Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

ANTEPRIMA #42 : La Tristezza Ha Il Sonno Leggero di Lorenzo Marone

Uno straordinario romanzo sulla famiglia allargata italiana dei nostri giorni, 
che racconta quanto le persone che ci circondano influenzino la nostra vita, 
tendendo a plasmare il nostro carattere e ad assegnarli un ruolo..

Lorenzo Marone - dopo il successo ottenuto con il suo romanzo d'esordio La tentazione di essere felici - torna in libreria con un nuovo imperdibile romanzo il prossimo 7 Marzo dove vengono messi in dubbio i ruoli che la gente che amiamo tende a metterci addosso  fino al giorno in cui capiamo che se non vogliamo vivere una vita che non ci appartiene, occorre ribellarsi proprio a chi ci ama..

Prezzo: 16.90€ | Pagine: 384
Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli. E' uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre. Sulla soglia dei quarant'anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con ci ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento, Erri non avrà più scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E deciderà di affrontare, una per una, le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerà di essere incinta, Erri sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua esistenza..

Lorenzo Marone è nato a Napoli nel 1974.
Dopo la laurea in Giurisprudenza e qualche anno da avvocato, ha deciso di dedicarsi alla scrittura. Il suo primo romanzo, La tentazione di essere felici, è stato in classifica dei libri più letti a poche settimane dall'uscita e per parecchi mesi e ha conquistato i lettori, i librai ma anche la stampa e il mondo dello spettacolo. Gianni Amelio infatti inizierà a marzo a girare un film tratto dal romanzo.

Cosa ne pensate di questa Anteprima, Lettori? Avete letto il primo romanzo di Lorenzo Marone? Lo consiglierete a chi ancora non conosce questo autore?
Lasciatemi tutte le vostre reazioni a caldo ed impressioni nei commenti..
Cristina
0

MEET THE BOOK #12 : La Teoria del Tutto

Qualche giorno fa - complice una congiunzione astrale decisamente propizia - sono finalmente riuscita a vedere un film che rincorrevo da tempo. La pellicola in questione è La Teoria del Tutto con protagonista uno sbalorditivo Eddie Redmayne.
La teoria del tutto è l'adattamento cinematografico della biografia Verso l'Infinito - Travelling to Infinity: My Life with Stephen, scritta da Jane Wilde Hawking, ex moglie del fisico e pubblicata dalla casa editrice Piemme. Un libro che percorre la vita di una delle più grandi menti contemporanee che ha saputo sempre trovare quella misteriosa via d'uscita di fronte alle innumerevoli prove che la vita ed il destino beffardo hanno deciso di porre lungo il suo cammino..

Prezzo: 19.50€ | Pagine: 588
E' il 1962 e Jane e Stephen frequentano l'università inglese di Cambridge. Lei è una ragazza vivace che palpita per i versi dei poeti spagnoli, lui un promettente studente di cosmologia, sempre perso nei suoi pensieri, alla ricerca di una spiegazione semplice e unica dell'universo. Eccentrico e bizzarro, così lo definisce Jane quando lo conosce. E le piace molte. Le loro vite scorrono separate, fino a che qualcosa non le avvicina indissolubilmente.
Stephen ha solo ventun anni, l'età in cui l'immortalità è ancora l'unica ipotesi contemplata, quando riceva una diagnosi sconvolgente: una malattia degenerativa che gli lascia solo due anni di vita. E' allora, con il destino alle calcagna, che i due si innamorano perdutamente e decidono di sposarsi. Con Jane al fianco, Stephen combatte instancabilmente contro la malattia e intanto si butta a capofitto a studiare ciò che a lui più manca: il tempo!
Grazie all'amore e alla caparbietà, i due giovani strappano giorni all'eternità, uno dopo l'altro. Mentre il corpo di Stephen è imprigionato in limiti sempre più stringenti, la sua mente continua ad espandersi, fino a forzare le frontiere della fisica. Insieme, si spingono più lontano di quanto avrebbero mai potuto immaginare.
Forse, la formula che tiene insieme l'universo ha un solo elemento comune: l'amore!

« Per quanto possa sembrare brutta la vita, c'è sempre qualcosa che uno può fare e con successo. Perchè finché c'è vita, c'è speranza.. »

AL CINEMA...
Semplicemente emozionante.
Accompagnata dalla commovente colonna sonora, mentre stavano passando sotto i miei occhi i titoli di coda, mi sono ritrovata letteralmente in lacrime, riuscendo a buttare fuori solo in quel momento tutte le emozioni provate in quelle due ore e mezza di pellicola. Un tempo che, credetemi, vi passerà accanto così veloce che nemmeno avrete modo di rendervene conto. Lo stesso tempo che manca a Stephen e che rincorre freneticamente per raggiungere il percorso dei suoi studi, dei suoi successi e delle sue continue teorie. Ma non c'è solo lo scienziato e la mente in questa pellicola, affatto! Punto focale è sicuramente lo Stephen Hawking uomo con le sue sicurezze, con le sue delusioni, con le sue paure, con le sue cadute, con i suoi pregi e con i suoi difetti elevati e messi alla prova da una malattia che non lascia alcuna via d'uscita. Immensa e magistrale la prova di Eddie Redmayne che giustifica in pieno la vittoria dell'oscar come miglior attore. Nulla viene lasciato al caso, anzi, ogni più piccolo comportamento, ogni lieve accenno ed ogni minima sfaccettatura vengono posti all'attenzione di chi lo osserva, incantato da una bravura che va ben oltre ogni possibile immaginazione.
Come forte è la figura di Jane. Una giovane donna che decide di arrendersi all'amore, sacrificando la sua stessa vita, i suoi stessi sogni e la sua probabile carriera per stare accanto al ragazzo di cui è perdutamente innamorata. Un amore genuino, puro, profondo ed impetuoso che verrà inevitabilmente messo alla prova da una malattia degenerativa molto grave da affrontare per la nostra naturale impotenza di essere umani.
Un film che vi consiglio di vedere, se ancora non lo avete fatto.
Rimarrete estasiati dalla bravura di Eddie e da una performance di altissimo livello, capace di trasmettere emozioni così forti, potenti e in parte contrastanti, ma che fanno breccia nell'animo umano proprio per il loro fragoroso ed inevitabile rumore.

E voi, Cine-Lettori, cosa ne pensate?
Avete visto il film o letto la sua biografia?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti..
Cristina
0

COVER! At First Sight #2 : 99 Giorni + Un Inverno da Lupi [ Newton Compton Editori ]

Buongiorno Lettori! 
E siamo arrivati al secondo appuntamento con la rubrica che vi parla di me e della mia incontrollabile istintività compulsiva letteraria. Oggi, sono ben due le copertine che hanno catturato la mia attenzione ed entrambe rappresentano l'intrigante facciata di due romanzi appena usciti per la casa editrice Newton Compton Editori..

Prezzo: 9.90€ | Pagine: 384
E se un giorno ti svegliassi e non ricordassi chi sei?
Una lettura affascinante che vi terrà attaccati fino all'ultima pagina..

Abbandonata nella campagna dell'Oregon, dove la credono morta, una giovane donna sfida ogni previsione e sopravvive, ma quando si sveglia non ha alcuna idea di chi sia o di cosa le sia successo.
La donna si dà il nome di Acqua, per un piccolo tatuaggio che scopre sul suo corpo, il solo indizio di un passato che non ricorda.
Accolta da Ginny Fitzgerald, una signora irascibile ma gentile che vive in una fattoria, Acqua comincia lentamente a ricostruire la propria vita.
Ma, mentre cerca di rimetterne insieme i frammenti, altre domande si fanno strada nella sua mente: chi è il vicino di casa che, in silenzio, lavora sotto il cofano della sua Barracuda? E perchè Acqua sente di conoscerlo? 
Jesse Welles non sa quando tempo ci vorrà prima che la memoria di Acqua riaffiori. Per il suo bene, Jesse spera che non accada mai.
Per questo cerca di tenersi alla larga da lei. Perchè avvicinarsi potrebbe far riemergere cose che è meglio lasciare sepolte.
Ma si sa, l'acqua trova sempre una strada per tornare in superficie..

K.A. Tucker vive vicino a Toronto con il marito e le due figlie.
I suoi romanzi, inizialmente auto-pubblicati, grazie al grande successo, sono stati pubblicati da Simon&Schuster - uno dei maggiori gruppi editoriali di lingua inglese.
www.katuckerbooks.com

Prezzo: 12.00€ | Pagine: 384
Un thriller cupo come la notte. Agghiacciante come la neve.
Una prosa ipnotica come una neve perenne..

Svezia, 1717.
Maija, suo marito Paavo e le loro figlie Frederika e Dorotea sono appena arrivati dalla natia Finlandia, sperando di dimenticare i traumi del passato e di ricominciare da capo in questa terra dura, ma carica di promesse.
Sopra di loro si staglia il Blackåsen, una montagna la cui presenza affascinante e minacciosa incombe sulla valle sottostante con la sua ombra.
Un giorno, mentre sta pascolando le capre, Frederika incappa nel corpo mutilato di uno dei suoi vicini, Eriksson.
La sua morte viene attribuita all'attacco di un lupo, ma Maija è certa che sia stata inflitta invece da una mano umana.
Spinta a indagare dall'inspiegabile disinteresse della gente del paese allo strano caso e dalla speranza che la vedova di Eriksson ripone in lei, Maija scivolerà pian piano nella rete di misteri e tragedie che sono avvenute negli ultimi anni intorno al monte Blackåsen..

Cecilia Ekbäck è nata in un paesino nel nord della Svezia da una famiglia lappone.
Un inverno da lupi - suo romanzo d'esordio - ha cercato di tratteggiare i paesaggi e i personaggi della sua infanzia. Vive a Calgary, in Canada, con il marito e le loro figlie gemelle.
www.ceciliaekback.com

E voi, Lettori, cosa ne pensate di queste copertine?
Lasciatemi le vostre reazioni a caldo nei commenti.. 
Cristina
2

[ SEGNALAZIONE ] : Fratelli di Sangue di Ernst Haffner

Fratelli di Sangue è la storia vera e necessaria di amicizia e separazione, ma soprattutto un profetico documento storico in grado di testimoniare l'atmosfera di apocalittica decadenza che dominava la Germania alla vigilia dell'ascesa del nazionalsocialismo.
Uscito per la prima volta nel 1932, il libro venne bruciato nei numerosi roghi nazisti. 
Ad oggi ripubblicato grazie alla casa editrice Fazi Editore e disponibile in tutte le librerie dal prossimo 03 Marzo 2016.

Prezzo: 17.50€ | Pagine: 279
Berlino, primi anni Trenta.
La città pullula di adolescenti senzatetto. Alcuni sono orfani, altri sono stati abbandonati dalle proprie famiglie, altri ancora sono fuggiti dagli orfanotrofi e dai riformatori per trovare un senso di appartenenza in una delle molte gang di strada.
Quella dei Fratelli di Sangue è una di queste: formata da otto minorenni che si aggirano tra i vicoli dei dintorni di Alexanderplatz, vivendo di piccoli furti e prostituzione e costantemente in fuga dalle forze dell'ordine.
Uniti da una catena invisibile fatta di regola non scritte, cercano il proprio posto nel mondo e sono avidi di libertà.
Insieme a loro ci addentriamo nelle viscere dell'underworld di una Berlino gelida, disperata, affamata: bettole maleodoranti dove la musica imperversa fin dal mattino, teatri abbandonati trasformati in ospizi di fortuna, spettrali luna park dove prostitute bambine si offrono per un paio di giri di giostra.
Un universo popolato da vagabondi e vecchi mendicanti, da artisti di strada e suonatori invalidi, da gigolò, borsaioli e spazzaneve, raccontato con il realismo più crudo, senza lasciare spazio a pietismi..

Ben poco si sa di Ernst Haffner, le cui sorti si perdono con l'avvento del nazionalsocialismo.
E' stato giornalista e assistente sociale a Berlino tra il 1925 e il 1933. Poi è scomparso, presumibilmente nel corso della seconda guerra mondiale, in circostanze misteriose.
Fratelli di Sangue è il suo primo ed unico romanzo.
Cristina
0

SCRITTORI EMERGENTI #41 : Beethoven's Silence ' Io Sono Irina e Sono Elise ' di Sonia Paolini

Buongiorno Lettori! 
Come ogni venerdì che si rispetti - e in attesa del meritato relax da fine settimana - torna protagonista la rubrica dedicata agli #scrittoriemergenti che si affacciano alla mia casella di posta con la voglia di essere scoperti, letti ed apprezzati da noi lettori.
Ospite di questa settimana è la scrittrice Sonia Paolini ed il suo Beethoven's Silence... Io Sono Irina e Sono Elise: scopriamolo insieme!

Prezzo: 1.99€ | Pagine: 362
Due colleghi psicologi e amici di lunga data ideano un progetto che vede protagonisti due loro pazienti, diversi in tutto ma uniti dalla profonda sofferenza che li ha segnati e inaspettatamente dalla musica classica. 
Il desiderio della giovane Irina, martire di violenze e abusi, di vivere l’esistenza di una comune adolescente si fonderà con la speranza di Philippe di superare il rimorso di aver permesso che la moglie e il figlio, vittime della sua effimera esistenza, morissero. 
Faranno da cornice ai loro desideri e speranze l’energia della dottoressa Jean La Mot, che considera il suo operato una missione, la determinazione e il coraggio di Etienne, deciso a percorrere la lunga strada che dista dal proprio cuore a quello della ragazza che ama e l’ossessione di Pierre Danton, un efferato criminale, di riavere accanto a sé la sua donna. 
Ogni parte del progetto è studiata nei minimi dettagli, niente andrà storto o forse niente andrà per il verso giusto..

Link Per L'Acquisto: Mondadori Store | Book Republic | Libreria Rizzoli | Amazon

Sonia Paolini è nata e vive in provincia di Roma insieme ai tre figli e al marito.
Lavora in un'azienda di Roma e nel tempo libero si diletta nella scrittura. A dicembre 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo in ebook Sinnerman e nel 2013 due racconti in versione cartacea arrivati finalisti a due concorsi letterari indetti dalla casa editrice Montegrappa. Beethoven's Silence è il suo nuovo romanzo pubblicato a Gennaio 2016 dalla casa editrice Lettere Animate.
Cristina
0

RECENSIONE: La Ricetta Segreta Per Un Sogno di Valentina Cebeni

Buongiorno Lettori! 
Oggi mi ritrovo insieme a voi per condividere la recensione di un romanzo che mi ha letteralmente travolto.
Avete presente quella strana sensazione che prende alla bocca dello stomaco e vi spinge verso una scelta totalmente istintiva? Ottimo. Inizialmente non avevo intenzione di leggere La ricetta per un sogno per delle ragioni che ora non saprei nemmeno spiegare; poi - forse spinta da quell'istinto che in tutti questi anni difficilmente mi ha tradito - mi sono decisa ad iniziare questo nuovo viaggio in una terra selvaggia ed affascinante, attraverso sapori ed odori così ben conosciuti, ma soprattutto grazie ad una catena avvolgente di emozioni che mai mi sarei aspettata di provare! Grazie soprattutto all'estro creativo e comunicativo di Valentina Cebeni sono riuscita - con una spontaneità che mi ha piacevolmente sorpresa - ad immedesimarmi in ogni personaggio, in ogni sua azione, in ogni suo pensiero ed in ogni suo febbrile sentimento che si affaccia prepotente tra le pagine di un romanzo che non può lasciare indifferenti.
Personaggi: 9 | Storia: 9 | Stile: 10 | Copertina: 9

La forza delle donne -  protagoniste vicine e lontano di questo romanzo - rappresenta senza alcun dubbio il motore inarrestabile dell'intera narrazione. Lo stile narrativo adottato da Valentina Cebeni si presenta fin dalle prima righe sofisticato e ricercato, senza mai risultare inverosimilmente costruito ed artificiale. Ed è proprio questa sua scelta ad aver fatto centro con la sottoscritta!
Attraverso frasi che sembrano quasi cullate dalle onde del mare, la scrittrice è andata a sfiorare esattamente le corde più sensibili, arrivando a far vibrare con forza e leggerezza quella piccola parte di me - romantica e sognatrice - che troppo spesso mi ritrovo a voler soffocare.
Prima di addentrarci nella trama ed incrociare lo sguardo fiero ed orgoglioso dei personaggi che rendono questo romanzo un'armoniosa esecuzione corale, permettetemi di esaltarne quel tripudio di emozioni, di sapori, di odori e di sentimenti che sgorgano impetuosi dalla penna affascinante di una giovane scrittrice, capace nel far trasparire attraverso ogni singola scena la sua più autentica e radicata passione. La ricetta segreta per un sogno è un viaggio che si dischiude verso una necessaria ed ostinata ricerca delle proprie origini. Ora che sua made, gravemente malata, è costretta in un letto d'ospedale e la sua vita sta per sgretolarsi da un momento all'altro,

« Desiderava solo sentirsi libera di essere sè stessa, senza bisogno di maschere o filtri; 
normalità significava non dover competere con qualcosa o qualcuno 
ma vivere, semplicemente, in armonia con sè e con gli altri.. » 

Elettra decide di seguire il suo istinto e i pochi indizi che il destino ha deciso di porre sul suo incerto cammino, partendo per la sconosciuta e misteriosa Isola Del Titano. Un luogo impervio, oscuro ed anacronistico se paragonato alla realtà che siamo abituati a vivere; un luogo che sembra essere costantemente diviso a metà in una silenziosa e continua lotta tra le radicate tradizioni difficili da superare e le soffocanti ostilità verso il prossimo, tra le superstizioni di un'isola nascosta al mondo esterno e l'immutabile meraviglia di un panorama che lascia irrimediabilmente senza fiato.
Ed è proprio in quella terra che parla lingue sconosciute e appare ostile a quanti tentino di scalfire il pesante velo che abbonda inerme nella sua superficie che Elettra sente, forse per la prima volta, la presenza reale, pungente, amorevole e protettiva di Edda.
Edda è la madre che si è sempre dimostrata fredda, distaccata e apparentemente sorda ad ogni suo più profondo desiderio. Una donna scostante, sotto vari punti di vista, che ha impedito alla sua unica figlia di conoscere le sue radici, il suo passato e soprattutto il nome dell'uomo che l'ha messa al mondo, il nome di un padre che non ha mai potuto pronunciare ad alta voce.
Quello che il romanzo ci fa vivere in ogni sua pagina è la storia di un viaggio intimo e spirituale che non spinge Elettra solamente a conoscere sua madre, a svelarne segreti e misteri per troppo tempo taciuti, ma che si trasforma nella più meravigliosa delle avventure. Un'avventura che la condurrà verso scoperte inaspettate, verso abbracci insperati, verso il calore di quell'amore che credeva oramai perduto fino a scoprire realmente l'unica persona che non riusciva più a sentire sotto la sua pelle, ad afferrare, oramai lontana e distante: se stessa!

« Il dolore è come un torrente: fa paura, è freddo e insidioso, ma si può e si deve attraversare se si vuole raggiungere l'altra riva, se ci si vuole salvare. E che niente, nemmeno il dolore per la perdita di un grande amore, può impedire all'amore stesso di sopravvivere, di ritrovarsi anche nei piccoli gesti.. »

Un viaggio che Elettra non percorrerà da sola. Accanto a lei - nella realizzazione di un cromatico quadro corale - si presenteranno diverse figure femminili capaci di risaltare naturalmente per la loro forza, per il loro carattere vivo ed orgoglioso, per il loro forte e caratteristico passato, per scelte ed azioni che impareremo a comprendere ed apprezzare, ma soprattutto per il forte senso di appartenenza ad un vincolo di amore, rispetto e reciproca difesa che verrà costantemente messo alla prova!
Filo conduttore di tutta la narrazione è senza ombra di dubbio l'amore viscerale per la cucina e per quei sapori che prendono letteralmente vita tra le mani di Edda ed Elettra. Una passione autentica che accomuna madre e figlia ed una scoperta che permetterà finalmente di distruggere ogni barriera costruita ed ogni distanza che per troppi anni hanno impedito quel tanto atteso e ricercato abbraccio sincero. Il talento e lo stile linguistico di Valentina Cebeni rappresenta poi quell'immancabile ciliegina sulla torta capace di esaltare il sapore di una narrazione che diventa viva e reale, pagina dopo pagina.
Riuscirete a sentire la brezza marina muoversi curiosa tra i vostri capelli, l'odore pungente dei panini all'anice, il rumore della pasta lavorata, la freschezza di una torta appena sfornata e quella sua irresistibile fragranza pervaderà ogni vostro senso, senza scampo! Così come ogni sentimento entrerà prepotentemente dentro il vostro cuore, andando a toccare con maestria ed intramontabile fascino le corde più sensibili e nascoste dell'animo umano, alla ricerca di una spiegazione che è molto più vicina di quanto si possa credere..

« Quella che Elettra cercava era una magia più complessa, un'alchimia di ingredienti e profumi che incontrando la persona giusta si mescolavano in una giostra di sapori. Quello era per lei il significato della parola nutrire; un po' come dare un pezzetto di sé agi altri e un po' meno di fare l'amore.. »

Perchè vi consiglio La ricetta segreta per un sogno.
Se siete alla ricerca di un romanzo che sappia risvegliare ogni vostro senso, questo è sicuramente la lettura adatta a voi! In modo particolare, ho amato la scelta della scrittrice di inserire determinate ricette durante la narrazione che andranno, poi, a caratterizzare gli eventi protagonisti indiscussi dei capitoli successivi. Un legame profondo con la terra, i suoi odori ed i suoi sapori che mi ha permesso di entrare nella storia direttamente dalla porta principale.
Mi sento, in conclusione, di consigliare a tutti voi questa lettura che mi ha coinvolto fin dalle prime pagine, proprio grazie alla naturale capacità descrittiva della sua autrice che avvolge il lettore in una morsa indistruttibile ed attraverso una fitta rete di intrecci e misteri capaci di condurre il lettore, mano nella mano, fino al suo epilogo: agrodolce e speziato.

Cosa ne pensate, Lettori?
Ringrazio la casa editrice Garzanti e la scrittrice Valentina Cebeni per avermi permesso di conoscere una storia capace di lasciare il segno e che, altrimenti, non mi sarei mai perdonata di aver perso.
Lasciatemi le vostre reazioni o impressioni nei commenti..
Cristina
4

[ SEGNALAZIONE ] : Prima Che Torni La Pioggia di Elliot Ackerman

Prima che torni la pioggia rappresenta appieno l'impatto che decenni di guerra - a partire dall'occupazione sovietica negli anni ottanta - hanno avuto sulla popolazione afghana.
Allo stesso tempo, si struttura come una sorta di tragedia antica sui sentimenti di violenza e vendetta che consumano famiglie e tribù, generazione dopo generazione.
Scrivendo dal punto di vista afghano, Elliot Ackerman racconta l'odio e la tragedia della guerra con un atto sorprendente di empatia e immaginazione, creando un romanzo lirico e di una potenza tale da essere paragonato da alcuni critici americani a Per chi suona la campana.

Khaled Hosseini lo descrive come un romanzo toccante, forte e crudo; una storia di vendetta, lealtà e amore tra fratelli. Attraverso la penna di Ackerman viene rivelato un agghiacciante e spesso disturbante scorcio della vita quotidiana di una delle religioni più tormentate del mondo.

Prezzo: 16.90€ | Pagine: 320
Aziz e il fratello maggiore Ali vivono in un villaggio afghano, sotto le imponenti montagne dell’Hindukush. 
Una famiglia povera, ma piena di amore. 
Un giorno qualunque tutto cambia: il giorno dell’irruzione nel villaggio di un gruppo di uomini armati. 
Unici scampati al tremendo attacco, i due ragazzini trovano rifugio in un orfanotrofio. 
Ali decide di assumersi le proprie responsabilità di fratello maggiore e di mandare Aziz a scuola con quei pochi soldi che riesce a guadagnare. Ma gli uomini armati stanno per tornare e per colpire di nuovo. Una bomba talebana esplode nella piazza del mercato e Ali rimane sfigurato. 
In ospedale Aziz incontra un suo compatriota in uniforme dell’esercito statunitense e scopre l’esistenza della Special Lashkar, una milizia afghana alleata a coloro che aveva sempre considerato nemici. È l’unica via per regalare al fratello una vita degna di essere vissuta... 
Non più ragazzo e non ancora uomo, Aziz decide di unirsi alla milizia. Sarà un viaggio dentro un conflitto brutale e assurdo, in cui faticherà a trovare il suo posto!

Elliot Ackerman classe 1980, è figlio di Peter Ackerman, uomo d'affari newyorkese e della scrittrice Joanne Leedon-Ackerman. Ha passato otto anni nell'esercito statunitense, sia come soldato semplice sia come ufficiale di operazioni speciali. Croce di bronzo al valore militare, veterano decorato per la seconda battaglia di Falluja che lo spinse a scrivere: L'11 Novembre 2004 è il giorno in cui ho smesso di credere in Dio. Più recentemente ha servito la Casa Bianca nel Governo Obama. 
Attualmente vive a Istanbul con la moglie e i due figli; si occupa come giornalista freelance della guerra civile siriana. I suoi saggi e articoli sono apparsi su The New Yorker, The Atlantic, The New Republic e The New York Times Magazine.

Le parole di Hosseini non possono che aumentare la curiosità nel voler vivere anche questa storia di un mondo lontano da noi e quasi incomprensibile ai nostri occhi.
Lettori, cosa ne pensate di questa anteprima?
Troverete Prima che torni la pioggia in libreria dal prossimo 26 Febbraio.
Cristina
0

[ SEGNALAZIONE ] : Fino All'Ultimo Respiro di Cinzia Fiore Ricci

Una nuova serie romantica-erotica in grado di stravolgere l'animo del lettore e condurlo in una corsa senza fiato..

Prezzo: 4.99€ | Pagine: 220
Andrea è il sogno di tutte le ragazze, bello come un angelo, occhi verdi e riccioli biondi, studioso, di buona famiglia con un futuro promettente che lo aspetta. 
Ha tutto quello che vuole, colleziona storie senza impegnarsi mai, ma quando vede Fabiana, la nuova ragazza del suo migliore amico, perde la testa e la vuole a tutti i costi. Fabiana è una ragazza bellissima da togliere il fiato, cresciuta in periferia, sola con la mamma, tra mille sacrifici, la sua vita è semplice e lineare, ma quando vede Andrea il migliore amico del suo ragazzo, prova emozioni mai provate in vita sua. Spinti dalla voglia di stare insieme i due giovani vivono un’intensa storia d’amore, ma un giorno Andrea la vede in compagnia di un uomo adulto e ferito nell’orgoglio la lascia senza darle nessuna possibilità. Alcuni anni dopo, si rincontrano in una discoteca, e quel grande amore e quella passione all’apparenza sopita riesplode dirompente trascinandoli nuovamente l’uno verso l’altro. 
Ma Fabiana non è più quella di una volta, in quegli anni in cui sono stati divisi qualcosa di terribile le è successo, quell'uomo misterioso è ancora al suo fianco e Andrea, orgoglioso la ferisce nuovamente, ma se ne pente quasi subito. Il passato oscuro di Fabiana torna a tormentarla nuovamente e questa volta è deciso a distruggere lei e tutti quelli che la circondano, ma Andrea è pronto a tutto per riconquistarla e per difenderla dal pericolo di morte che incombe su di lei, la difenderà a costo della vita, fino all'ultimo respiro.

Si baciarono dapprima lentamente, assaporandosi, gustando quegli attimi così intimi e carichi di aspettative, ma dopo la passione li travolse e senza accorgersene si ritrovarono sdraiati sulla sabbia con i corpi intrecciati.. 

Cinzia Fiore Ricci pseudonimo di Cinzia Riccitelli, nata a Roma nel 1971. 
Diplomata in ragioneria inizia la sua carriera lavorativa nel campo della fotografia, sua grande passione, dove avrà modo, per diversi anni, di entrare in contatto con grandi fotografi dello spettacolo, moda e reportage. Inizia a scrivere per caso, spinta dalla sua esigenza di esprimere di continuo il suo estro. 
Il suo primo libro La rosa del mare è un romanzo erotico che autopubblica nell'ottobre del 2013. 
A marzo del 2014 viene invece pubblicato da Edizioni Rei.
Fino all'ultimo respiro, pubblicato da ErosCultura, è la sua seconda prova ed è il primo capitolo, per un totale di quattro libri, della serie Colpe d'amore
Ogni libro è auto-conclusivo e nel corso di un'intera storia vari saranno i protagonisti e le vicissitudini che terranno il lettore incollato fino all'ultimo pagina.
Cristina
0

NOVITÀ IN LIBRERIA #38 : La Ragazza del Giardino di Fronte di Parnaz Foroutan

Buongiorno Lettori! 
Come ogni mercoledì, dopo aver sfogliato attentamente le ultime novità in libreria della settimana appena trascorsa, voglio presentarvi un romanzo che tra le numerose proposte ha immediatamente catturato la mia attenzione. La ragazza del giardino di fronte integra il folklore e le tradizioni più radicate del vecchio Iran, prendendo spunto dalle esperienze personali e familiari della stessa autrice.
Un romanzo che si rivela ricco di tensione, a tratti quasi inquietanti, dove la gelosia, il sacrificio ed il tradimento rappresentano l'inarrestabile motore di una storia impossibile da dimenticare..

Prezzo: 12.00€ - 4.99€ | Pagine: 256
Un Iran così non lo avete mai letto.
Una famiglia. Una decisione fatale.
Una storia imperdibile.

Asher Malacouti è il capo di una famiglia ebrea che vive nella città iraniana di Kermanshah.
Nonostante il successo e la ricchezza, Asher non può avere ciò che più desidera al mondo: un figlio maschio.
La giovane moglie, Rakhel, costretta in un matrimonio opprimente, in un periodo storico in cui il valore di una donna dipende dalla sua fertilità, è disperata a causa della propria sterilità e, con il tempo, diventa gelosa e vendicativa.
La sua afflizione è esasperata dalla gravidanza della cognata e dalla passione che il marito prova per Kobab, la moglie di suo cugino. Frustrato perchè la moglie non riesce a dargli un ered, Asher prenderà una decisione fatale, che ridurrà a pezzi la sua famiglia e porterà Rakhel a compiere un gesto estremo, per salvare se stessa e la sua posizione all'interno della famiglia.
Una storia tragica, una magnifica rappresentazione del tradimento e del sacrificio. Ed un Iran che, forse, non esiste più!

Parnaz Foroutan è nata in Iran e ha trascorso la sua prima infanzia lì.
Per il romanzo La ragazza del giardino di fronte, ispirato alla sua storia familiare, ha ottenuto la borsa di studio americana per scrittori emergenti e ricevuto un finanziamento dalla Fondazione Elizabeth George. Attualmente vive a Los Angeles con il marito e le due figlie.

Grazie a Hosseini, qualche anno fa, ho iniziato ad appassionarmi alla lettura di romanzi ambientati in luoghi ed epoche così lontani dalle nostre; un modo per entrare dentro il vortice di un problema che per nostra fortuna siamo abituati ad affrontare e a giudicare solo indirettamente, travolti - soprattutto negli ultimi anni - da realtà che sono sempre esistite, ma che forse preferivamo non vedere.
E voi, Lettori, cosa ne pensate del romanzo e di questo genere di letture?
Anche voi ne siete incuriositi?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti..
Cristina
3

[ SEGNALAZIONE ] : Dunwich Edizioni - Uscite di Febbraio

Tante novità in casa Dunwich Edizioni per il mese di Febbraio. 
Quattro novità editoriali disponibili da oggi, 
23 Febbraio 2016, per ogni genere e gusto. 

Prezzo: 2.99€ | Pagine: 230
Clio è una ragazza di quindici anni, da un anno è scappata dalla sua famiglia e vive a Edimburgo in un vecchio spaccio del pesce, ormai abbandonato. Trova nel misterioso Circo dell’Invisibile la possibilità per cambiare nuovamente la sua vita, trasformandosi nella Ballerina Sirena. Clio crede di vivere in un sogno che oscilla fra duri allenamenti, emozionanti spettacoli, strane amicizie e un dolce amore, ma il sogno nasconde una faccia oscura. Quali misteri si celano sotto i tendoni dorati e turchesi che ha imparato a considerare la sua casa? Clio proverà a scoprirlo sfidando la meraviglia con l’inganno dei suoi stessi desideri.

Camilla Morgan Davis vive insieme a una fatina che si chiama Amèlie, un prode cavaliere e due cani. Insieme incontrano strane creature, alcune sbucano dai libri che leggono prima di andare a dormire. Basta offrirgli una tazza di cioccolata calda e loro raccontano storie incredibili.  Camilla non fa altro che scriverle su carta. Così nascono i suoi libri. Nulla è stato inventato. Tutto è stato vissuto, non si sa quando  e non si sa dove, forse in qualche luogo lontano, in un tempo mai cominciato…

Prezzo: 2.99€ | Pagine: 200
Casper A. Pestalozzi è un investigatore privato un po’ particolare. Odia i ricchi, veste esclusivamente un trasandato impermeabile nocciola, coltiva marijuana in garage e vive in uno scalcinato appartamento nella periferia di Lucca. È anche in grado di prevedere i cambiamenti del tempo e il suo solo amico è un ex psicologo che ha come unica prospettiva di vita il suicidio. La sua ragazza, poi, non perde occasione per coprirlo di vergogna. Casper Pestalozzi, insomma, è un relitto alla deriva. Ma quando l’altolocato avvocato Nardi viene ucciso durante un ricevimento e la polizia inizia a brancolare nel buio, toccherà proprio a Casper fare luce sull’identità dell’inafferrabile assassino. 
Come ha fatto il killer a dileguarsi nel nulla un attimo dopo l’omicidio? Da dove viene la terra nera ritrovata accanto al corpo della vittima? Di quale atroce segreto è a conoscenza il gatto che si nasconde nella minestra? 
Avvalendosi delle sue conoscenze scientifiche e della logica deduttiva, fra situazioni comiche e drammatiche memorie, l’investigatore Pestalozzi giungerà a un’inaspettata verità.

Claudio Vastano vive a Lucca. 
Laureato in Scienze Naturali e in Scienze Geologiche all’Università di Firenze, lavora nel campo della consulenza finanziaria.

Prezzo: 3.99€ | Pagine: 234
Quindici minuti. È tutto ciò che la Rewind concede a una persona quando viaggia nel passato, ma per Lara Crane è abbastanza per trovare sua madre e impedirne l’assassinio nel corso di una rapina avvenuta dieci anni prima. Ma la storia che le è stata raccontata per tutta la vita è una menzogna. Quando Lara viene colpita dal proiettile che avrebbe dovuto uccidere sua madre, il suo futuro cambia per sempre: nuova casa, nuovi amici e nuovo ragazzo. E ora suo padre è in prigione. In una linea temporale che non riesce a comprendere, Lara sta per commettere un errore fatale e dovrà confrontarsi con un avversario che conosce molto bene.. perché fa parte della sua famiglia.

Jill Cooper ama il tè più del caffè ed è ossessionata dall'idea di trovare la ricetta perfetta. E' nata nel 1977 e ha diviso la stanza con suo sorella per diciotto anni. Ha sempe amato i misteri più oscuri ma anche le grandi commedie, così cerca di includere entrambi gli aspetti in tutto ciò che scrive, in un modo o nell'altro. Vive nel Massacussetts don due gatti, un bambino, un marito e un taxi giallo del 1964. La sua vita è caotica, ma divertente. http://www.jillacooper.com

Prezzo: 0.99€ | Pagine: 114
Steamwood non è un regno da favola. È immerso nel vapore e le sue esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle novelle della serie, incontrandosi – e scontrandosi – sullo sfondo di un universo in bilico tra l’incanto e una minacciosa profezia circa l’arrivo della Stagione dell’Insomnia. Il Narratante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature..


Una mantella rossa si aggira per gli oscuri meandri della Foresta di Steamwood. Rossa come il sangue versato in una battaglia tra il Clan dei Lupi e i Cacciatori. Cappuccetto Rosso è cresciuta ed è divenuta una combattente, erede di una stirpe di cacciatori e portatrice di un segreto. Tra lotte, inganni, sortilegi, scelte difficili e infine amore, Beatrix compirà il suo destino e quello dei lupi, designando una nuova era.

Alessia Coppola è una scrittrice, blogger e illustratrice. 

Cosa ne pensate, Lettori?
Quale titolo vi interessa maggiormente? Quale siete curiosi di conoscere?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti..
Cristina
2

[ SEGNALAZIONE ] : Il Prigioniero della Notte di Federico Inverni

SAI VEDERE NELL'OSCURITÀ
SAI COGLIERE L'IMPERCETTIBILE
SAI INTUIRE DOVE SI NASCONDE IL MALE
MA TU NON PUOI NASCONDERTI!

Buongiorno Lettori!
Chi mi segue da un po' nel Blog forse avrà intuito che il genere thriller rappresenta letteralmente il mio più radicato guilty pleasure letterario - quella dipendenza a cui semplicemente non riesco a resistere.
Ed oggi voglio presentarvi un nuovo titolo tutto italiano che dalle premesse sembra avere tutte le carte in regola per incatenare il lettore in una morsa attraente e senza respiro..

Prezzo: 480 | Pagine: 16.90€
Data di Pubblicazione: 03 Marzo 2016
La mente è la vera scena del crimine.
La mente è la vera arma del delitto.

Lucas è un detective. 
Nella sua vita gli sono rimasti solo il nome e il lavoro. Il suo passato è una ferita sempre aperta da un evento sconvolgente ha segnato la sua vita e la sua mente. 
Come un automa attraversa i delitti su cui è chiamato a investigare, mettendo al servizio della giustizia il suo intuito straordinario, quasi visionario, e la sua sensibilità persino eccessiva. 
Fino a quando incappa in un caso diverso da tutti gli altri: una giovane donna trovata morta con il terrore negli occhi e nessun segno di violenza apparente. 
Lucas sa che il colpevole è un assassino seriale e ne ha conferma da Anna, psichiatra profiler, abituata a scandagliare il male in tutte le sue forme, da quando lei stessa, da ragazza, ha vissuto un’esperienza traumatizzante. 
Lucas e Anna annaspano in un labirinto di follia in cui i ricordi del loro passato, tenuti troppo a lungo sepolti, riemergono taglienti come vetri rotti in un’indagine che li coinvolge da vicino, lasciandoli devastati di fronte a una verità impensabile.

Federico Inverni è uno pseudonimo dietro il quale si nasconde l’autore di questo romanzo d’esordio. Italiano, di circa quarant'anni, Federico ama le storie, da qualunque parte provengano. 
Si sente in pace circondato dalle pagine scritte, ma a volte ha l’impressione che i libri lo guardino. 
Del resto, i libri hanno una vita indipendente: ecco perché ha scelto di celarsi dietro un nome diverso e lasciare che Il prigioniero della notte trovi la sua strada e i lettori. 
E forse anche perché teme che i personaggi gli assomiglino troppo.

Cosa ne pensate, Lettori?
Spero di leggerlo quanto prima per farmi un'idea su un romanzo che si presenta in una veste indubbiamente affascinante..
Cristina
0

RECENSIONE IN ANTEPRIMA : Un Segreto di Famiglia di Mikaela Bley

Buongiorno Lettori! 
Come avete trascorso questo fine settimana? Sul mio occorre stendere un velo pietoso, quindi direi che è meglio procedere oltre. Penso di poter tranquillamente inaugurare questo articolo con un chiaro e semplice messaggio « Prima o poi, doveva accadere! » perchè quella buona stella che, fino ad ora, mi ha accompagnato nei miei viaggi letterari temo si sia palesemente offuscata o magari si è semplicemente dimenticata di pagare l'ultima bolletta! Ma partiamo dal principio..

INFO LIBRO
A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città.

La rete televisiva nazionale si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un’inviata specializzata in cronaca nera, Ellen Tamm. 
Chi ha visto Lycke per l’ultima volta? Chi sono i suoi genitori? 
Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare la bambina al centro sportivo, dove se ne sono perse le tracce. La donna, madre a sua volta da poco, racconta la sua versione dei fatti, ma ci sono delle zone d’ombra nella testimonianza. La tata che ha cresciuto la bambina è chiusa nel dolore. La madre di Lycke invece è imperscrutabile, soffre ancora il peso del divorzio e di una depressione post partum mai affrontata. Il padre, dal canto suo, non si dà pace. Nel frattempo Ellen si impegna in una ricerca spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare il possibile per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce sin troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi con il proprio doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano..

Storia: 3 | Personaggi: 3 | Stile: 2 | Copertina: 4

Diffidate SEMPRE dai sottotitoli in copertina!
Questo è stato il mio primo pensiero dopo aver concluso la lettura di Segreto di Famiglia; romanzo d'esordio della scrittrice svedese Mikaela Bley che mi è stato inviato qualche giorno fa direttamente dalla casa editrice. Non metto in dubbio che possa diventare un prossimo bestseller, ma per quanto mi riguarda ho trovato questo romanzo deludente sotto vari aspetti.

Ma partiamo dall'aspetto positivo.
Indubbiamente è un romanzo che scorre veloce e che si presta ad una lettura vorace ed istintiva. Almeno nella prima parte della narrazione, Segreto di Famiglia sa come attirare l'attenzione del suo lettore, muovendo esattamente i fili giusti e ponendo quell'immancabile seme del dubbio nella mente del suo destinatario. Ma questo ovviamente non è abbastanza! 
Alcune carenze vengono subito alla luce già dalla presentazione della sua protagonista.
Ellen Tamm, giornalista di cronaca nera, è una donna dal passato oscuro e doloroso che - in una scelta al limite del sadico e del contraddittorio - si trova a dover indagare sull'ultimo caso di cronaca che avvolge in tutta la sua tragicità la città di Stoccolma: Lycke Hook è una bambina di appena otto anni, schiva e solitaria, che in un ordinario pomeriggio di pioggia scompare, senza lasciare alcuna traccia. Il romanzo prosegue con forza e voracità alternando diversi punti di vista , oltre a quello di Ellen, riuscendo quasi ad instillare il seme del dubbio nel lettore per ognuno di questi.
Quello che manca, a mio avviso, è quel guizzo necessario, quella punta di costante ed eccitante curiosità che viene spesso oscurata da una narrazione eccessivamente semplice ed intuitiva.
Non mi sento di bocciare totalmente Un Segreto di Famiglia, ma credo, allo stesso tempo, che non sia un thriller imperdibile ed indimenticabile come viene presentato.
In molti punti mi è capitato di rimanere letteralmente interdetta dinanzi alle scelte stilistiche della sua autrice che ho, personalmente, trovato senza fondamento. Avrei preferito, ad esempio, che si fosse dato maggiore peso alla relazione tra i genitori della piccola Lycke o, eventualmente, alle ragioni che avrebbero potuto condurre e spiegare il loro coinvolgimento. Nulla di questo è stato fatto.
A parte descrivere le loro rispettive ed istintive reazioni alla scoperta della scomparsa della figlia, non è stato aggiunto nulla di particolarmente rilevante o che, almeno, fosse sufficiente ad agitare il lettore o a renderlo inquieto o anche solo a sospettare qualcosa di concreto!

Stesso discorso vale per la piccola Lycke.
Poco o niente sappiamo di lei, se non di un silenzioso ed inascoltato disagio scaturito dalla separazione dei genitori. Una situazione sicuramente complessa e difficile da gestire ad un età così infantile, ma che, al contempo, sembra essere molto più presente ed attuale di quanto potremmo immaginare. Genitori che si trasformano nell'emblema dell'egoismo e che tendono a minimizzare ogni piccolo gesto, ogni comportamento ed ogni richiesta d'aiuto che, confusa con i capricci di un'età non facile, viene accantonato con eccessiva superficialità. Mi sarebbe piaciuto che la Bley si fosse maggiormente soffermata su questo aspetto, invece di scorrere veloce ed in modo assurdamente indolore sulla protagonista indiretta di questa vicenda, risultando assai ostico per il lettore costruire quella naturale empatia e quel desiderato legame con il personaggio in questione.
Tralasciando le piccole mancanze che possono essere facilmente ricollegate al gusto personale di ogni singolo lettore, quello che, a mio modesto parere, è mancato nella seconda parte della narrazione è propriamente quella scossa elettrica che si estende lungo tutta la schiena e che non lascia fiato, che scrolla il lettore, parola dopo parola, conducendolo verso l'essenza stessa del romanzo, fino ad un epilogo che verrà affrontato tirando un lungo respiro, come alla fine di un'estenuante maratona corsa contro il tempo. Rimane comunque il fatto ed il merito va all'autrice del romanzo di aver avuto il coraggio di affrontare tematiche molto profonde, sensibili e controverse che, credo, pongano in difficoltà ogni scrittore. Tematiche quali l'abbandono e l'indifferenza, il dolore e la paura, l'egoismo e l'insensibilità che troppe volte sono attori indiscussi nel teatro delle nostre vite e, in moltissimi casi, nei luoghi più sicuri ed amati come le nostre case, come la nostra stessa famiglia.
Ammetto che da lettrice di thriller, forse, questa mia recensione può risultare effettivamente più accurata e puntigliosa di quanto dovrebbe, ma il fatto stesso di trovarmi davanti a questo schermo per mettere nero su bianco il mio onesto parere sul romanzo, mi impedisce di fare diversamente.

Perchè vi consiglio Un Segreto di Famiglia.
Mi sento di consigliare questo romanzo a quanti sono alla ricerca di un romanzo leggero ed accattivante, ma senza troppe pretese. Perchè Un Segreto di Famiglia resta comunque un romanzo che si lascia divorare e, seppur con qualche storta di naso, è quel genere di libro che inevitabilmente porta il lettore verso una lettura veloce e frenetica.
Il mio consiglio è quello di abbandonare ogni vostra aspettativa sul genere.
Perchè probabilmente terminerete il romanzo in pochissime ore - proprio come, d'altronde, è accaduto alla sottoscritta! - ma non vi allarmate se, poi, avrete la ferma consapevolezza di non essere davanti al thriller dell'anno.. in fondo, io vi ho avvertiti!

Cosa ne pensate, Lettori?
Lasciatemi le vostre impressioni e reazioni nei commenti.
Sono prontissima, come sempre, a confrontarmi con ognuno di voi..
Cristina
3

[ SEGNALAZIONE ] : Fuggita dall'ISIS - Confessioni di una Seguace Pentita di Sophie Kasiki

Una testimonianza sconvolgente che è già un caso internazionale.

« Sophie Kasiki è una delle poche donne che sono riuscite a fuggire da Raqqa, roccaforte dello Stato Islamico. La sua storia sembra un thriller. »

Prezzo: 14.90€ - 7.99€ | Pagine: 240
Data di Pubblicazione: 25 Febbraio 2016
Sposata e con un figlio di quattro anni, la giovane Sophie lavora come assistente sociale in un centro di integrazione per immigrati alla periferia di Parigi. Tra le molte persone cui si dedica, ci sono anche tre ragazzi musulmani che improvvisamente decidono di partire per la Siria e unirsi all'ISIS. Le loro famiglie ne sono devastate e Sophie riprende i contatti con i tre, nel tentativo di convincerli a tornare. Ma dopo alcuni mesi di conversazioni quotidiane via Internet accade l'esatto contrario: Sophie è sempre più incerta circa la propria vita e sempre più attratta dai racconti di una vita diversa e dalle promesse che le fanno. Così, con una mossa sorprendente, dice al marito, cui ha nascosto la propria conversione all'Islam, di aver accettato un lavoro presso un orfanotrofio a Istanbul e parte per Raqqa, la capitale dello Stato islamico, portandosi dietro suo figlioLo schiaffo della realtà, completamente diversa da come gliel'hanno descritta i tre «ragazzi», è violentissimo: i foreign fighters si comportano come un esercito di occupazione che opprime i siriani, le donne non possono circolare da sole e senza velo, le scuole sono state chiuse, i contatti con l'esterno sono praticamente impossibili, la violenza è un'esperienza quotidiana – il paradiso è in realtà un infernoUn inferno dal quale Sophie ora vuole scappare, a ogni costo, soprattutto quando la minacciano di separarla dal figlio..

Mi sono sentita mostruosamente in colpa. Mi sono chiesta se mai avrei potuto perdonarmi per quello che avevo fatto, soprattutto per aver trascinato là mio figlio. Ho odiato quelli che mi avevano manipolato, che avevano sfruttato la mia ingenuità e le mie debolezze. Ho odiato me stessa..

Sophie Kasiki è nata nel 1982 a Kinshasa. Rimasta orfana, all'età di otto anni, ha seguito la sorella maggiore in Francia, dove ha studiato e in seguito ha cominciato a lavorare come assistente sociale a sostegno delle famiglie bisognose. Dopo la sua drammatica esperienza siriana, oggi è una delle poche donne occidentali ad aver fatto ritorno nel suo Paese d'origine. 
Si è convinta a raccontare la propria storia per cercare di evitare che altre persone siano trascinate in quell'orrore.
Cristina
0

[ SEGNALAZIONE ] : Il Dono Del Lupo di Anne Rice

Buongiorno Lettori! 
Chi di voi non è rimasto affascinato dal vampiro Lestat? Chi si è lasciato trasportare dallo stile accattivante e sensuale della sua creatrice? Quanti di voi non hanno potuto proprio fare a meno di venire letteralmente inghiottiti dalle ambientazioni gotiche e sensuali di L'Intervista col Vampiro?
Ebbene, dopo aver ricostruito il mito millenario che aleggia intorno all'affascinante figura dei vampiri, Anne Rice torna ad ammaliare i suoi lettori proponendo la figura mitologico dell'uomo-lupo; una figura in costante equilibrio tra istinto e razionalità, luci ed ombre che fanno costantemente parte dell'animo umano..

Prezzo: 448 | Pagine: 19.90€
Come per l'universo dei vampiri, Anne Rice rinnova la mitologia dell'uomo lupo con un romanzo intenso e di straordinaria contemporaneità.

Reuben Golding, un giovane giornalista alle prime armi, viene chiamato in una villa isolata su un promontorio a picco sul Pacifico dalla misteriosa proprietaria della casa, Marchent.
Lo scopo dell'invito è quello di raccontare la storia dell'antica abitazione, e potrebbe uscirne un pezzo interessante per dare finalmente una svolta alla sua carriera. Dopo una notte di passione con la donna, qualcuno dal buio assale il ragazzo.
Ricoverato in ospedale, si riprende in maniera sorprendente.
Il suo corpo non è mai stato così forte, il suo udito così fine, il suo sguardo così acuto: un nuovo vigore sembra pervaderlo, una forza che si risveglia quando sente l'odore del male.
Perchè in quella notte Reuben ha ricevuto il dono del lupo.
Ora possiede una doppia natura, umana e ferina, e ne è perfettamente consapevole.
Chi lo ha trasformato così? Qual è la sua vera natura?
E, soprattutto, esistono altri come lui nel mondo?

Anne Rice è nata a New Orleans nel 1941, laureata in Scienza Politiche e Letteratura Inglese alla San Francisco University. Ha ottenuto il successo internazionale con Intervista col Vampiro, diventando autrice di culto della narrativa horror, grazie ad una straordinaria visionarietà che, unita alla capacità di cogliere gli aspetti più sensuali delle emozioni, ha generato una nuovo mitologia del vampiro, inedita incarnazione dell'intensità del dolore e delle esperienze di una vita perduta per sempre.
Tra gli ultimi romanzi pubblicati da Longanesi: Blood - Angel e Il Principe Lestat.

Non vi nascondo di fare orgogliosamente parte di quella infinita schiera di lettori che ha pazzamente amato - rischiando il limite dell'autentica folliaIntervista col Vampiro, decidendo poi di non leggere niente altro dell'autrice forse per il timore di uscirne decisamente ridimensionata.
Che sia giunto il momento di incontrare nuovamente la penna seducente di Anne Rice?
Cristina
0

[ SEGNALAZIONE ] : Novità Collana Lainya per Fazi Editore

La collana Lain ha rappresentato uno dei punti di forza della casa editrice Fazi Editore, ospitando alcuni dei maggiori successi editoriali a livello nazionale ed internazionale.
Rispondendo ad un periodo caratterizzato da forti tentativi di innovazione e sperimentazione, si presenta oggi con una nuova veste per abbracciare i gusti di un pubblico sempre più esigente ed eterogeneo: Lainya attraverso una linea editoriale elegante e raffinata - è il nuovo marcio dedicato al mondo letterario del young-adult.
Queste le prime novità: Vertigine di Sophie Jomain e la rivisitazione grafica della trilogia di Laini Taylor, La Chimera di Praga che, molto presto, avrà anche il suo tanto atteso epilogo.

Prezzo: 13.50€ | Pagine: 300
Il primo capitolo della più famosa saga young-adult francese.
Il più grande fenomeno francese, una serie da 300.000 copie.

All'alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all'idea di lasciare Parigini per trascorrere un'altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie, ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui girano strane voci: l'attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d'amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo.
Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo dello suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una storia avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione. Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perchè le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.


Prezzo: 14.50€ | Pagine: 400
Primo capitolo della trilogia Daughter of Smoke and Bone di Laini Taylor.

Karou ha diciassette anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un'intrigante filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempe il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impressa su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l'esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senza anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell'immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua famiglia, Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

Prezzo: 14.50€ | Pagine: 450 
Secondo capitolo della trilogia Daughter of Smoke and Bone di Laini Taylor.

Dopo aver viaggiato nello straordinario mondo de La Chimera di Praga e aver scoperto i segreti di Karou, allieva di uno stregone e talentuosa disegnatrice, chimera dai capelli blu che si innamora perdutamente di Akiva, un serafino bellissimo, ecco il secondo tempo di questa grandiosa avventura. figlia della penna di una scrittrice già finalista al prestigioso National Book Award.
La studentessa d'arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un'altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l'ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l'armata dei serafini e, sotto la luce delle stelle, plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall'appartenenza all'esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza.


Cosa ne pensate, Lettori? Avete già avuto modo di leggere questi romanzi?
Da un punto di vista prettamente stilistico, queste copertine non possono che ammaliare il lettore: sono assolutamente affascinanti.. e sono abbastanza certa che, molto presto, altri nuovi titoli invaderanno i nostri scaffali!
Cristina
0

SCRITTORI EMERGENTI #40 : Loving An Angel - Il Diario di Safira di Irene Spaziani

Buongiorno Lettori!
Riprendo in mano una tradizione di Leggere in Silenzio, tornando a parlarvi di nuovi autori e romanzi da scoprire attraverso la rubrica settimanale dedicata agli #scrittoriemergenti.
Ospite di questa settimana è Irene Spaziani che, con il suo Loving An Angel - Il Diario di Safira, abbraccia la magia del genere fantasy con l'ordinaria realtà dei giorni nostri... 

Quando ogni speranza sembrava perduta, 
un vortice oscuro si formò nel cielo, ricadendo sul terreno illuminato dal barlume di luce. 
Da quel turbine ombroso apparve un giovane dai capelli corvini e di bell’aspetto, 
con quegli occhi azzurri e quel viso angelico che la ragazza aveva sempre ammirato nei suoi sogni. 

Safira - una ragazza comune del nostro tempo - è pronta a riprendere la noiosa vita di sempre dopo le vacanze natalizie, quando il mistero comincia ad avvolgerla. Una strana sensazione si annida dentro di lei, allontanandola dal tranquillo scorrere dei giorni da diciottenne. 
Strani sogni, pensieri, dubbi la tormentano.. E poi una voce nella testa. L’incontro con un misterioso individuo la catapulterà in un’esperienza appassionante e sconvolgente allo stesso tempo, che cambierà per sempre la sua vita e il destino dell’intero universo!

Prezzo : 0.99€ | Pagine : 328
Link per l' Acquisto | Link Pagina Facebook Autore

Irene Spaziani ha 23 anni ed ama scrivere; passione scaturita dalle sue letture e dall'incontro con il genio di J.R.R. Tolkien che l'ha colpita come una freccia scagliata con potenza dall'arco di Cupido. Ha realizzato la prima stesura di Loving an Angel con orgoglio, amore e dedizione; arrivando poi alla sua stesura finale e alla pubblicazione di un romanzo fantasy legato alla nostra realtà contemporanea. Con questo sua prima esperienza di scrittrice, spera di riuscire a far provare le stesse gioie e la stessa gamma di emozioni provate durante la scrittura, coinvolgendo lettori e lettrici in questa sua grande avventura.

Vi ricordo che è possibile chiedere la segnalazione del vostro romanzo seguendo scrupolosamente le informazioni elencate e il materiale richiesto nella sezione contatti del Blog.
Cristina
1
Powered by Blogger.
Back to Top