Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ BLOGTOUR ] : La Vita Perfetta di Renée Knight


Buongiorno Silenziosi Lettori! 
Dopo aver condiviso con voi la recensione di La Vita Perfetta e qualche piccolo frammento direttamente dalle parole della sua autrice - Renée Knight - grazie al Blogtour organizzato dalla Piemme Edizioni, sono felice di tornare a parlarvi di questo romanzo che è follemente amato in una veste particolare e decisamente molto speciale.
Una veste che ha coinvolto altri 3 Blogger - Il Colore dei Libri | Devylishly Stilish | Everpop - e una domanda che noi lettori ci facciamo fin troppo spesso:

E SE LA VITA PERFETTA FOSSE UN FILM?

Ripercorrendo la trama del romanzo ed i suoi affascinanti intrecci, ho voluto dare un volto ai suoi principali protagonisti: alcuni erano già ben delineati nella mia mente, altri, invece, hanno richiesto una valutazione specifica ed accurata - lo so, è un duro lavoro ma qualcuno lo deve pur fare, no?
Ecco a voi, il mio DREAM CAST per la trasposizione cinematografica di La Vita Perfetta.. 
[ lasciatemi un commento con le vostre scelte! ]

CATHERINE RAVENSCROFT.
Protagonista femminile e prima voce narrante del romanzo. 
Catherine ci viene descritta come una donna forte e indipendente, orgogliosa e passionale. Una donna in carriera e con una apparentemente perfetta famiglia che rappresenta la sua ancora di salvezza, il suo più autentico baluardo, il suo naturale sostegno in ogni momento di difficoltà, quella mano pronta ad afferrarti prima di cadere! Catherine è anche una madre in conflitto con un figlio ribelle e che sembra non comprenderla fino in fondo; Catherine è una moglie presente e amorevole, ma che nasconde un profondo segreto che custodisce nel suo cuore oramai da troppo tempo.. 
Credo che Kate Winslet racchiuda perfettamente ogni singolo aspetto di questo controverso personaggio.


STEPHEN BRIGSTOCKE.
La voce narrante maschile del romanzo; colui che potrei definire come l'alter-ego di Catherine o la presenza silenziosa, ma opprimente che si insinua nella vita perfetta della donna e della sua famiglia.
Un uomo in pensione, vedovo e che ancora vive dentro ed attorno a sè il dolore per il figlio scomparso in giovane età, in circostanze misteriose e mai chiarite fino in fondo. Stephen è cieco nell'animo e vendicativo nelle sue azioni, guidato dalla presenza di sua moglie Nancy porta avanti il suo piano in un continuo viaggio tra passato e presente.
Leggendo il romanzo e provando ad immaginare Stephen avevo davanti a me, chiaro e limpido, il volto dell'attore italo-americano Robert De Niro.

ROBERT RAVENSCROFT.
Robert è il marito di Catherine.
Un uomo a capo di una famiglia apparentemente perfetta: una moglie che ama, un figlio che adora e con cui ha un rapporto di fiducia e complicità ed un lavoro che lo soddisfa. Nessun dubbio ha mai attraversato la sua mente e mai ha messo in forse la sua felicità, almeno fino alla scoperta di quel fantomatico libro che travolge ogni cosa ed ogni persona che ne viene in contatto.
La sua fortezza crolla come un castello di carte; il dubbio si insinua come un tarlo nella sua mente e la figura di sua moglie viene immediatamente distorta e resa colpevole di ogni accusa. Un uomo piccolo e fragile, solo. A lui, ho pensato di associare la figura dell'attore spagnolo Javier Bardem.


NANCY BRIGSTOCKE.
Nancy è la moglie di Stephen.
Durante la lettura del romanzo, conosceremo questo personaggio esclusivamente grazie ai ricordi - prima frammentati e poi via via sempre più pressanti e crescenti - del marito.
Ricordi che ce la descrivono come una moglie ed una madre presente, forte ed amorevole, intensa e passionale. Una madre che vive lo strazio della perdita di un figlio in giovanissima età e in circostanze così concitate che la tormenteranno silenziosamente per il resto della sua vita.
Quando mi sono fermata a pensare ad un'attrice che fosse in grado di renderla vera sul grande schermo, ho subito pensato ad una donna elegante, naturalmente affascinante e con un viso che trasmetta una coinvolgente dolcezza. Ho scelto lei, Helen Mirren.


NICHOLAS RAVENSCROFT.
Il figlio di Catherine e Robert ci viene descritto come un ragazzo in eterno conflitto con se stesso e con il suo recente passato.
Nick alterna facilmente momenti di spensieratezza ad altri di risentimento e insofferenza che riversa quasi esclusivamente addosso alla madre.
Il suo rapporto con il padre, invece, è in continua evoluzione; complice rispetto alla madre, ma mai aperto o pienamente sincero, particolare che denota la sua incapacità di aprirsi e relazionarsi con il prossimo.
Pensando ad un attore che fosse in grado di rappresentare questa sua doppia e discussa personalità, la mia mente è andata immediatamente su Iwan Rheon che, forse, molti di voi conoscono per la sua proverbiale interpretazione di Ramsey Bolton nella serie americana Game of Thrones.


JONATHAN BRIGSTOCKE.
Jonathan è il figlio di Stephen e Nancy.
Un personaggio enigmatico ed affascinante che conosceremo solo attraverso i ricordi dei suoi genitori.
Attraverso le loro parole, Jonathan ci viene descritto come un ragazzo bellissimo, solare e divertente, indipendente e passionale, amante dell'avventura ed incapace di stare fermo troppo a lungo.
Il figlio in cui sono state riversate tutte le maggiori aspettative per un futuro brillante e di successo; un ragazzo apparentemente perfetto ed irresistibile. Dopo un'attenta e selettiva valutazione, la mia scelta è caduta su Matthew Daddario - i fans di Shadowhunters saranno d'accordo con me! - affascinante e con un sguardo magnetico difficile da dimenticare.

Questo è il mio DREAM CAST - Hollywood, se mi leggi, ricordati i credits!
E così si conclude anche questo BlogTour dedicato a La Vita Perfetta; ringrazio la casa editrice Piemme per questa fantasiosa opportunità ed i miei colleghi Blogger che hanno condiviso con me questa avventura.

E voi, Lettori, cosa ne pensate? Se avete letto il romanzo, lasciatemi nei commenti le vostre scelte e se ancora non lo avete fatto, che aspettate a correre in libreria?
Cristina

12 commenti

  1. Mi hai fatto venire voglia di leggerlo... E giuro che non è per la scelta del Daddario... Giuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi giuro in una sola frase.. uhm.. farò finta di crederti xD

      Elimina
  2. Ok, con Matthew Daddario, mi hai conquistata!

    RispondiElimina
  3. Awwwww Daddario!!!! *_______*
    Se fosse un film e ci fosse lui, sarei subito al cinema!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa mi dice che con Daddario ho fatto centro!

      Elimina
  4. Leggendo in particolare la descrizione del personaggio che hai associato a Kate Winslet, mi e' venuto in mente Titanic... per "forte e indipendente, orgogliosa e passionale"... e per il segreto custodito a lungo... di solito sono contro le trasposizioni cinematografiche ma, leggere un libro e, poi, associargli un attore/attrice famosa che ne ricorda le caratteristiche, un po' per i ruoli interpretati nella carriera, un po' per le caratteristiche che vengono descritte nel libro, la trovo un'idea fantastica... piu' che geniale... perche' non crei una rubrica, magari mensile (so gia' quanto lavori duramente per questo blog e non solo), dove fai lo stesso con il libro che ti ha colpito di piu'? Amo! E mi e' venuta voglia di leggere questo libro... come sempre, i mattoncini della casa-libro aumentano ogni volta che ti leggo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie *_* diciamo che quella particolare proposta è già in cantiere per riattivare una rubrica che è già nel Blog. Spero di riuscirci quanto prima!

      Elimina
  5. Avete scelto dei dreamcast che sono uno più bello dell'altro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Annalisa :D Per me è stato divertente scovare la faccia giusta..

      Elimina
  6. Ohh, Iwan Rheon.. lui sì che mette i brividi!
    E a proposito di brividi.. io non ho letto il libro, ma a leggere la descrizione del personaggio di Stephen a questo punto mi sentirei di proporre Kevin Spacey - mi ha sempre fatto "paura", non so perché e vedendo "House of Cards".. perché no? xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che mi ci fai pensare anche Spacey sarebbe stato un valido candidato al ruolo. Mi piace! Grazie per il suggerimento :)

      Elimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top