Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ BLOGTOUR ] Gli Occhi di Borges di Giovanni Ricciardi - L'Esoterismo - Fazi Editore

Buonasera Lettori! 
In questo ultimo giorno di ottobre - congiunzione ancestrali di miti e leggende - torno a scrivervi per condividere con voi la tappa del Blogtour dedicata al romanzo di Giovanni Ricciardi Gli Occhi di Borges, in libreria dallo scorso 27 Ottobre per Fazi Editore, e allo spinoso quanto affascinante argomento dell'esoterismo che in questo libro si confonde con l'astrologia e le sue incaute stelle! 
Ci credete o diffidate? Siete fan dell'oroscopo o preferite tenervi a debita distanza? 

Prezzo:16.00€ | Pagine: 238
Gli occhi di Borges è il titolo di una celebre rubrica di oroscopi tenuta da un famoso astrologo su un’importante rivista italiana.
Una giovane liceale, Vanessa, che vive con la madre Anita in un elegante appartamento del quartiere Esquilino a Roma, ottiene la possibilità di fare uno stage presso la redazione della rivista. Da quel momento, però, la sua vita cambia: la ragazza si chiude in se stessa, preda di fobie e di un mutismo assoluto, fino a non voler più uscire di casa. La madre, sconcertata e confusa, si accorge poco a poco che questa melancolia non è solo il frutto di una crisi adolescenziale, ma è legata a incontri e frequentazioni, dietro le quali si cela una realtà inquietante. Il commissario Ponzetti sarà chiamato a trovare il bandolo della matassa di questa intricata vicenda, in una storia giocata sul senso della libertà umana e sui suoi condizionamenti. Ma non solo. In questa sua settima indagine, Ponzetti avrà a che fare col furto di un prezioso esemplare del primo libro di poesie di Borges, trafugato dalla Biblioteca Nazionale di Buenos Aires per conto di un ignoto e ricchissimo collezionista italiano. Un mistero nel mistero, che muoverà il nostro commissario sulle tracce di una sua vecchia conoscenza: Andrea Perfetti, il ghostwriter che gli aveva dato già filo da torcere nel quarto episodio della serie, Portami a ballare, e che lo costringerà stavolta a un’insidiosa trasferta argentina...


In questa quarta tappa del Blogtour dedicato al romanzo di Giovanni Ricciardi - Gli Occhi di Borges - ci immergeremo in un argomento quantomai indicato da trattare in una giornata come quella di oggi e che, scorrendo le sue pagine, risuona forte e potente quale collante silenzioso di una trama capace di ammaliare, coinvolgere ed affascinare inevitabilmente ogni lettore! 
Ma cosa intendiamo esattamente con il termine esoterismo? Generalmente, con questo termine si vuole indicare, in senso lato, quelle dottrine di carattere, almeno in parte, segreto o riservato in cui la verità occulta o i significati nascosti vengono resi accessibili ai soli iniziati attraverso l'omonimo processo di iniziazione! Il termine esoterismo appare per la prima volta in una lingua moderna - il francese - nel 1752 come contrapposizione al concetto di essoterico ovvero una conoscenza aperta a chiunque. Sempre in senso lato, l'esoterismo denota la capacità di accedere al nucleo intimo e unitario di una verità, andando ben oltre le apparenze esteriori.

Quello che Giovanni Ricciardi include in Gli Occhi di Borges è un esoterismo decisamente più intimo e pericoloso, condotto da attori senza scrupoli né morale a danno di soggetti indubbiamente fragili nel corpo e nello spirito. Sono donne confuse e sole, uomini soffocati da pressanti difficoltà economiche o personali, ragazzi deboli e facilmente manipolabili che si ritrovano a subire in modo subdolo e inconsapevole un incontrovertibile lavaggio del cervello che spinge l'essere umano a commettere azioni che sfuggono alla sua volontà e al più volte richiamato libero arbitrio.

« Era un uomo che sapeva catalizzare l'attenzione, aveva uno stuolo di seguaci, soprattutto donne, 
che sembravano soggiogate dalla sua parola.. »

In questo specifico caso, l'azione scatenante risiede nella parola scritta, nei messaggi nascosti, nel successo indiscutibile e misterioso che avvolge Gli Occhi di Borges, celebre rubrica di oroscopi tenuta da un famoso astrologo in una rivista italiana molto conosciuta. L'impatto sul pubblico, il fascino che l'astrologia naturalmente emana e la facile distribuzione mediatica giocano un ruolo fondamentale in una tela intrigante e misteriosa che rappresenta il centro esatto di un ciclone di indubbia forza e potenza capace di avvolgere il lettore in tutta la sua essenza magnetica!
Una tematica che si presenta quantomai attuale considerato quanto è stato rivelato da numerosi casi saliti all'onore della cronaca e ai conseguiti studi del settore che si sono resi necessari per debellare un fenomeno sempre più opprimente e pericoloso. Esoterismo che va di pari passo al plagio psicologico in quelle che vengono definite psico-sette ovvero gruppi di studio e incontro che insegnano a potenziare la mente dove le vittime designato vengono manipolate, costrette a compiere determinate azioni etero-imposte fino a donare i proprio bene e, nel peggiore dei casi, a subiti atti di violenza fisica e sessuale.

Elementi peculiari e caratteristici che permettono di creare un legame reciproco e indissolubile tra realtà e immaginazione al punto tale da creare un sostrato di autentico mistero pronto ad essere svelato in una doppia indagine capace di tenere il lettore con il fiato sospeso fino all'ultima parola.

Cosa ne pensate, Lettori?
Non perdetevi i prossimi appuntamenti del Blogtour, come da calendario...
Il commissario Ponzetti vi aspetta in libreria!
Cristina
0

[ NARRATIVA RAGAZZI ] RECENSIONE : Shadow Magic di Joshua Khan - De Agostini

Buongiorno Lettori! 
In questo lungo ponte che ci attende non posso che deliziare la vostra curiosità con una nuova recensione - dedicata alla narrativa per ragazzi - targata De Agostini che ringrazio per la copia digitale. Shadow Magic è un romanzo che si presta particolarmente ad essere letto in questa notte decisamente magica, misteriosa e fuori da ogni schema; così come le incantevoli ambientazioni, i curiosi personaggi e le affascinanti creature che si rianimano letteralmente grazie all'intrigante penna di Joshua Khan.

« Shadow Magic trasporta il lettore al centro di un mondo enigmatico ed affascinante, popolato di creature magiche e fantastiche. Lily e Thorn si troveranno alle prese con ostinati intrighi da smascherare e difficili misteri da svelare sullo sfondo di un'amicizia intensa e inspiegabile come la magia 
di cui è intrisa ogni pagina di questo primo irresistibile capitolo.. »

Da quando i suoi genitori sono morti in circostanze misteriose, Lily Shadow è l’unica erede al trono di Geenna. Ma per una ragazzina di tredici anni, che non ha alcuna conoscenza della magia nera, governare il Regno delle Ombre è impossibile. I suoi antenati erano infatti in grado di comunicare con gli spiriti, risvegliare i morti, radunare truppe di zombie dalle tombe. Ma lei come potrà difendere il Paese, senza arti magiche e senza un esercito? 
L’unico modo per salvare Geenna è sposare Gabriel Solar, il rampollo della famiglia nemica, e assicurare così la pace. Gabriel però è un vero idiota e Lily non ha alcuna intenzione di arrendersi al proprio destino. Soprattutto quando scopre di avere un aiuto insperato in Thorn, un ragazzo dall'oscuro passato ma con un cuore coraggioso e la rara capacità di cavalcare pipistrelli giganti..
Epico, avventuroso e immaginifico: il primo capitolo di una straordinaria serie fantasy che vi farà divertire, trattenere il fiato e tremare fino all'ultima, appassionante pagina!
Storia: 4 | Personaggi: 4 | Stile: 4 | Copertina: 4

Shadow Magic è stata una scommessa vinta, un intraprendente salto nel buio che, fin dalle prime pagine, si è rivelato essere una sorpresa inaspettata, capace di lasciare dietro di sé una scia di emozioni, adrenalina, sentimenti e prorompenti risate.
E' la storia di Lily Shadow, adolescente ribelle e futura regina del regno delle Ombre. Figlia di generazioni di negromanti, capaci di dominare la magia nera, Lily si trova a dover far fronte alle difficoltà che automaticamente scaturiscono dal suo difficile ruolo: lei, a cui non è permesso affinare le sue naturali doti magiche; lei, ragazzina inafferrabile, orfana dei genitori e privata del fratello maggiore in un modo atroce, violento e deprecabile; lei, giovane donna, coraggiosa e intraprendente, pronta ad infrangere regole e convenzioni che cominciano a starle decisamente strette!
E' la storia di Thorn, umile ragazzo di campagna, scampato ad una sorte pessima e segnata, alla testarda ricerca di un padre che sembra essere scomparso nel nulla, con un oscuro passato e un inconfessabile senso di colpa sulle spalle, ma con un cuore coraggioso ed intrepido in grado di renderlo un eroe atipico ed irresistibile.

« Era dovere del figlio maggiore imparare la magia delle tenebre e succedere al trono.
Fin dal suo primo vagito, a Lily era stato assegnato un destino ben diverso. Perchè era nata femmina. 
Le donne non potevano praticare la magia. La legge era antica e la punizione chiara: la morte! »

Per salvare le sorti del suo regno, Lily è costretta a sposare, come nelle peggiori delle tradizioni storiche, il rampollo dell'acerrima famiglia nemica - i Solar - desiderosi di mettere finalmente le mani sopra Castel Cupo. Ma qualcosa di terribile, angoscioso e pericoloso si sta pian piano muovendo tra i cunicoli sotterranei e segreti... molti intrighi dovranno essere rivelati e altrettante maschere dovranno cadere per riuscire a riportare la verità e far risplendere finalmente la luce anche nel punto più buio e oscuro di tutti i Regni. Riuscirà Lily a destreggiarsi tra gli oscuri desideri di corte, le invidie e le vendette, la codardia di alcuni e l'ostentata prepotenza di altri?
Fortunatamente in questo intricato labirinto sorti all'interno di una matassa difficile da sbrogliare, Lily non sarà mai sale e potrà contare sull'insperato aiuto di Thorn, di un pipistrello gigante e di un alleato venuto da molto lontano. Un viaggio tra mito e leggenda, tra pozioni e vecchi incantesimi, tra dilemmi e ruoli da svelare che viene presentato al lettore in una veste affascinante e irresistibile!

Shadow Magic è un romanzo che racchiude in sé magia e mistero avvolto in atmosfere cupe ed intriganti in grado di affascinare il lettore, stuzzicare la sua naturale curiosità e spingerlo inevitabilmente verso una lettura verace ed emozionante fino a divorarne il contenuto, pagina dopo pagina, come automatico epilogo di una narrazione ritmica e coinvolgente. 
Anche se Joshua Khan si rivolge ad un pubblico prettamente giovane, credo che questo romanzo possa ugualmente conquistare lettori con qualche anno di esperienza in più tanto è facile ed immediato il richiamo ad altri successi fantasy come Harry Potter o Game of Thrones togliendo di mezzo, almeno in quest'ultimo caso,  ogni vago riferimento sessuale o violento, ma rimanendo saldo quel senso di mistero, quei sanguinosi giochi di potere e quel sottofondo magico in grado di catturare l'attenzione di ogni lettore ed intrappolarlo in una morsa inquieta, salda ed affascinante. 
A rendere ancora più incantevole Shadow Magic sono le meravigliose illustrazioni che intervallano la lettura. Scaturite dalla talentuosa penna di Ben Hibon tali rappresentazioni sono capaci di rendere ambientazioni, suoni e personaggi praticamente reali, permettendo al lettore di toccare con mano ogni avvenimento, ogni colpo di scena, ogni emozione che naturalmente scaturiscono dalle pagine di questo romanzo. Una scelta assolutamente azzeccata che impreziosisce ulteriormente un'esperienza letteraria in grado di far parlare di sé ancora a lungo...

E voi, Lettori, cosa ne pensate di Shadow Magic? Siete rimasti letteralmente avvinghiati al suo magico potere, incantati da ambientazioni evocative ed affascinati dal suo mistero?
Per tutti i Sei, lasciatemi le vostre impressioni nei commenti... 
Cristina
6

[ DOMINO LETTERARIO ] RECENSIONE : Flawed - Gli Imperfetti di Cecelia Ahern | De Agostini

Buona Domenica Lettori! 
In queste ore di autentica paura e inconciliabile sofferenza, voglio cercare di distrarmi e distrarvi condividendo con voi la recensione di Flawed - Gli Imperfetti - tassello del domino letterario di questo mese di Ottobre - primo capitolo della nuova serie distopica scaturita dall'intrigante penna di Cecelia Ahern, portato in Italia dalla De Agostini.
E' stato un amore a prima lettura, spinta da una curiosità insaziabile che mi ha portato a divorare questo romanzo, pagina dopo pagina, con la speranza di avere molto presto notizie sul suo seguito.
E voi? Cosa ne pensate di questo romanzo?

In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità. È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un imperfetto, un essere Fallato da marchiare a ​fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile. Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover'uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo. Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.
Il distopico è un genere letterario in grado di provocare nel lettore emozioni così diverse e contrastanti da lasciarlo basito, confuso, inerme. Si parla di un futuro lontano dove agiscono personaggi mossi da una dubbia moralità in grado di soggiogare popolazioni intere ad una tale assuefazione comportamentale in grado di trasformare troppo facilmente il bene in male e viceversa. Eppure, a ben vedere, fermandoci solo qualche istante a riflettere, è possibile rendersi conto come determinate azioni non siano poi così distanti e fantasiose dalla nostra realtà, non siano propriamente campate in aria e che, invece, risiedano in fondamenta decisamente fragili e pericolose che potrebbero con estrema facilità porre radici anche nella nostra incostante quotidianità. 
17

[ BLOGTOUR ] Rinascita di Sophie Jomain - Recensione - LainYA


Buongiorno Carissimi Lettori! ALT! RECENSIONE!
Ebbene sì, oggi sono felicissima di presentarvi la seconda tappa del blogtour dedicato a Rinascita, terzo imperdibile volume della saga targata LainYA e firmata dalla sorprendente penna di Sophie Jomain.

« La scrittura vivace e magnetica di Sophie Jomain conduce il lettore al centro di una storia ancora in grado di sorprendere. Passioni indomabili, lotte all'ultimo sangue, leggende sempre più reali sono fondamenta incrollabili di un romanzo che vi lascerà letteralmente senza fiato! » 

Prezzo: 15.00€ | Pagine: 475
Con Rinascita, terzo capitolo della saga Le stelle di Noss Head, Sophie Jomain pone i suoi personaggi davanti a una serie di scelte difficili: 
i protagonisti verranno trascinati in un’avventura ricca di suspense e combattimenti mozzafiato.

A St Andrews, città universitaria sulla costa scozzese, la vita di Hannah non è più la stessa. Per cominciare, non è più un essere umano.
Dopo essere stata morsa a tradimento da un angelo nero, il suo corpo ha abbandonato la natura mortale per assumere le sembianze di una creatura magnifica discendente dalle leggende più arcane: un vampiro incantevole dotato di ali imponenti, forza straordinaria e vita eterna, nemico giurato dei lupi mannari, fra cui l’anima gemella di Hannah, Leith. Divisi, ora più che mai, da leggi antiche che gli impediscono di stare insieme, i due innamorati dovranno combattere prima di tutto contro il loro stesso istinto che li vorrebbe avversari.
Ma forse, con l’aiuto dell’angelo nero Darius, trovare un modo per permettere ad Hannah di tornare umana e di riunirsi al suo amore proibito è possibile, anche se tremendamente pericoloso.
Storia: 4 | Personaggi: 4 | Stile: 4 | Copertina: 4

Avevamo lasciato l'ultima pagina di Rivalità con una notizia sconcertante ed impossibile da immaginare: Hannah è diventata un angelo nero, Leith ha infranto la sua promessa di non lasciarla mai sola e Darius impegnato a prendersi cura di Hannah nella difficile e dolorosa fase di transizione.
Cosa accadrà ad Hannah? Perderà definitivamente la sua umanità? E' davvero tramontata ogni possibilità di lieto fine tra lei e Leith? Darius occuperà un posto speciale nel suo cuore?
Sono solo alcune delle domande che hanno affollato la mia mente dopo la lettura vorace e feroce di Rivalità; domande a cui Sophie Jomain cerca di dare risposta nella narrazione profonda, intima e coinvolgente di Rinascita.

Mentre Hannah sta lottando con tutte le sue forze per resistere ad una sete sempre più insistente e famelica, Leith prende consapevolezza di come il suo amore non possa essere cancellato in una sola notte. Ama Hannah. Profondamente. Attraverso i suoi occhi e le sue emozioni percepiamo tutto il dolore che subisce come un pugno sferrato in pieno stomaco in quella lotta continua tra il cuore - palpitante, cocente e silenzioso - e la sua ragione di Lupus, le sue responsabilità di Alfa, le convinzioni ancestrali che hanno forgiato la sua gente, generazione dopo generazione.
Hannah d'altro canto si trova divisa a metà tra il fascino che naturalmente subisce nel prendere atto della sua complessa e stupefacente trasformazione e l'incapacità di dire addio a quell'amore ancora così forte, profondo, incancellabile e persistente che non l'abbandona mai, che la rende ancora viva, ancorata a quell'umanità che non sembra voler cedere il posto all'oscura immortalità troppo facilmente.
In questa continua lotta tra la sua nuova vita ed il doloroso passato che è costretta ad affrontare, Hannah non è sola! Darius - insieme ai suoi adorabili fratellini - si riconferma un personaggio incantevole e misterioso, capace di ammaliare qualsiasi lettore, immenso nella sua potenza distruttiva e fragile, dolce e protettivo nella sua sorprendente umanità che Sophie Jomain, in questo terzo capitolo, arricchisce di maggiori dettagli, di vividi particolari capaci di renderlo, almeno ai miei occhi, il personaggio migliore della saga. Sarà proprio lui a rappresentare quell'ancora di salvezza, quel porto sicuro a cui Hannah si aggrapperà con tutte le sue forze per non cedere alla sete, per non essere vinta dalla sua stessa natura.

« Avrei dato qualsiasi cosa per ritrovare la mia umanità, ma nessuno può tornare indietro. 
E' impossibile. »

Rispetto a Rivalità, questo terzo capitolo abbraccia una narrazione più profonda ed intima in grado di inserirsi perfettamente in ogni controversa emozione ed ogni combattuto sentimento che esplode inevitabilmente nel finale del romanzo.
Mentre la prima parte procede più lenta, proprio per rispettare quell'approccio personale che la Jomain non rende mai ripetitivo, noioso o banale, la seconda parte del romanzo raggiunge il suo apice, serrando le fila, ponendo i punti mancanti e non concedendo al lettore un attimo di respiro!
La narrazione si fa sempre più intensa e pressante, quasi violenta, in grado di costringere il lettore ad una lotta con il tempo, ad una corsa a perdifiato per scorgere, in lontananza, un epilogo tutt'altro che scontato. Ho apprezzato molto la scelta della Jomain di differenziare il ritmo narrativo e la scelta stilistica, spingendo sull'acceleratore proprio in concomitanza con l'evoluzione della storia e dei suoi personaggi.  
Proprio in riferimento ai personaggi posso solo anticiparvi di tenervi pronti: troveremo vecchie incantevoli conoscenze in grado di sorprendere e di strappare qualche incauto sorriso e scopriremo nuovi arrivi che non passeranno inosservati! Durante la lettura di Rinascita, in particolare, ho rivalutato Leith arrivando a comprendere ogni sua decisione, ogni sua azione e percependo chiaramente quella lotta interiore combattuta con estrema testardaggine e profondo coraggio al solo scopo di difendere e proteggere fino in fondo la sua anima gemella, qualunque sia e potrà essere in futuro la sua forma. 
Rispetto al secondo capitolo della saga, Rinascita percorre un intimo percorso di conoscenza e consapevolezza che abbraccia specialmente il personaggio di Hannah. Hannah con la sua commovente fragilità che persiste anche nelle perfette vesti di angelo nero, con la sua testardaggine e persistente forza di volontà che esplode letteralmente in ogni sua decisione, in ogni più piccola sfaccettatura del suo incontrollabile carattere.

Come vi anticipavo all'inizio della recensione, l'ultima parte del romanzo è quella che mi ha lasciato addosso, come una seconda pelle, sensazioni molto forti e sicuramente d'impatto; lo stile adottato dalla scrittrice si capovolge impercettibilmente diventando vorace, feroce, quasi violento, attraversando il cuore del lettore con una potenza onestamente devastante.
Una storia che continua ad affascinare nel suo inarrestabile potenziale anche grazie alle ambientazioni magiche e misteriose - di cui oramai non potremo mai fare a meno! - di una sempre meravigliosa Scozia e ai riferimenti storici e leggendari capaci di catturare la curiosità del lettore, inchiodandolo ad una morsa che difficilmente sarà disposta a lasciare la presa.


Lettori, con il cuore in mano, cosa state aspettando? CORRETE IN LIBRERIA! 
E, mi raccomando, non perdetevi nessuna tappa di questa fantastico Blogtour; domani Il Colore dei Libri vi aspetta con un focus sui Lupi e gli Angeli Neri. 
Cristina
3

RECENSIONE : La Collezionista di Libri Proibiti di Cinzia Giorgio - Newton Compton Editori

Buongiorno Carissimi Lettori! 
Dopo aver dedicato tre giorni a tre imperdibili blogtour, oggi si torna alle origini parlando di libri in una maniera più tradizionale attraverso la mia ultima recensione, scritta qualche giorno fa e terminata in questi ultimi minuti, di un romanzo di storia contemporanea, passioni feroci e sentimenti eterni.
Sto parlando di La collezionista di libri proibiti di Cinzia Giorgio.

« La Collezionista di Libri Proibiti narra con una prosa delicata ed avvolgente ogni sfaccettatura dell'amore: quello profondo ed intimo che lega un uomo e una donna, quello passionale e travolgente tra due amanti clandestini, quello perfetto ed irrinunciabile per i libri e la loro incredibile storia.. »

Prezzo: 9.90€ | Pagine: 288
Venezia, estate 1975. 
Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all'indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti...
Parigi, estate 1999. 
Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato proibito, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo. Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?

Storia: 3 | Personaggi: 4 | Stile: 4 | Copertina: 5

Forse come molti di voi, sono rimasta immediatamente affascinata dal titolo evocativo che Cinzia Giorgio sceglie per racchiudere in poche parole l'essenza del suo romanzo, insieme ad una copertina che, allo stesso modo, non può che affascinare tutti coloro che amano i libri come estensione naturale del proprio essere! La storia che l'autrice ci racconta in pagine colme di amore, sentimenti e passioni ha come protagonista, prima, una ragazza e, poi, una donna in cui immedesimarsi è semplicemente inevitabile. 

« L'odore familiare dei libri l'aveva investita ancora prima di alzare lo sguardo per dare un'occhiata all'interno. Aveva sorriso e chiuso gli occhi, per assaporare l'unico profumo che le dava un senso di sicurezza. Non c'era rifugio migliore, per Olimpia. Leggere era come vivere mille vite e fuggire dalla sua! »

Olimpia è una lettrice accanita e un'insaziabile divoratrice di libri; appartenente ad una famiglia altolocata di una meravigliosa ed affascinante Venezia, un po' per fortuna e un po' per mano dell'insospettabile destino, inizia a formarsi giovanissima presso la bottega di un rinomato antiquario veneziano, Anselmo Calvani, che con la pazienza, la predilezione e l'amore di un padre introduce la giovane allo studio e alla passione da collezionista di volumi antichi e spesso dimenticati, quegli stessi libri messi all'indice dalla Chiesa Cattolica, i libri proibiti. Ma all'interno della piccola bottega artigiana, tra volumi misteriosi e ricchi di pathos, non è solo l'amore per i libri a crescere vorticosamente nel cuore di Olimpia; Davide, nipote di Anselmo, comincia a far breccia in quello stesso cuore, sospinto dalla lettura di versi erotici di una poetessa e cortigiana veneziana - Veronica Franco - che racchiude in sé tutta quella taciuta passione che i due giovani, ostinatamente, cercavano invano di soffocare!

« Mangiare con la bocca altrui, fare ciò che dicono gli altri: c'è maggior miseria? 
Credetemi, tra tutte le sciagure che possono capitare a una donna, 
questa è di gran lunga la peggiore a cui si aggiungerà anche il disprezzo della gente, 
soprattutto delle altre donne... »

La narrazione prosegue con un discreto salto temporale.
Ritroviamo Olimpia, donna di successo, direttrice di un'importante casa d'aste parigina, specializzata in libri antichi e manoscritti proibiti.
Un fatto imprevisto e imprevedibile l'ha condotta lontana dalla sua amata Venezia, dalla sua complicata famiglia e da quell'amore adolescenziale che, ancora oggi, pulsa doloroso nell'angolo più buio e nascosto del suo cuore. Davide che continua ad essere comunque parte della sua vita; ogni anno, infatti, è inconsapevole messaggero dell'eredità lasciata ad Olimpia dall'amato Anselmo: lettere d'amore e di sfrenata, incauta passione lasciate ai posteri dalla Franco - testimone diretta di uomini, personaggi ed avvenimenti storici - accompagnate da un libro antico considerato in passato proibiti. 
Da dove proviene quella preziosa collezione? Come può un tranquillo antiquario veneziano essere in possesso di quel tesoro di incommensurabile valore? 

Ciò che maggiormente mi ha affascinato durante la lettura di La collezionista di libri proibiti non è stato quell'alone di mistero che Olimpia è chiamata a dissipare, quanto l'emblema dell'amore eterno che esplode letteralmente tra le pagine di questo romanzo. Se siete spinti alla sua lettura per la sola scoperta dell'enigma che aleggia nella sua trama, forse ne resterete in parte delusi, ma, a mio avviso, non è questo il messaggio potente che l'autrice ha deciso di lasciare al suo lettore. 
E' l'amore il centro di gravità permanente attorno a cui la vita di Olimpia, di Davide e dei personaggi che, per brevi o lunghi tratti, incrociano le loro strade si formano ed evolvono in un vortice inarrestabile di emozioni, di sentimenti, di inarrestabili passioni, di parole forti ed avvolgenti in grado di racchiudere il lettore in una morsa da cui è veramente difficile fuggire! 
E il tutto risulta essere legato a doppio filo con la passione che maggiormente ci accomuna; quell'amore profondo ed inspiegabile per la lettura capace di essere per noi porto sicuro e rifugio impenetrabile contro le difficoltà, le paure e le delusioni che inevitabilmente la vita ci pone davanti, in quella sfida continua che siamo chiamati ad accettare, a combattere, a vincere..

« ... l'immagine dell'intelletto femminile descritto dalla poetessa poteva rappresentare lei come tutte le altre donne che leggevano e amavano senza freni. Perchè leggere è amare. 
E amare è vivere mille vite in una! »

I personaggi risultano essere ben delineati e puntualmente descritti; nessuno sembra essere lasciato al caso o inserito per coprire un buco di scena: ognuno ricopre un preciso ruolo da interpretare e lo fa sulla base di un accurato studio condotto dall'autrice che si rivela chiaro ed efficace per buona parte della narrazione. Ho trovato quantomai affascinante la parte storica dedicata a Veronica Franco attraverso una ricostruzione peculiare, puntuale e credibile che non fa altro che accentuare il naturale fascino che la storia, la passione descritta e l'antichità scritta conferiscono al romanzo. 
Un fascino acuito e condotto di pari passo grazie ad uno stile linguistico coerente e ritmico, attraverso voci descrittive diverse e particolari, accenti storici e artistici, particolari visivi e sensoriali in grado di coinvolgere il lettore e di condurlo al centro esatto della scena madre.

Per la lettura di questo romanzo ringrazio la casa editrice Newton Compton Editori

E voi, Lettori, cosa ne pensate de La collezionista di libri proibiti?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti!
Cristina
2

[ BLOGTOUR ] La Ragazza del Treno sul grande schermo - Piemme - Focus Personaggi Femminili

Buonasera Carissimi Lettori! 
E' passato più di un anno quando, in uno dei miei soliti viaggi da universitaria pendolare, mi sono lasciata letteralmente trasportare al centro di una storia accattivante e febbrile, sospinta avanti e indietro da un ritmo progressivo ed incisivo grazie ad uno stile linguistico decisamente cinematografico e d'impatto. Sopra quei sedili tutt'altro che comodi e circondata da gente sconosciuta, ho incontrato per la prima volta l'intrigante penna di Paula Hawkins ed il suo romanzo - La ragazza del treno - diventato in pochissimo tempo un vero e proprio caso letterario internazionale.
In questa seconda tappa del Blogtour organizzato in collaborazione con la casa editrice Piemme voglio presentarvi le protagoniste femminile del romanzo insieme ad un piccolo focus sui volti che potrete ammirare sul grande schermo della vostra città dal prossimo 3 Novembre.


Chi potrà crederti se tu per prima non credi a te stessa?
Quello che vedi può ferirti...

Per informazioni sul romanzo di Paula Hawkins CLICCA QUI

RACHEL WATSON è una donna di 32 anni con seri problemi di alcolismo, incapace di accettare la fine improvvisa del suo matrimonio; soprattutto ora che Tom si è risposato con Anna, amante e causa del suo personale fallimento. Rachel è una donna sola e solitaria che, spinta da una fervida e necessaria immaginazione per superare quel senso di vuoto impossibile da colmare, dietro le finestre dello stesso treno che la conduce, inerte e spossata al centro di Londra, spia e immagina vite perfette, amori idilliaci e senza tempo, passioni e felicità che lei sembra avere dimenticato da troppo tempo in quelle stesse villette dove, fino a poco tempo prima, aveva vissuto insieme a Tom una vita che oramai non esiste più.

MEGAN ( JESS ) è la protagonista inconsapevole delle fantasie di Rachel.
Vicina di casa di Anna Watson, Megan - contrariamente a quanto immaginato dalla donna - non vive affatto quella vita perfetta ed idilliaca, non è felice in quel matrimonio che la costringe tra quattro mura che percepisce come una gabbia dorata con un uomo che non le concede respiro e non le dà tregua... e quando i telegiornali annunciano la sua scomparsa, Rachel potrebbe essere l'unica testimone di un gesto capace di scagionare il marito Scott da una violenta e deprecabile accusa di omicidio.

ANNA WATSON è la nuova moglie di Tom, ex marito di Rachel. Altezzosa e a tratti presuntuosa, protettiva e gelosa della sua vita, Anna nasconde nel suo armadio ben più scheletri di quanto si potrebbe mai pensare. Parole mai dette, pensieri a lungo taciuti troveranno la loro via di fuga in un concatenarsi inarrestabile di intrighi e coincidenze.

La ragazza del treno racconta tre storie personali di gioie e sofferenze, silenzi e pressanti bugie.
Tre donne profondamente diverse che si trovano letteralmente imprigionate in una gabbia dorata costruita su basi fragili e pronte a cedere, da un momento all'altro.
Tre donne  incapaci di vivere senza il costante appoggio di un uomo, quasi naturalmente assoggettate alla forza e all'autorità di colui che credono di amare e conoscere più di loro stesse.
Tre donne che troveranno di coraggio di ribellarsi e reagire!



EMILY BLUNT è Rachel Watson.
Emily Olivia Leah Blunt è nata a Londra il 23 febbraio 1983.
Attrice britannica naturalizzata statunitense nell'agosto dello scorso anno. Dopo gli studi di recitazioni, alcuni anni di gavetta e i primi piccoli ruoli in alcune pellicole hollywoodiane, la vera fama e popolarità le arrivano grazie al ruolo del'acida collega di Anne Hathaway nel film Il Diavolo Veste Prada riscuotendo un ottimo consenso sia dalle testate giornalistiche che dalla collega Meryl Streep che ne ha tessuto le lodi! Da quel momento, la sua carriera è in continua ascesa: nel 2009 interpreta la Regina Vittoria nella pellicola The Young Victoria per la regia di Jean-Marc Vallée che le è valsa una candidatura ai Golden Globe come migliore attrice in un film drammatico; nel 2015 è protagonista di Sicario diretto da Denis Villeneuve che presenta in anteprima al Festival di Cannes e nel 2016 ancora protagonista di Il cacciatore e la regina di ghiaccio al fianco di Charlize Theron e Chris Hemsworth.
Ex fidanzata del cantante canadese Michael Bublé, Emily è sposata con l'attore e regista John Krasinsky da cui ha avuto due bambine, Hazel e Violet.


HALEY BENNETT è Megan/Jess.
Haley Loraine Keeling è un'attrice e cantante statunitense, nata a Fort Myers il 7 Gennaio 1988. Dopo gli studi di musica e recitazione in Florida, durante una vacanza in California, viene scoperta da un produttore e l'anno successivo si trasferisce a Los Angeles dove firma un contratto con la Warner Bros.
Il suo debutto cinematografico è nel 2007 nella pellicola Scrivimi una canzone al fianco di Hugh Grant e Drew Barrymore dove mette in evidenza le qualità canone per poi rivestire altri ruoli in film come Io e Marley con Jennifer Aniston e Owen Wilson, protagonista in The Hole in 3D, nel cortometraggio Passage per la regia di Shekhar Kapur e in Kaboom di Gregg Araki.
Nel 2007 è apparsa nel numero di febbraio di GQ e ha firmato con la 550 Music/NuSound Records, iniziando così a lavorare al suo primo album creato in collaborazione con il cantautore Shaley Scott.
La Haley il 19 giugno 2008 si è esibita live nel suo primo concerto presso la Zecca di Los Angeles e nell'ottobre dello stesso anno è apparsa nel numero di Teen Vogue nella sezione Young Hollywood.


REBECCA FERGUSON è Anna Watson. 
Rebecca Louisa Ferguson Sundstrom è un'attrice svedese, nata a Stoccolma il 19 ottobre 1983. Ha effettuato gli studi alla Adolf Fredrik's Music School di Stoccolma.
Fin da bambina, Rebecca ha lavorato come modella, comparendo su riviste e spot pubblicitari. In età molto precoce, ha iniziato a danzare, cimentandosi nel balletto, tip tap e tango argentino. Soprattutto per quest'ultimo ballo è nata una forte passione che l'ha portata negli anni a diventare insegnante e tenere corsi per principianti. Ottiene la fama internazionale grazie al ruolo di Elizabeth Woodville nella serie televisiva britannica The White Queen, basata sulla serie di romanzi La guerra dei cugini di Philippa Gregory.
Per la sua interpretazione in The White Queen ottiene una candidatura al Golden Globe come miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione. Successivamente ricopre ruoli in diversi film hollywoodiani come Hercules: il guerriero e Mission: Impossible - Rogue Nation. Nell'agosto del 2015, la rivista Variety include Rebecca tra i 10 attori da tenere d'occhio; lista che annualmente cita gli attori emergenti più promettenti dell'anno!

Cosa ne pensate Lettori di queste scelte?
Quali attrici avete immaginato nei ruoli di Rachel, Megan e Anna?

La ragazza del treno promette di coinvolgere e affascinare come la sua versione cartacea: un treno da non perdere! E voi, Lettori, non perdete nemmeno il prossimo appuntamento con il Blogtour in compagnia di Elisa di Devilishly Stilish per gustare insieme una fantastica ricetta ispirata al romanzo!
Cristina
2

[ BLOGTOUR ] Petali di Me di Serena Di Caprio - Personaggi ed Estratti - Fabbri Editori

Buongiorno Carissimi Lettori!
Per inaugurare questa nuova settimana insieme, voglio stuzzicare la vostra fervente curiosità con la seconda tappa del Blogtour dedicato al romanzo Petali di Me della scrittrice esordiente Serena Di Caprio - http://petalidime.tumblr.com/ - per la casa editrice Fabbri Editori.
Partecipando alle tappe e seguendo tutte le regole elencate in basso, potrete avere l'occasione di vincere una copia del romanzo; un'occasione imperdibile per toccare con mano una visione originale e intraprendente di scrittura, costruita su parole e pensieri, ma anche immagini evocative e colori intensi.

« Una storia d'amore struggente, raccontata attraverso frammenti di vita, immagini, 
citazioni e frasi rubate. Un nuovo modo di fare narrativa: da un fenomeno della rete, 
un libro a metà fra la poesia di Massimo Bisotti e l'intensità di Antonio Dikele Distefano! »

IN LIBRERIA DAL 27 OTTOBRE
Prezzo:
16.00€ | Pagine: 280
Il mondo di Azzurra va in pezzi quando scopre che il suo legame con Leo è costruito su una menzogna: il tradimento di lui è un duro colpo, ma ancora di più lo è sapere che il ragazzo che credeva di amare non è mai stato sincero e le ha nascosto un segreto che forse non aveva confessato neanche a se stesso. 
Un amore che finisce ti spezza sempre il cuore: ti fa soffrire, sgretola le tue certezze, ti fa piangere fino quasi ad allagarti dentro. Ma quando a ridurti così è la tua prima cotta, l’amico di una vita e il compagno di tante avventure, superarlo appare davvero impossibile. Dopo Leo, infatti, ogni relazione sembra difficile, e soprattutto sembra difficile poter ricominciare a credere in sé e negli altri. Eppure ci sono dolori per cui piangiamo, ma che non rimpiangeremo mai. Perché ci fanno comprendere che a volte l’amore è tutto, e a volte non è abbastanza. 
Che per rinascere bisogna morire. 
Che prima di piacere agli altri bisogna provare a voler bene a se stessi. E perché sono l’inizio di un cammino che ci insegna a crescere, a superare le delusioni e a vivere ogni emozione fino in fondo, trasformando le nostre insicurezze in splendide ali di farfalla!



In questa seconda tappa del Blogtour voglio stuzzicare la vostra curiosità presentandovi i personaggi che popolano Petali di Me con le loro emozioni e sensazioni, con i loro impulsi e vorticosi pensieri, con le loro scelte e le loro azioni che, come nella vita di ognuno di voi, producono reazioni e conseguenze difficili da prevedere, immaginare ed affrontare..

Azzurra è un'adolescente come tante altre; una ragazza che prende le prime difficoltà che la vita decide di mettere nel suo cammino di petto, con intraprendenza ed un pizzico di ingenua presunzione.
E come ogni piccola donna della sua età, dona il suo cuore alla sua prima cotta adolescenziale, Leo, l'amico di sempre, il confidente di una vita, colui che non l'aveva mai lasciata sola. Leo che in pochi attimi è diventato tutto il suo mondo fatto di carezze, di parole sussurrate, di momenti indimenticabili.

« Si riconosce una persona ferita. 
Una di quelle che hanno amato senza riserve, senza aspettarsi niente. 
Si riconosce insicura tra la folla. Più lenta degli altri, più attenta degli altri. 
Con gli occhi persi, in un mondo che chissà se, dove e quando. La riconosci quando parla. 
Con quella dolcezza un po' rovinata, sciupata, stanca, quell'arrendevolezza tra le labbra 
e una flebile speranza negli occhi.. »

Leo è l'amico d'infanzia, l'eterno confidente, la cotta adolescenziale, il primo amore che non si dimentica mai! E' un ragazzo complicato e scostante, capace di far sentire Azzurra invisibile, trascurabile e insicura. Dentro di sé nasconde un mondo di pensieri nascosti e taciuti a molti, pronti ad esplodere con una potenza distruttiva e devastante.

« Perché l'amore quello malato e sregolato, è questo che fa fare: 
fa giustificare ancora e ancora e ancora, fa negare l'evidenza! »

Giulio rappresenta il momento della consapevolezza, di prendere coscienza di sé e di quello che si vuole essere, di tutto ciò che si desidera e che il cuore pulsa con forza e determinazione.

« Lentamente poi i dettagli amorevoli diventarono insopportabili. 
La sua gelosia diventò possessività. Il mio amore, vergogna! »

Carlo è una meteora, silenziosa e potente, capace di entrare nella tua vita in un battito d'ali e lasciarla ancor più velocemente, lasciando dietro di sé detriti di momenti indimenticabili! Conosciuto per caso in stazione in un giorno come tanti altri; silenzioso e introverso, Azzurra percepisce immediatamente una sintonia forte ed inspiegabile con lui, un po' migliore amico e un po' fratello.

Alice è la migliore amica di Azzurra. Due facce opposte della stessa medaglia, capaci di attrarsi, unirsi e respingersi con la stessa forza e complicità.

Cristina cauta e diffidente. Occhi marroni, capelli castani, ricci e corti. Coraggiosa e fragile, gentile e coerente, timida e di una bellezza particolare che colpisce immediatamente. La sua diffidenza e velata sfiducia non sono altro che rabbia sopita per le occasioni dimenticate, i cuori spezzati e le persone volate via con troppa facilità. Il suo distacco apparente è una difesa, una protezione, la più grande manifestazione d'amore per se stessa!

« Alcuni la chiamano casualità, io invece telepatia, empatia, concatenazione di due anime che imprevedibilmente si scontrano, si riconoscono, si scelgono e si tengono! »

Ci sono personaggi che mi hanno colpita ed affascinata, in cui mi sono immedesimata con naturale spontaneità, altri che non hanno lasciato propriamente il segno... ma non per demerito della scrittrice! Semplicemente perchè è quanto accade nella vita di tutti noi: ci sono persone che rappresentano una virgola di congiunzione tra l'oggi e il domani, poi ci sono altre che rappresentano il tanto atteso per sempre. Sta a noi scovare le prime e tenersi accanto le seconde..


VOLETE PROVARE A VINCERE UNA COPIA DI PETALI DI ME?

Semplicissimo! Basta seguire queste semplicissime REGOLE :

• Diventare lettori fissi dei Blog partecipanti al Blogtour;
• Mettere mi piace alle pagine dei Blog, della casa editrice Fabbri Editori e di Petali di Me;
• Condividere le tappe sui vostri profili facebook in modalità pubblica taggando un amico;
• Commentare ogni singola tappa inserendo nei commenti inserire indirizzo mail e nome da follower.

Il giveaway sarà attivo da oggi 21 ottobre fino al giorno 27 ottobre alle ore 12.00!

a Rafflecopter giveaway
Non perdetevi la prossima tappa di Sherazade su Sogni di Marzapane dedicata all'amore e all'amicizia, due facce della stessa medaglia.
Cristina
11

[ BLOGTOUR ] La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker - Focus su Harry Quebert - Bompiani

Buongiorno Carissimi Lettori! 
Come trascorrerete questa domenica di ottobre? Tra tutti i vostri impegni, prendetevi un attimo di tempo per partecipare al Blogtour di La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker e provare a vincere una copia del romanzo! Come fare? Vi basterà seguire tutte le tappe del BT - non perdetevi la prima con la recensione di Questione di Libri - e seguire le regole che trovate riportate in basso.
In questa seconda tappa, scopriremo qualcosa di più dell'affascinante e misterioso Harry Quebert: chi era Harry Quebert? Quali erano le sue abitudini? Nascondeva dei segreti? Ma, soprattutto, perchè a distanza di molti anni il suo nome viene associato alla brutale uccisione della giovanissima Nora Kellergan? Scopriamolo insieme...

CHI E' HARRY QUEBERT? 

Scrittore di successo, professore universitario oramai in pensione e mentore letterario di indubbio fascino, Harry Quebert nell'estate del 2008 viene accusato dell'omicidio di Nora Kellergan con cui ebbe, molti anni prima, un'intensa e clandestina storia d'amore.


Come descritto da Marcus Goldman, intraprendente allievo e scrittore in cerca di continua ispirazione, Harry abitava in una splendida casa di pietra e pino massiccio, fuori dalla città, sulla Route 1 in direzione del Maine, affacciata su un braccio di mare che le carte geografiche registrano col nome di Goose Cove. Era una casa da scrittore che aggettava sull'oceano con una terrazza per le giornate di sole, da cui una scala assicurava l'accesso diretto alla spiaggia! 

Harry non ha amici o conoscenti. Proprio come accadrà a Marcus anni dopo, è spinto da una ricerca quasi insaziabile di una fama letteraria che viene forzata, fallimento dopo fallimento, quasi al margine dell'ossessione al solo scopo di ottenere quel benessere e quel pubblico riconoscimento agognato per troppo tempo! Non si tratta nemmeno di scrivere o di farlo nel modo giusto. 
Il successo sembra essere rimasta l'unica priorità di una vita vissuta nel quasi totale isolamento. 

Harry è autore di Le origini del male, romanzo che lo ha portato al successo dopo la prematura scomparsa della giovane Nora e che lo ha consacrato definitivamente dinanzi al pubblico americano, rendendolo autentico fiore all'occhiello della solitaria e sconosciuta cittadina di Aurora.
Nel romanzo Quebert narra di un amore impossibile ed inconfessabile, ritenuto dai suoi affezionati lettori come frutto irresistibile di una fervida e brillante fantasia e che, invece, oltre trenta anni più tardi, grazie ad un ritrovamento imprevedibile e casuale, si rivelerà essere niente altro che lo specchio silenzioso di una reale storia d'amore tra il trentaquattrenne Harry e la quindicenne Nola, figlia del pastore della cittadina di Aurora che sembra nascondere ben più di una incontrollabile cotta adolescenziale.
Ora Harry si trova letteralmente con le spalle al muro: abbandonato da tutti, incapace di sopportare gli sguardi accusatori dei suoi vicini e quell'accusa ignobile che non riesce nemmeno a pronunciare ad alta voce; solo contro il mondo che sembra averlo condannato ancor prima del processo, ancor prima che la giustizia possa intraprendere il suo naturale corso, marchiato come un mostro, descritto come un pervertito, incapace di accettare un rifiuto come risposta, fino a togliere la vita ad una ragazza giovane, pura ed innocente. Ma sarà proprio così? Cosa c'è di vero nella storia ricostruita dalla polizia? Possono essere solo coincidenze quelle che si stanno formando davanti agli occhi di tutta l'America? Quanta verità e quali silenzi sono stati riversati nel capolavoro maledetto di Harry Quebert? 

Marcus Goldman sarà chiamato a risolvere molti misteri e a svelare altrettanti intrighi... ma per scoprire qualcosa di più, dovrete aspettare la prossima tappa su Il Tempo dei Libri.


VOLETE PROVARE A VINCERE UNA COPIA 
DI LA VERITÀ' SUL CASO HARRY QUEBERT?

Semplicissimo! Basta seguire le seguenti regole:

• Commentare tutte le tappe: scrivere partecipo e rispondere alla domanda: Qual è il migliore e il peggiore thriller che abbiate mai letto?
Lasciare il proprio indirizzo email nel commento;
• Diventare lettori fissi dei Blog partecipanti al Blogtour;
• Mettere mi piace alla pagina facebook della casa editrice Bompiani e dei singoli Blog partecipanti
[ Questione di Libri | Leggere in Silenzio | Il Tempo dei Libri | Hook a Book | Honey, There Are Never Enough Books | Il Salotto del Gatto Libraio ]


a Rafflecopter giveaway
13

[ SEGNALAZIONE ] : E tu quando lo fai un figlio? di Tiziana Cazziero

Buongiorno Lettori! 
Questa mattina mi sono svegliata stranamente attiva, sorprendentemente positiva e con la chiacchiera automatica in canna - ed io fino alla dose di caffè mattutino esigo calma, sangue freddo e silenzio assoluto! - tre sintomi che mi hanno fatto dubitare della mia salute, ma tant'è...
Così, spinta da questa eccezionale vitalità, apro la finestra, aspettandomi un sole alto in cielo, splendente e caloroso e... SBAAAAM! Nebbia, nebbia, coltre di nebbia spessa e impenetrabile ovunque, cosa ho fatto di male secondo voi? Ma, tralasciando le mie disavventure umorali mattutine, iniziamo questo weekend con una nuova segnalazione tutta italiana : E tu quando lo fai un figlio? di Tiziana Cazziero per la casa editrice Rizzoli.

Diario di una maternità negata.

Lei lavora nell'alta finanza, lui è un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d'amore.
Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità.
Ma non tutto va sempre come si desidera: quando si pensa di poter avere quello che si vuole, arriva sempre un imprevisto a sconvolgere i piani...
Lo sanno bene Luisa e Leonardo, in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto.
Si può accettare la sterilità ed essere felici?
 Tra cene familiari discutibili, viaggi della speranza e attese estenuanti, Luisa e Leonardo ci raccontano, anche con un pizzico d'ironia e, soprattutto,con tanta voglia di vincere, come affrontare il dramma di un bimbo che non vuole arrivare.

Prezzo: 2.99€ | Pagine: 129

«Adesso basta Santo Cielo! Non sopporto questo silenzio. Cosa è successo mentre eri lì dentro? Sono trascorsi più di quaranta minuti, non sapevo più cosa pensare e stavo per chiamare la Croce Rossa. T’immaginavo svenuto a terra con il coso di fuori: una scena raccapricciante. Parlami!» 
Volse gli occhi nella mia direzione, ma non mi stava guardando davvero. Cominciai a preoccuparmi seriamente. «Ho avuto qualche difficoltà a… Insomma non ne voleva sapere di mettersi sull'attenti» disse con un filo di voce. «Così dopo aver tentato per dieci minuti pensando a tutte le belle donne che conosco, ho realizzato che forse avrei trovato un aiutino con il materiale messo a disposizione per gli uomini che come me si bloccano.» “Tutte le belle donne che conosco.” «Scusami amore, se quel cesso di tua moglie non è stata d’ispirazione.» Ero furiosa, all'improvviso i miei occhi s’infuocarono 
e, non appena Leo se ne accorse, cambiò espressione: era terrorizzato!

Tiziana Cazziero  è un’autrice emergente, presente nel web dal 2011, da quando ha aperto il suo blog sull'editoria. Collabora come articolista free lance con diverse redazioni online, scrive articoli di vario genere, vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Ha scritto e pubblicato diversi libri pubblicati con editore (Rizzoli – Delos) e altri in regime self publishing. 
Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani.
https://tizianacazziero.com/ ]

Dalla prossima settimana, tornerà attiva anche la rubrica del venerdì dedicata agli scrittori emergenti: se volete uno spazio nel Blog da dedicare al vostro romanzo, consultate la pagina contatti e segnalatemi la vostra richiesta seguendo le regole riportate. 
A domani con un blogtour imperdibile!! 
Cristina
1

RECENSIONE : Un Disastro Chiamato Amore di Chiara Giacobelli

Buongiorno Carissimi Lettori! 
Ed anche questa settimana sta giungendo alla sua conclusione, avete programmi per il weekend?
Io sicuramente avrò qualcosa da condividere con voi, partendo proprio da una nuova recensione targata Leggereditore - che ringrazio per la copia digitale - e firmata dalla promettente penna di Chiara Giacobelli, Un disastro chiamato amore.

Prezzo: 14.90€ | Pagine: 330
Francese con un lavoro a Parigi e un appartamentino a Montmartre, Vivienne Vuloir è una ragazza buffa e imbranata che colleziona una figuraccia dopo l'alta, fa i conti con una fallimentare carriera di scrittrice e soffre di un numero indefinito di fobie.
A trent'anni ha dimenticato il sapore di un bacio, si è adattata a essere identificata come quella che si occupa di gossip, ma soprattutto ha perso completamente la fiducia nel genere umano, specialmente se maschile...
Quando un giorno riceve un'inattesa telefonata da un certo Mr. Lennyster, figlio di un'importante attrice italiana su cui ha da poco redatto un dossier, è certa di stare per subire una grossa lavata di capo. Invece, l'uomo vuole commissionarle la biografia della madre.
Così, ben presto, Vivienne si troverà a dover affrontare un'avventura a cui non è affatto preparata: un viaggio in Italia, un libro da scrivere, un uomo affascinante, dolce ma oscuro, e una villa piena di misteri da risolvere. Tra gaffe, tentativi maldestri di carpire i segreti della famiglia Lennyster, amori e altre catastrofi, Vivienne, inguaribile pessimista, capirà che la vita le sta per riservare una sorpresa inaspettata!
Storia: 3 | Personaggi: 4 | Stile: 4 | Copertina: 5

Un disastro chiamato amore è una lettura frizzante e divertente, ironica e straordinaria che indubbiamente sa come lasciare il segno. Quando ho iniziato a sfogliare questo romanzo non sapevo esattamente cosa aspettarmi di preciso; forse, la solita storia d'amore strappalacrime costruita attorno ad uno sfondo incantevole e meraviglioso, con protagonisti fin troppo stereotipati e infallibili, quasi scintillanti nella loro veste di stucchevole perfezione... e invece quelle che mi sono trovata tra le mani si sono rivelate pagine intense, ricche di brio e capaci di strappare ben più di un fuggevole sorriso! 

« No, no, no, per favore, non dirmi queste cose! Già io sono in alto mare, imbarcata con tutte e tre le caravelle: la Nina, la Pinta e la Santa Maria. Se in più mi dici così.. come faccio a resistere? » 

Vivienne Vuloir è una scrittrice intrappolata in un lavoro da regina di gossip costretta dalla sua rivista parigina a presenziare ad ogni evento mondano, proprio lei che odia essere al centro dell'attenzione, accompagnata da un precario ottantenne con un pessimo gusto musicale! 
La sua buona stella sembra aver finalmente trovato la rotta di casa quando, al di là di ogni sua più rosea aspettativa, il lavoro dei suoi sogni squilla letteralmente al suo telefono: scrivere la biografia di un'importante attrice italiana. Assunta dal figlio, Vivianne inizia ad essere sopraffatta dai dubbi che, dissipati parzialmente dal provvidenziale intervento dell'inseparabile migliore amica, persisteranno ben oltre l'arrivo nella bellissima terra ligure... almeno fino all'incontro inconsueto, imbarazzante ed inaspettato con il suo datore di lavoro, Alex Lennyster, l'incarnazione umana della perfetta tentazione! 
Inizia così la disavventura italiana di una promettente scrittrice parigina, divisa tra le ragioni del cuore, impossibile da arrestare dinanzi ad una tale irresistibile visione quotidiana, e il formarsi di un autentico mistero che sembra avvolgere in una persistente coltre di nebbia tutta la famiglia Lennyster. 
Riuscirà Vivienne a venirne a capo?

Indubbiamente, fiore all'occhiello di questo romanzo è la sua straordinaria, ipocondriaca ed impacciata protagonista. Fin dalle prime pagine, ho percepito un'empatia immediata con Vivienne, dolce e maldestra, ironica e pungente, con mille paranoie nello sfondo e decisamente inarrestabile! 
Se togliamo di mezzo il meraviglioso principe azzurro saltato fuori dal nulla e pronto a renderla la donna più felice dell'interno universo, potrei dire che Vivienne sono io! 
Mi sono letteralmente immedesimata in lei: in ogni gesto sgraziato, in ogni figuraccia collezionata nei modi più impensabili, nella sua estrema facilità di farsi male e finire al pronto soccorso, nella sua intima testardaggine e in quegli adorabili monologhi interiori che ho trovato semplicemente irresistibili. 
Vi giuro, Lettori, non ho mai riso così tanto in vita mia! 

Ironia ed irriverente romanticismo, sullo sfondo di una meravigliosa terra ligure, trovano il loro elemento di congiunzione nel mistero - cocciuto e silenzioso - che Vivienne con tutte le sue maldestre forze si impunta di risolvere, aiutata da un proverbiale Watson curioso e imprevedibile, portando alla luce una realtà che stride con la faccia, lucente ed immacolata, costruita attorno alla famiglia Lennyster. Un pizzico di non detto che chiude il cerchio attorno ad un romanzo in grado di non perdere mai il contatto con il lettore, spingendolo ben oltre la naturale curiosità e regalando delle ore di piacevole spensieratezza! 
Lo stile linguistico della Giacobelli permette di creare una vera e propria favola moderna: è irriverente e spontaneo, diretto e frizzante, ironico e misterioso, proprio come la sua protagonista. 
Attraverso gli occhi curiosi di Vivienne, l'autrice ci permette di vivere un'avventura che racchiude in sé ogni sfaccettatura dell'essere umano con i suoi pregi e i suoi difetti ( tanti! ), con i suoi sogni e le inevitabili difficoltà, le sue prove e la sua immancabile ironia, portandosi dietro un messaggio importante che non deve essere preso alla leggera: la perfezione non esiste ed anche la maschera più lucente in un confronto diretto con la verità sarà destinata irrimediabilmente a cadere! 

Cosa ne pensate, Lettori? Avete letto Un disastro chiamato amore?
Chi come la sottoscritta, nel profondo, è un'autentica Miss Vuloir?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti.. 
Cristina
4

W..W..W.. WEDNESDAY #13

Che cosa stai leggendo? 
Che cosa hai appena finito di leggere? 
Cosa pensi leggerai in seguito?

La lunga pausa del Blog mi ha tenuto lontano anche dalle rubriche settimanali che, partendo proprio da W..W..W.. Wednesday, riprendono ufficialmente il loro corso naturale! 
Di seguito, troverete quello che potremmo definire come un doveroso riassunto letterario corposo ed ingombrante che, sono certa!, sarà in grado di stuzzicare la vostra curiosità e tentare il vostro innocente portafoglio... vogliamo scommettere?!


What are you currently reading?
Che cosa stai leggendo?


Shadow Magic di Joshua Khan: primo capitolo di una nuova serie fantasy per ragazzi sulla scia del magico mondo di Harry Potter. Uscito ieri per la casa editrice De Agostini, le prime impressioni su questo romanzo sono più che positive: i personaggi sono caratterizzati in modo puntuale ed intrigante, le ambientazioni richiamano gli elementi imprescindibili del genere in questione e la scrittura di Khan risulta pungente, ironica ed affascinante al punto giusto. Molto presto troverete la mia recensione nel Blog! 


What did you recently finish reading?
Cosa hai appena finito di leggere?


** Cliccando sulle copertine potete leggere le recensioni dei romanzi ** 

Se dovessi scegliere la mia top3 tra gli ultimi romanzi letti probabilmente al terzo posto metterei Anemone al Buio di Maria Silvia Avanzato - un thriller psicologico, intelligente ed intenso - , al secondo il dolcissimo L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande di Deborah Install - un romanzo capace di avvolgere il lettore in un caldo e meraviglioso abbraccio di unicità e speranza - e, infine, sul gradino più alto del podio Ti darò il sole di Jandy Nelson per la sua naturale capacità di sorprendere ed emozionare raccontare la purezza, l'intensità e la complessità dell'amore sotto ogni sua più piccola sfaccettatura! 


What do you think you'll read next? 
Cosa pensi leggerai in seguito?


Petali di Me di Serena Di Caprio uscirà nelle librerie dal prossimo 27 ottobre e settimana prossima troverete un interessante Blogtour che vi porterà al centro esatto della storia d'amore tra Azzurra e Leo. Una storia d'amore dove bugie, segreti ed emozioni si incontrano sulla stessa tela intatta fatta di pennellate forti e decise, accompagnate da tinte dissonanti ed incantevoli! Appuntamento su Leggere in Silenzio il 26 Ottobre per un focus sui personaggi di questo incantevole romance contemporaneo!
La Ragazza Perfetta di Gilly MacMillan: dopo il successo incontrato con 9 Giorni, la MacMillan ci regala un nuovo thriller fatto di suspance e misteri da svelare, costruito su una prosa diretta e coinvolgente che ho avuto già modo di recensire in anteprima all'uscita del suo precedente lavoro. Riuscirà a convincermi anche questa volta?

Vi avevo promesso un riassunto corposo e tentatore sulle mie ultime letture... siete soddisfatti?
Quali sono i vostri W..W..W.. di questa settimana?
Lasciatemi le vostre scelte libresche nei commenti! 
Cristina
3
Powered by Blogger.
Back to Top