella del basket con agganci politici e uno stuolo di avvocati pronti a difenderlo anche dalle accuse più infamanti. Come quella di stupro, con cui Will ha tentato invano di incastrarlo qualche tempo prima. Quello che Will deve decifrare è un rompicapo pericoloso, perché ogni rivelazione potrebbe distruggere la sua carriera e le persone a cui tiene. Ma non ha scelta. E quando Sara Linton, il nuovo medico legale del Georgia Bureau of Investigation e sua compagna, gli spiega che la donna scomparsa ha solo poche ore di vita prima di morire dissanguata, sa cosa deve fare.
Ho acquistato questo romanzo a pochi giorni dalla sua uscita d'istinto, sostanzialmente spinta dal colpo di fulmine letterario subito durante la lettura di Quelle Belle Ragazze, romanzo che mi ha fatto scoprire il sublime talento e l'attraente penna di Karin Slaughter. Solo una volta tornata a casa dalla libreria, mi sono accorta che il libro faceva parte di una serie - appunto dedicata all'agente speciale Will Trent - che non conoscevo e nè tantomeno avevo letto, così ho messo da parte il romanzo per qualche mese in attesa della giusta dose di ispirazione e di tempi migliori. 
Ebbene, i tempi sono infine maturati!
10

[ SCRITTORI EMERGENTI ] Non Chiedermi di Più di Valentina Doati

Buongiorno Lettori! 
Dopo qualche lunga settimana di pausa, torna la rubrica dedicata agli #scrittoriemergenti insieme a Valentina Doati con il suo Non chiedermi di più edito Libro/Mania. Un romanzo con intense sfumature rosa accompagnate da una storia affascinante e ricca di pathos narrativo. Scopriamola insieme.

NON CHIEDERMI DI PIÚ di Valentina Doati
Prezzo: 12.00€ - 1.99€ | Pagine: 208
Emma, nuotatrice e studentessa al secondo anno di università, tra il 2003 e il 2005 scrive un diario. Attraverso queste pagine ci si immerge in una quotidianità scandita da allenamenti, esami universitari, incomprensioni con i genitori, ma soprattutto dai sentimenti che prova per Oscar, suo compagno di squadra fin all’adolescenza. Emma, che da ragazzina aveva avuto una cotta per lui, se ne innamora di nuovo. Vorrebbe confessargli i suoi sentimenti, ma viene a sapere che lui abusa di stupefacenti. Sconvolta, si prefigge di salvarlo dall’autodistruzione, ma, senza rendersene conto, cade nella dipendenza emotiva. Inizia una progressiva discesa verso il basso: allontana le amicizie, perde interesse per la propria vita, trascura gli studi. Emma dà alla dipendenza il nome di amore e si annulla in un’interiorità segnata dall’ossessione per Oscar.  Al culmine di questa caduta, Emma fa un incidente in auto: è tormentata dai sensi di colpa, ma lo shock le fa ritrovare la lucidità per riconoscere di volere uscire dalla dipendenza e stare di nuovo bene. Dopo una lunga battaglia interiore, tra il rifiuto di dimenticare Oscar e la voglia di essere felice, Emma riesce a conquistare la serenità con se stessa e un rapporto disteso con Oscar, sebbene sia consapevole di essere legata a lui per sempre.
0

[ RECENSIONE ] Dente Per Dente di Francesco Muzzopappa | Fazi Editore


Cornuti di tutto il mondo, unitevi! 
Okay, forse non suona come dovrebbe, ma posso assicurarvi che Dente per Dente è esattamente il romanzo che stavate aspettando: divertente e ironico, sarcastico e umoristico al punto giusto, senza forzature. 
Francesco Muzzopappa ci regala una lettura fresca e piacevole, curiosa e intuitiva che scorrerà inarrestabile sotto i vostri occhi accompagnata da risate, impossibili da trattenere. Scommettiamo?

DENTE PER DENTE di Francesco Muzzopappa
Prezzo: 15.00€ | Pagine: 218
Se Roma ha la GNAM (Galleria Nazionale d’Arte Moderna), Bologna il MAMBO (Museo d’Arte Moderna BOlogna) e a Napoli c’è il MADRE (Museo d’Arte contemporanea DonnaREgina), a Varese hanno pensato bene di inaugurare il Mu.CO (Museo d’arte COntemporanea). Qui, a detta dei critici, sono esposte le peggiori opere dei più grandi artisti contemporanei. Tra le altre, un orribile Warhol, un Dalí terrificante, due drammatici Magritte e un Duchamp inguardabile. Leonardo ci lavora da tre anni. È un’assunzione obbligatoria: ha perso due dita in un incidente e insieme alle dita anche i sogni. Ha solo una grande certezza: si chiama Andrea, una ragazza molto cattolica, osservante e praticante, che rispetta alla lettera i dieci comandamenti, non dice parolacce e, soprattutto, non fa sesso. Non fa sesso con lui, però, perché Leonardo, sul punto di farle la sua proposta di matrimonio a sorpresa, la scopre a letto con un altro. Da quel momento, la sua vita va in pezzi. Alla disperazione più nera, tuttavia, segue la vendetta. Leonardo decide di rifarsi su Andrea e sui suoi preziosi comandamenti. Li infrange tutti, sistematicamente, uno dopo l’altro.
Posso dire che questo romanzo è perfetto? Sì, l'ho detto! Dente per Dente è autentica meraviglia! 
Ironico e divertente. Sarcastico e umoristico. Muzzopappa immerge i lettori in una realtà quantomai ordinaria e la trasforma in una risata fragorosa, piena, di pancia. C'è della dissacrante e pungente ironia dietro ogni pagina di questo romanzo ed il modo in cui l'autore riesce a giocare con le parole, con ogni situazione quasi al limite del surreale è coinvolgente, affascinante, francamente irresistibile. Partendo, ovviamente, da Leo, il protagonista. 

Sono solo un tizio un po' bohémien che ha avuto un'adolescenza da disadattato. 
Uno come Johnny Depp, su una roba del genere. ci ha costruito la carriera!

Ed è proprio qui, a pagine otto, che mi sono perdutamente innamorata di lui.
2
Powered by Blogger.
Back to Top